martedì 23 Luglio 2024
B1-970x250-TUNEWS24
HomeSportOktagon, Palazzo: «Pronti a tifare Mattia Faraoni, poi via alla campagna contro...

Oktagon, Palazzo: «Pronti a tifare Mattia Faraoni, poi via alla campagna contro il bullismo nelle scuole del Lazio»

L’assessore regionale Elena Palazzo: «Grazie al prezioso aiuto del giovane atleta lavoreremo con gli istituti scolastici di tutto il Lazio per la promozione dei valori dello sport»

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

La Regione Lazio per l’Oktagon a Roma e contro il bullismo nelle scuole del territorio regionale.

Grazie al protocollo di intesa siglato con lo CSEN torna infatti al Palazzetto dello Sport di viale Tiziano, dopo ben 26 anni, lo spettacolare appuntamento dedicato agli sport da contatto che promette di regalare grande emozione con il campione romano Mattia Faraoni, molti atleti italiani e con il coinvolgimento di ben tre continenti.

- Pubblicità -

Le parole dell’atleta Mattia Faraoni

Ed è proprio Mattia Faraoni il protagonista dello spot, lanciato su tutti i canali della Regione Lazio, che invita i suoi numerosi fan ad affollare il Pala Tiziano sabato 29 giugno per sostenere la sua impresa sul ring.

“Ringrazio la Regione Lazio per aver creduto nel progetto – dice Faraoni – riportare l’Oktagon a Roma non era semplice”.

- Pubblicità -

Il progetto

Il progetto a cui si riferisce il fighter include, oltre alla competizione internazionale in programma a Roma, una serie di iniziative contro il bullismo rivolte alle scuole di tutta la Regione.

Il commento dell’assessore regionale allo Sport, Turismo e Ambiente, Elena Palazzo

«Da settembre partirà una campagna in tutto il Lazio – spiega l’assessore allo Sport, Turismo e Ambiente, Elena Palazzo – per contrastare il fenomeno della violenza e del bullismo. Sono felice di aver trovato in Mattia Faraoni, campione sul ring e fuori, molto amato e seguito dai ragazzi, una grande disponibilità a sposare subito il progetto. Mattia, come è noto, è da tempo impegnato su questo fronte e ci aiuterà a spiegare agli studenti la differenza tra un sano sport da combattimento, basato su regole che insegnano a gestire la forza e a rispettare l’avversario, e la violenza cieca e insensata contro un coetaneo. Grazie al suo prezioso aiuto lavoreremo con gli istituti scolastici di tutto il Lazio per la promozione dei valori dello sport».

- Pubblicità -
Monica D'Annibale
Monica D'Annibalehttps://www.tunews24.it
Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

Il lombardo Nembrini vince la 36° Ciociarissima, Laino conquista la Challenge Arcipelago

Un'emozione dietro l'altra nella seconda Giornata Arcipelago di questa domenica 14 luglio 2024. Dopo il 5° Trofeo Ianni Auto, con la vittoria di Fabrizio...
- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24