venerdì 19 Luglio 2024
B1-970x250-TUNEWS24
HomeAttualità‘Rispettiamoci’: il progetto Artemis entra nelle scuole di Frosinone

‘Rispettiamoci’: il progetto Artemis entra nelle scuole di Frosinone

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

I reati di stalking e revenge porn, le violenze domestiche e quelle che per oltre il 96% dei casi denunciati coinvolgono donne e mamme, i fenomeni che sempre più spesso vedono protagonisti i giovani, ma anche – e soprattutto – l’aiuto e i servizi offerti dai volontari dei centri antiviolenza e delle case rifugio dislocati sul territorio provinciale.

Un lungo approfondimento sui temi della violenza di genere si sta concretizzando in queste settimane con la fase della formazione che arricchisce il Progetto ARTEMIS (acronimo della Azione in Rete sul Territorio di Mediazione e Inclusione Sociale), ideato e promosso dalla Provincia di Frosinone attraverso l’azione dell’Azienda speciale Frosinone Formazione e Lavoro.

- Pubblicità -

L’appuntamento

Nella mattinata di ieri la responsabile del CAV Auser del Frusinate, Anna Mendillo, insieme alla dottoressa Marcella Ciapetti, hanno incontrato gli studenti del Centro di Formazione Professionale di Frosinone per il primo di una serie di appuntamenti inseriti nel progetto ‘Rispettiamoci’ e che coinvolge 14 istituti superiori della provincia.

Subito dopo i saluti, la direttrice del CPF di Frosinone, dottoressa Anna Rita Maotini, ha ringraziato i partecipanti ricordando anche l’attività che nell’ultimo anno ha portato alla realizzazione di una campagna di sensibilizzazione multimediale sui temi della violenza di genere e più ampiamente sulle pari opportunità.

- Pubblicità -

Con ‘Rispettiamoci’ il Progetto ARTEMIS entra negli istituti superiori e mette in pratica l’azione di rete tra le Istituzioni e le associazioni che operano per la tutela delle vittime di violenza e di discriminazione di genere. Un’azione di coordinamento che è tra gli obiettivi principali promossi dall’amministrazione provinciale, a guida del Presidente Antonio Pompeo.

Come più volte ribadito nelle diverse occasioni di presentazione del progetto è necessario contribuire a formare una cittadinanza educata al rispetto e preziosa si sta rilevando la collaborazione delle associazioni. In campo ci sono Telefono Rosa, Calcutta onlus Fammi Rinascere Fiuggi, Diaconia Mai Più Ferite Frosinone, Risorse Donne Stella Polare Sora e Auser del Frusinate che stanno curando i laboratori divisi tra teatro (autorialità collettiva), lettura e scrittura creativa e musicarterapia nella globalità dei linguaggi.

- Pubblicità -

Nel progetto ‘Rispettiamoci’ è inclusa la collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Frosinone che, grazie alla disponibilità della direttrice Loredana Rea e della professoressa Eleonora Pusceddu, parteciperà con la realizzazione di opere degli studenti dell’Accademia che saranno donate alle scuole.

- Pubblicità -
Antonio Visca
Antonio Viscahttps://www.tunews24.it
Giornalista dei quotidiani online "TuNews24.it" e "Frosinone Today", del settimanale "Tu Sport" e del quindicinale "Alé Frosinone". In passato ha collaborato anche con "Radio Day".
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24