Ecco il “Festival dei Sentieri tra Natura, Storia e Memoria”

Condividi la notizia!

Dal 13 al 16 maggio l’Associazione Cassino Città per la Pace organizza la prima edizione del “Festival dei Sentieri tra Natura, Storia e Memoria” in un momento in presenza e in streaming per permettere al nostro territorio di essere apprezzato da chi ama camminare. Per essere raccontato e per preparare con anticipo eventi per la ripresa turistica e culturale del cassinate e non solo.

L’iniziativa, interesserà oltre Cassino diversi Comuni del circondario che hanno aderito al progetto grazie alla sensibilità dei Sindaci di Sant’Elia Fiume Rapido, Cervaro, San Giorgio a Liri, Pontecorvo, Acquafondata, Arpino, Vallerotonda, Roccasecca, Patrica, San Donato Val di Comino, Coreno Ausonio, Sant’Ambrogio così come tanti gli Enti istituzionali e gli ospiti che parteciperanno agli eventi in programma. «Dopo la Regione Lazio anche l’Agenzia Nazionale per il Turismo ha sposato l’iniziativa dando così lustro all’evento in programma», ha commentato Marino Fardelli.

Il turismo lento

L’Amministrazione Comunale di Cassino con l’Assessore alla Cultura Danilo Grossi si dice soddisfatta di questa prima edizione dell’evento ed ha commentato: «Ci siamo messi alla prova per sperimentare qualcosa che anno dopo anno dovrà diventare un appuntamento fisso. Già da molti anni sostengo con forza che il turismo lento, che vede la sua sublimazione nei cammini è il percorso migliore per lo sviluppo di un territorio».

«Una attenzione e una peculiarità – dice ancora Grossiche come Amministratore stiamo mettendo con forza su questo settore anche lavorando con le varie associazioni per il tracciamento e per la riscoperta di cammini e sentieri. In questo scenario si pone il primo Festival dei Sentieri che andrà a valorizzare sempre più il nostro territorio. Ringrazio l’Associazione Cassino Città per la Pace per l’organizzazione di questo progetto e di tanti altri progetti che seguiranno nei prossimi mesi».

Immersi nella natura

Diversi appassionati, nel rispetto delle norme antiCovid e in sicurezza, accompagneranno nei sentieri piccoli gruppi. Per regalare a tanti, giovani, meno giovani, famiglie e piccolini, momenti di immersione nella natura, nella storia e nella memoria per una fusione tra uomo e territorio. Visitare località a piedi o in bicicletta, godendo panorami che fanno bene ai nostri occhi, diventa una esperienza che tenderà a coinvolgere tantissime persone.

Si pensa già alla prossima edizione

Marino Fardelli e Nino Rossi, rispettivamente Presidente e Vice Presidente dell’Associazione Cassino Città per la Pace anticipano cosa vorranno fare per la prossima edizione. «Ci piacerebbe organizzare per l’edizione 2022 – affermano – percorsi per passeggiare camminando alla ricerca delle note musicali, delle stelle, degli animali e delle emozioni. Il Festival dei sentieri, che si terrà dal 13 al 16 maggio 2021, in questa prima edizione avrà come filo conduttore proprio quello del camminare senza fretta. Un’occasione per vivere emozioni e per incontrare altri appassionati. In questa prima edizione, limitata per via dell’emergenza pandemica, proponiamo come “palcoscenico” ideale la “Strada Romana” per accompagnare gli appassionati alla scoperta del “lento camminare».

Tabelle e pannelli informativi

«Abbiamo accolto con piacere la vicinanza del Parco dei Monti Aurunci con il suo presidente Marco Delle Cese che ha apprezzato l’idea e insieme a loro valorizzeremo con tabelle, pannelli informativi con scritti e foto su Natura, Storia e Memoria bellica il cammino di questo antico percorso fino a Montecassino. Ringraziamo in modo particolare per il prezioso supporto la nostra socia Tiziana Iannarelli che con l’esperienza maturata nella conduzione dei programmi di RadioRai “Dieci passi nella storia” ha saputo indirizzarci e coordinare al meglio l’organizzazione di questo evento insolito per il cassinate. Ma che offre grandi potenzialità di sviluppo sostenibile».

Il coinvolgimento del CAI

Il CAI Cassino, con il suo presidente Pietro Miele, fortemente sostiene questa iniziativa e le loro guide specializzate accompagneranno, in piccoli gruppi distanziati, coloro che domenica 16 maggio parteciperanno alla passeggiata.
Ecco gli Enti locali e le Associazioni che parteciperanno all’iniziativa oltre agli organizzatori dell’Associazione Cassino Città per la Pace. Università degli Studi di Cassino, CUS Cassino, Centro Documentazione Studi Cassinati, Historiale Cassino, Parco dei Monti Aurunci, Parco dei Monti Simbruini, Parco Riviera di Ulisse, GAL Aurunci Valle dei Santi, Associazione “Battaglia di Cassino”, Associazione “Reliquia Belli”, Associazione “Storm Track”, Associazione “La Città che Vorrei”, il Gruppo FB “Incontreremo l’Orso prima o poi”, Ciociaria Turismo, Associazione “Animal Family”, Associazione “Terraferma”.

Prossimamente il programma completo dell’iniziativa verrà presentato in una conferenza stampa dove verranno date informazioni puntuali per chi desidera partecipare sia alle iniziative online che all’iniziativa del 16 maggio da Cassino a Montecassino.

Condividi la notizia!