Basket – Al Pala ‘Andrea Pasca’ non c’è scampo per Cassino: Nardò supera agevolmente i rossoblù

Condividi la notizia!

Seconda sconfitta consecutiva per la BPC Virtus Cassino, che dopo la sconfitta interna contro Ruvo, e priva in terra pugliese della guardia Daniele Grilli, cede in maniera netta sul parquet della Pallacanestro Nardò, capace di condurre dal primo all’ultimo minuto la gara valevole per la seconda giornata della fase ad orologio del campionato nazionale di Serie B girone D.

Frata Nardò – BPC Virtus Cassino 76-62 (24-11, 15-16, 19-17, 18-18)
Frata Nardò: Riccardo Coviello 18 (4/5, 1/2), Niccolò Petrucci 16 (0/1, 4/9), Federico Burini 10 (2/5, 2/5), Goran Bjelic 10 (0/2, 3/6), Edoardo Fontana 6 (1/8, 1/5), Emmanuel Enihe 6 (0/0, 2/4), Mauro Stella 5 (1/1, 1/4), Riccardo Bartolozzi 3 (1/4, 0/1), Marcelo Dip 2 (1/2, 0/0), Luka Cepic 0 (0/0, 0/0), Dimitrije Jankovic 0 (0/0, 0/0), Antony Tyrtyshnik 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 23 – Rimbalzi: 42 9 + 33 (Riccardo Coviello 12) – Assist: 15 (Federico Burini 6)
BPC Virtus Cassino: Simone Rischia 14 (1/9, 3/5), Njegos Visnjic 13 (4/6, 0/1), Michael Teghini 11 (2/5, 1/7), Kevin Cusenza 9 (2/5, 0/0), Federico Lestini 8 (3/11, 0/4), Matteo Fioravanti 4 (2/5, 0/4), Milan Manojlovic 3 (1/3, 0/0), Alessio Policari 0 (0/0, 0/0), Stefano Rubinetti 0 (0/0, 0/0), Matteo Rinaldi 0 (0/0, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 28 – Rimbalzi: 41 7 + 34 (Njegos Visnjic, Kevin Cusenza, Matteo Fioravanti 7) – Assist: 6 (Simone Rischia 2)

Sin dalle prime battute di gioco, infatti, la formazione granata ha saputo imprimere in maniera ottimale i propri ritmi ed il proprio gioco, e grazie alle triple di Petrucci, Bjelic e Coviello, scava il solco decisivo mantenuto poi fino al termine del match dagli uomini di coach Battistini.Teghini e i giovani cassinati, Policari, Manojlovic e Rubinetti, dalla panchina, cercano di tamponare le discutibili prestazioni di Visnjic, Fioravanti, Rischia e Lestini, che, chiamati ad una prova di carattere, toppano in maniera evidente la serata in termini di prestazione.Enihe, Burini, Fontana, Dip e Bartolozzi, sponda Nardò, invece, seguono a ruota le ottime prestazioni dei compagni, e per i granata, con Cassino ridotta ai minimi termini, è abbastanza agevole il compito di ‘ammazzare’ definitivamente l’avversario. Il club pugliese, durante la partita, tocca anche il +20, ma sono ancora una volta i giovani cassinati a limitare i danni e a contenere il gap finale. Termina il match al Pala ‘Andrea Pasca’ con il tabellone che recita 76-62 per la Frata.Le dichiarazioni nel post-gara del Presidente e DS della Virtus Cassino, Leonardo Manzari: “Quest’oggi siamo stati protagonisti di un primo quarto di gioco disputato in continuità rispetto alle due ultime, e pessime aggiungo, periodi di gara giocati contro Ruvo. Non ho visto alcuna reazione da parte delle persone che erano chiamate quest’oggi a fare uno scatto. Se infatti consideriamo i parziali del secondo, terzo e quarto periodo, capiamo come la partita sia stata inevitabilmente decisa da quella prestazione superficiale e sciatta del primo quarto. 24-5 di parziale, sul ‘pronti, via!’ è una cosa inaccettabile da una squadra che aveva bisogno di punti e di una prova di orgoglio sapendo di venire a giocare su un parquet difficile come questo.

D’altro canto, invece, desidero fare un plauso alle prove di Milan Manojlovic e Alessio Policari, che chiamati dal coach durante la partita a dare intensità ed energia dalla panchina, hanno saputo rispondere presente e interpretare alla perfezione il proprio ruolo, cosa che più di qualcuno questa sera non ha fatto. Con loro in campo la partita è divenuta più equilibrata e combattuta, è l’oggettività dei fatti. Vorrei tanto capire cosa stia succedendo ai senatori che all’improvviso sono scomparsi dalla fine del secondo quarto con Ruvo. Ci sta sbagliare, come dicono loro, gli appoggi da sotto, i canestri e, da uomo di sport, accetto anche questo, ma non posso digerire un atteggiamento del genere e questa completa mancanza di rispetto verso la maglia che si indossa. In certe occasioni siamo stati, ovviamente anche sfortunati, ma ci sta, anche questa è la pallacanestro. Adesso testa a domenica dove riceveremo tra le mura amiche la capolista Taranto, un’altra partita tostissima, con cui, sono sicuro, riusciremo a fare una grande prestazione”. Prossimo incontro, dunque, per la BPC, domenica alle ore 18:00 al PalaVirtus contro il Cui Jonico Taranto.

Condividi la notizia!

Redazione

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Instagram: Tu News 24 e Tu Sport 24
Youtube: Tu News 24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE