Serie B – Dionisi risponde a Novakovich: Ascoli-Frosinone termina 1-1

Condividi la notizia!

Al “Del Duca” il Frosinone viene ripreso in extremis dall’Ascoli: al vantaggio siglato Novakovich ha risposto a tempo scaduto l’ex Dionisi su calcio di rigore.

Nesta torna alla difesa a tre rispolverando Curado, completano il pacchetto arretrato Ariaudo e Capuano. In avanti, invece, Iemmello fa coppia con Novakovich. Nell’Ascoli Sottil schiera Sabiri trequartista alle spalle del tandem composto da Bajic e dal grande ex Dionisi. Il primo squillo è dei padroni di casa: Dionisi scucchiaia in area per Sabiri che da ottima posizione, però, conclude alto. Rispondono i giallazzurri al 16′ con un colpo di testa di Capuano su angolo di Maiello, decisiva la deviazione di Quaranta. Al 25′ bella azione corale del Frosinone con Iemmello che trova l’imbucata per Rohdén, lo svedese affretta troppo il tiro e il suo mancino va oltre la traversa. L’Ascoli prova a pungere su punizione con Sabiri al 41′, Bardi è attento e manda in angolo. Sugli sviluppi del corner, rovesciata di Bajic salvata in tuffo da Bardi, ma il gioco era stato fermato dall’arbitro Ros per gioco pericoloso del bosniaco.

La ripresa si apre con Dionisi che al 50′ riceve palla sulla trequarti, evita l’intervento di Rohdén e incrocia con il mancino mancando di poco il bersaglio. Due minuti dopo Caligara parte in contropiede trovando il Frosinone scoperto e, a trenta metri dalla porta, viene atterrato da Capuano che, già ammonito, riceve il rosso dal signor Ros. Al 60′ è però la squadra di Nesta a passare in vantaggio: angolo dalla destra di Maiello per la testa di Novakovich che vince il duello con Brosco e trafigge Leali. Sottil si gioca il tutto per tutto inserendo Parigini e Bidaoui. Proprio l’ex Latina al 94′, dopo una ripartenza generata da un errore del nuovo entrato Carraro, viene atterrato all’altezza del vertice destro dell’area di rigore da un ingenuo Salvi. Ros assegna il penalty ai bianconeri e dal dischetto si presenta l’ex bomber giallazzurro Federico Dionisi, che spiazza Bardi e sigla il suo centesimo gol in Serie B. Dopo la rete, da segnalare l’espulsione dell’ascolano Simeri per un brutto pugno a Bardi. Finisce 1-1: esulta il “Picchio”, mentre resta tanto rammarico per il “Leone” dopo una grande prova.

ASCOLI-FROSINONE 1-1 (0-0)

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Quaranta, Kragl; Caligara (63′ Bidaoui), Büchel (63′ Danzi), Saric (69′ Eramo); Sabiri (69′ Parigini); Bajic (77′ Simeri), Dionisi. A disp.: Sarr, D’Orazio, Corbo, Stoian, Mosti, Pinna, Avlonitis, Bidaoui. All.: Sottil.

Frosinone (3-5-2): Bardi; Curado, Ariaudo, Capuano; Salvi, Rohdén (77′ Gori), Maiello, Kastanos (88′ Carraro), D’Elia; Novakovich, Iemmello (64′ Szyminski). A disp.: Trovato, Vettorel, Millico, Boloca, Tribuzzi, M. Vitale, Parzyszek, L. Vitale, Brignola. All.: Nesta.

Arbitro: Ros di Pordenone.

Marcatori: 60′ Novakovich (F), 95′ rig. Dionisi (A).

Note: partita a porte a chiuse. Ammoniti: Dionisi, Büchel (A); Capuano, Szyminski (F). Espulsi: 53′ Capuano (F) per doppia ammonizione; 95′ Simeri (A) per condotta violenta. Recuperi: 2′ pt; 5′ st.

Condividi la notizia!

Stefano Pantano

Laureato in Scienze della Comunicazione a Roma 2 con una tesi sulla prima, storica, promozione del Frosinone Calcio in Serie A. Giornalista pubblicista, collabora con il quotidiano online "TuNews24.it", con il settimanale "Tu Sport" e con il quindicinale "Alé Frosinone" oltre che con i portali "CalcioMercato.com" e "MondoSportivo.it", di cui è caporedattore.