mercoledì 17 Agosto 2022
B1-970x250-TUNEWS24
HomeAttualitàLa Provincia di Frosinone diventa sempre più smart: dal 3 febbraio sarà...

La Provincia di Frosinone diventa sempre più smart: dal 3 febbraio sarà attiva la prima APP

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

Una Provincia, quella di Frosinone, sempre più al passo con i tempi e con le esigenze indifferibili di semplificazione, innovazione e digitalizzazione.

La digitalizzazione e informatizzazione dell’Amministrazione provinciale

L’Ente guidato dal presidente Antonio Pompeo ha fatto grandi passi in avanti in questo ambito e, dopo l’Agenda smart, la nuova Stazione Unica Appaltante e gli scanner planetari per la completa digitalizzazione e informatizzazione dell’archivio provinciale, ecco l’ultima novità che sarà introdotta a partire da mercoledì 3 febbraio: la prima APP della Provincia di Frosinone.

La nuova APP

- Pubblicità -

Nello specifico, si tratta di un’applicazione per dispositivi mobili IOS e Android, che potrà essere scaricata direttamente dal sito internet della Provincia – anche questo completamente rinnovato – oppure da Play Store e App Store.

L’app consente agli utenti di trovare agevolmente tutte le informazioni relative all’attività dell’Ente nei diversi settori di competenza, di prenotare appuntamenti con gli uffici e i settori, di ricevere notifiche su notizie e interventi, di consultare l’archivio stampa, di accedere alla “Bacheca Lavoro”. Inserendo il raggio chilometrico entro il quale si è interessati alle offerte di lavoro, l’app fornirà una vera e propria bacheca di annunci.

Uno strumento interattivo, semplificativo e di rapida consultazione che risulta ancora più “smart”, in un’era dove il digitale sta guadagnando sempre più terreno e la pubblica amministrazione ha il dovere di adeguarsi.

Il presidente Pompeo: «Un Ente che fa dell’innovazione tecnologica lo strumento per essere ancora più vicino ai territori»

«L’operazione di digitalizzazione e informatizzazione che da alcuni mesi abbiamo avviato all’interno dell’Ente – sottolinea il presidente Antonio Pompeo – va proprio nella direzione di rendere la nostra Provincia sempre più vicina e connessa con i territori e le comunità. La necessità di sburocratizzare e semplificare l’accesso alla P.A. da parte del cittadino è una battaglia che da subito ho sposato personalmente, sia in qualità di presidente di Provincia sia come presidente di Upi Lazio: sono molto orgoglioso che questo processo veda protagonista la nostra Amministrazione provinciale e mi auguro che anche in tutte le altre Province italiane si possa quanto prima raggiungere lo stesso risultato. Un ringraziamento particolare agli uffici del Ced – ha concluso il presidente – che hanno dato vita a questa nuova APP, vero e proprio apripista per il futuro tecnologico dell’Ente di piazza Gramsci».

- Pubblicità -
Monica D'Annibalehttps://www.tunews24.it
Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

Asili, pioggia di finanziamenti: quasi 3milioni di euro a Frosinone

“Il ministero dell’Istruzione ha destinato al Lazio 21.600.000 euro grazie al Bando PON Ambienti Didattici Innovativi per la Scuola dell’Infanzia, finalizzato alla realizzazione di...
- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24