Frosinone, al “Colapietro” le postazioni per richiedere i buoni spesa

Condividi la notizia!

Sono già oltre 600 le istanze ricevute dal Comune di Frosinone, mediante gli uffici dei Servizi sociali coordinati da Massimiliano Tagliaferri, relativamente all’erogazione di misure di solidarietà alimentare oltre che rivolte all’acquisto di beni di prima necessità, inclusi i farmaci. I cosiddetti “buoni spesa” saranno erogati in favore di famiglie residenti, anche mononucleari, in situazione di contingente indigenza economica derivante dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

I requisiti per presentare la domanda

I requisiti per presentare istanza sono indicati nell’avviso, consultabile tramite la sezione dedicata sul sito internet istituzionale www.comune.frosinone.it.

Gli interessati dovranno presentare l’istanza in formato elettronico, entro le ore 14 di giovedì 17 dicembre 2020, mediante la piattaforma informatica messa a disposizione dal Comune sul proprio sito istituzionale o collegandosi direttamente al seguente link per i cittadini: https://voucher.sicare.it/sicare/buonispesa_login.php. Nella sezione “Annotazioni” della piattaforma dovrà essere indicata anche l’eventuale richiesta del buono spesa per l’acquisto dei farmaci.

Disponibili postazioni informatiche per l’invio delle domande presso l’Auditorium “Colapietro”

L’Amministrazione, su indicazione del sindaco, Nicola Ottaviani, ha previsto l’installazione di alcune postazioni informatiche presso l’Auditorium “Colapietro” sito in Via Grappelli, per l’invio delle domande da parte di quanti fossero sprovvisti di adeguata strumentazione.

I cittadini potranno usufruire dei dispositivi – collocati mediante la supervisione del Ced comunale, coordinato dall’ingegner Sandro Riccinelle giornate di martedì 15 dicembre dalle ore 9 alle 13, di mercoledì 16 dicembre dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 15:30 alle 17:30, e di giovedì 17 dicembre dalle ore 9 alle 12.

All’ingresso della struttura saranno presenti gli agenti della Polizia Locale, coordinati dal comandante Donato Mauro, oltre a personale addetto all’assistenza, che vigileranno perché vengano rispettate tutte le prescrizioni sanitarie vigenti, che comprendono l’obbligatorietà della mascherina, l’igiene delle mani, il distanziamento interpersonale e l’assoluto divieto, dunque, di formare assembramenti.

Il buono spesa. Cosa sapere

Il contributo economico verrà riconosciuto nella forma del Buono Spesa elettronico identificato con Tessera sanitaria/Codice Fiscale; sarà spendibile esclusivamente per l’acquisto di beni di prima necessità (alimenti, prodotti farmaceutici, prodotti per l’igiene personale e domestica) e non potrà essere utilizzato per l’acquisto di alcolici e superalcolici, alimenti e prodotti per animali, arredi e corredi per la casa, tabacchi, ricariche telefoniche, giochi e lotterie.

Il buono spesa per i farmaci avrà valore unitario pari ad € 100,00 e potrà essere utilizzato per l’acquisto di medicinali la cui spesa non è coperta dal SSN e per il pagamento del ticket. Non potrà essere riconosciuto ai soggetti che beneficiano di esenzione totale.

In caso di particolare difficoltà nella compilazione della domanda, è possibile contattare il numero 0775-2656264, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 12. Si ricorda, infine, che l’Amministrazione attiverà, anche in questo caso, le verifiche a campione sulla genuinità delle autocertificazioni allo scopo di evitare episodi di distorsione nelle richieste ed erogazioni dei bonus, che utilizzano risorse pubbliche di titolarità dell’intera collettività.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".