Linea ferroviaria veloce, pressing di Samuel Battaglini: “Indispensabile per il rilancio socio-economico del territorio”

Condividi la notizia!

Dopo il progetto “Grande Capoluogo”, il vicepresidente nazionale Anci Giovani e Consigliere comunale di Patrica, Samuel Battaglini, interviene sulla proposta legata all’alta velocità. “Ringrazio il Consigliere comunale di Frosinone, l’amico Danilo Magliocchetti, per aver rilanciato ed incentivato il progetto relativo all’alta velocità.  Un progetto quanto mai necessario per il nostro territorio e, quindi, anche per Patrica ed i Lepini, come ha già sottolineato il Consigliere di Morolo Enzo Moriconi. La fermata Tav sarebbe una scossa da un punto di vista occupazionale, economico e sociale, un’occasione che non possiamo permetterci di perdere”.

“Ci sarebbe la possibilità di vivere in Ciociaria, e anche a Patrica”

“Ogni singolo Comune ha il dovere di fare la sua parte, ed è per questo che presenterò in Consiglio comunale una mozione a riguardo. Il territorio della provincia di Frosinone – spiega Battaglini – è soggetto ad un grande pendolarismo, con circa 40/45 mila persone che, quotidianamente, si spostano per motivi di lavoro, studio o personale verso la Capitale; da anni si parla della realizzazione di questa importante opera ma, nonostante le buone intenzioni generali, concretamente, ancora nulla è stato posto in essere; la realizzazione della linea ferroviaria veloce Roma-Frosinone-Cassino, consentirebbe il rilancio socio-economico, ma anche demografico, dell’intero territorio, con la possibilità di risiedere, una volta acquisita la disponibilità di un collegamento veloce, anche in provincia di Frosinone e quindi anche e soprattutto a Patrica”.

“La nona linea in italia per numero di viaggiatori giornalieri”

“Dai primi del ‘900 ad oggi, di fatto, i tempi di percorrenza ferroviaria, da Frosinone per Roma, sono migliorati nell’ordine di appena 5 minuti, quando la linea veloce consentirebbe di raggiungere la Capitale, da Frosinone in 35 minuti e da Cassino in 70 minuti. Il recente rapporto “Pendolaria 2019” elaborato da Legambiente e inerente la situazione del trasporto ferroviario in Italia, ha evidenziato che la tratta Roma-Frosinone è la 9^ in assoluto in Italia per numero di viaggiatori giornalieri, con ben 42.000 utenti trasportati. La strategicità di questo importante intervento infrastrutturale per Frosinone e per quanti si recano quotidianamente a Roma, per lavoro o studio – conclude Battaglini – è condivisa praticamente da tutti: istituzioni, politica, amministratori, associazioni, imprenditori, e Patrica deve fare la sia parte per contribuire alla realizzazione del progetto tanto atteso, con la speranza che l’Ad Trenitalia, Battisti, originario di Fiuggi, si renda sensibile all’istanza del suo territorio”.

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *