Crisi di Governo, la Lega presenta mozione di sfiducia contro Conte. L’incognita Rufa (vicino al premier?)

Condividi la notizia!

L’aereo del senatore va in avaria. E rischia il dirottamento da parte di Salvini

 

La Lega presenta in Senato una mozione di sfiducia al premier Giuseppe Conte. La posizione della Lega è chiara, e la ribadisce già da ieri il ministro Matteo Salvini: “Troppi no fanno male all’Italia. Ora c’è bisogno di tornare a crescere e quindi di andare a votare in fretta. Chi perde tempo danneggia il Paese e pensa solo alla poltrona”.

 

Sarebbero stati i sondaggi favorevoli e il rischio di far slittare di sei mesi le elezioni in caso di definitiva approvazione della legge sul taglio dei parlamentari a convincere definitivamente il vicepremier per una definitiva accelerazione sulla crisi di Governo. Dal canto suo Conte ha deciso di non rimettere il mandato ma di recarsi in Parlamento per incassare la sfiducia. La palla quindi, passa a Salvini, che in Senato dovrà spiegare i motivi che lo hanno indotto alla drastica scelta.

 

I presidenti di Camera e Senato detteranno i tempi. Ad occhio e croce si parla della prossima settimana, dunque intorno a Ferragosto. Il presidente della Repubblica dovrà decidere a chi affidare il mandato, quindi un Conte bis o un capo di Governo senza fiducia, per portare il Paese alle elezioni di ottobre.

 

senatore gianfranco rufa lega veroli frosinone ciociaria
Rufa in Senato, in uno dei suoi ormai noti selfie

 

Poche, finora, le reazioni dalla Ciociaria, dove una decina di parlamentari hanno la quasi certezza di cadere dalle poltrone subito dopo l’estate. Tra questi c’è il verolano Gianfranco Rufa, che ha potuto beneficiare di qualche mese di ristoro in Senato, essendosi trovato, alle ultime elezioni, nel posto giusto al momento giusto. Una storia che tutti coloro che frequentano il mondo della politica conoscono bene, quella dell’elezione del senatur, uno degli uomini più fortunati della regione a quanto pare.

 

Rufa questa fortuna ha voluto ostentarla per mesi, con continui scatti sui social. Senatore della Repubblica Italiana, eletto dal popolo (precisamente quello del collegio proporzionale Lazio Nord), acclamato in piazza, benvoluto, quasi venerato (secondo lui). Lui che nel suo Comune di residenza, da candidato a sindaco contro un Pd malridotto, “conquista” appena l’8% dei consensi. Lui che alle scorse elezioni, con la Lega sulla cresta dell’onda e tre ministri giunti in città in suo aiuto, si rende protagonista di una debacle clamorosa, storica, una figuraccia politica senza precedenti condivisa con il suo candidato, e un Partito Democratico che a Veroli riesce nella migliore vittoria di tutta la provincia di Frosinone.

 

Gianfranco Rufa chef Lega Palco Matteo Salvini primo maggio Civitavecchia Frosinone Ciociaria Veroli
Gianfranco Rufa chef

 

Ma il senatore (anzi, tra una manciata di settimane, con molta probabilità ex senatore) rimane di buon umore e si dedica alla cucina per qualche giorno: gnocchi, pasta fatta in casa, braciate e chi più ne ha più ne metta.

Ora, però, si trova ad un bel bivio, lui che a giugno 2018 pubblicava la sua foto abbracciato al premier Conte, dicendo che era felice, dopo avergli dato il voto di fiducia: appena un anno dopo voterà contro “l’amico” Conte, rendendo pubblico lo scatto? (Magari il premier l’avrà già chiamato chiedendogli una mano, questo noi gente del popolo non possiamo certo saperlo…) E, qualora cadrà il Governo, come ormai pare certo, avrà il coraggio di ricandidarsi, ben sapendo che la fortuna passa una volta sola? Ma soprattutto: qualcuno deciderà di ricandidarlo dopo la lunga serie di figuracce?

In politica il vento cambia velocemente, caro Rufa. E gli errori si pagano cari.

 

LEGGI ANCHE: Il walzer del moscerino. Cretaro stravince: Bussagli massacrato… dal senatore Rufa 

 

Marco Ceccarelli è giornalista e fotoreporter, attualmente Direttore di TuNews24.it. Ha iniziato la sua carriera nel 2004 presso il quotidiano Ciociaria Oggi, occupandosi prima di cultura e spettacolo come collaboratore e passando successivamente alla cronaca nera come redattore, quindi responsabile della cronaca nera provinciale fino al 2014. Nel frattempo ha ricoperto il ruolo di Direttore Responsabile di alcune riviste locali, come Beautycase, diventando poi corrispondente del quotidiano nazionale Il Giornale per le province di Frosinone e Latina. Quindi, dopo aver fondato nel 2013 la società di Comunicazione e Marketing Globalpress S.r.l., è entrato a far parte del Gruppo Editoriale Perté, ricoprendo in un primo momento il ruolo di Direttore Editoriale del mensile Perté Magazine e della web radio Radio Perté, successivamente anche del settimanale cartaceo Perté Week e del quotidiano web Perté Online. Sempre nell’ambito di tale progetto ha prestato servizio presso l’emittente Lazio Tv, dove ha ideato diverse trasmissioni televisive e radiotelevisive. Dopo tali esperienze nel 2015 ha deciso, con l’avvento del Frosinone Calcio in serie A, di fondare il settimanale “Tu Sport” di cui è Direttore Responsabile e, pochi mesi dopo, ha dato vita anche al settimanale generalista Tu News. Nel frattempo ha accettato l’incarico di Direttore Responsabile della rivista mensile Frosinone In Vetrina” In ultimo (ma solo per ora) nel ha dato vita al settimanale Non Solo Annunci,  alla rivista mensile poket Ciociaria da Vivere e ai quotidiani web IlCorriereDellaProvincia.it e TuNews24.it, aggiornatissimo portale d’informazione al quale verrà affiancata anche un’app per smartphone, per trasformare un innovativo progetto editoriale in un ambizioso esperimento web che affonda le proprie radici nell’informazione ma si prefigge di trattare molti altri temi e allargare le vedute oltre i confini e le barriere che oggi molte testate giornalistiche online si costruiscono intorno per barricarsi in un anacronistico tugurio d’autorevolezza. Poco costruttivo, poco democratico, poco Tu News 24.

Condividi la notizia!

Marco Ceccarelli

Marco Ceccarelli è giornalista e fotoreporter, attualmente Direttore di TuNews24.it. Ha iniziato la sua carriera nel 2004 presso il quotidiano Ciociaria Oggi, occupandosi prima di cultura e spettacolo come collaboratore e passando successivamente alla cronaca nera come redattore, quindi responsabile della cronaca nera provinciale fino al 2014. Nel frattempo ha ricoperto il ruolo di Direttore Responsabile di alcune riviste locali, come Beautycase, diventando poi corrispondente del quotidiano nazionale Il Giornale per le province di Frosinone e Latina. Quindi, dopo aver fondato nel 2013 la società di Comunicazione e Marketing Globalpress S.r.l., è entrato a far parte del Gruppo Editoriale Perté, ricoprendo in un primo momento il ruolo di Direttore Editoriale del mensile Perté Magazine e della web radio Radio Perté, successivamente anche del settimanale cartaceo Perté Week e del quotidiano web Perté Online. Sempre nell’ambito di tale progetto ha prestato servizio presso l’emittente Lazio Tv, dove ha ideato diverse trasmissioni televisive e radiotelevisive. Dopo tali esperienze nel 2015 ha deciso, con l’avvento del Frosinone Calcio in serie A, di fondare il settimanale “Tu Sport” di cui è Direttore Responsabile e, pochi mesi dopo, ha dato vita anche al settimanale generalista Tu News. Nel frattempo ha accettato l’incarico di Direttore Responsabile della rivista mensile Frosinone In Vetrina” In ultimo (ma solo per ora) nel ha dato vita al settimanale Non Solo Annunci,  alla rivista mensile poket Ciociaria da Vivere e ai quotidiani web IlCorriereDellaProvincia.it e TuNews24.it, aggiornatissimo portale d'informazione al quale verrà affiancata anche un'app per smartphone, per trasformare un innovativo progetto editoriale in un ambizioso esperimento web che affonda le proprie radici nell'informazione ma si prefigge di trattare molti altri temi e allargare le vedute oltre i confini e le barriere che oggi molte testate giornalistiche online si costruiscono intorno per barricarsi in un anacronistico tugurio d'autorevolezza. Poco costruttivo, poco democratico, poco Tu News 24.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *