Il Real Piedimonte volley club affonda il Genzano 3-1

Condividi la notizia!

Il Real Piedimonte continua a ruggire: 3-1 al Genzano nello scontro diretto per il terzo posto

Piedimonte San Germano – Giornata numero quattordici per i ragazzi del Real Piedimonte Volley Club in piena lotta playoff nel campionato di Prima Divisione Maschile. A sfidare i rossoblu stavolta si presentano i romani del Volley School Genzano, formazione che nel match di andata era riuscito ad avere la meglio sulla squadra di Piedimonte San Germano per 3-1. I due team sono distanti solo due punti in graduatoria, con i rossoblu che comunque hanno da recuperare una gara contro la Globo Sora.
Atmosfera quindi caldissima per questa gara, con posta in palio pesante visti i pochi punti che distanziano i due sestetti e la posizione in classifica da conquistare. La partenza dei padroni di casa è da incorniciare: pochi errori, tanta sostanza e una mole di gioco impressionante. Genzano incassa senza riuscire a reagire, e bastano pochi minuti ai locali per fermare il tabellone sul 25-19 e portarsi in vantaggio per 1-0.
Il secondo parziale vede i romani reagire alla grande, confermando di essere squadra ostica e determinata. Gli ospiti restano in vantaggio per tutto il game, con i padroni di casa che comunque non li lasciano mai scappare e che nel finale provano a giocare un tiro mancino ai ragazzi del Genzano, pareggiando sul filo di lana e guadagnando anche due set point. Genzano con rabbia e con un po’ di fortuna riesce a riportare il game dalla sua parte, imponendosi per 27-25 e pareggiando il conto set.
Nel terzo parziale ancora una volta i due sestetti in campo non si risparmiano e sfoderano ogni arma a propria disposizione, con un game che risulta emozionante e avvincente più che mai, e il risultato sempre in bilico.

Nel finale di gara i padroni di casa protestano per l’atteggiamento fortemente antisportivo della squadra ospite, che fischia sonoramente il capitano rossoblu mentre è al servizio. Il tentativo di “sabotaggio” viene prontamente rilevato dall’arbitro del match, che redarguisce Genzano e fa riprendere la gara con autorità. Capitan Alessandro Pittiglio invece decide di rispondere al tentativo di distrazione da parte degli ospiti alla sua maniera, e scaraventa in campo avversario una serie di bordate imprendibili, con il Genzano che non riesce assolutamente a tamponare la potenza dell’opposto pedemontano, e che vede cadere senza possibilità di reazione anche l’ace fulminante del 25-23 che riporta in vantaggio il team di casa. Genzano sbotta, si innervosisce e da sfogo al proprio nervosismo e alla frustrazione provata per il modo che ha appena determinato la fine del set, con il numero 22, il capitano Igor De Felice, che prende a calci qualsiasi cosa si trovi di fronte, riempiendo il PalaIavarone di improperi irripetibili. Il fischietto del match non può far altro che sanzionarlo con un cartellino rosso, provvedimento che fa iniziare il quarto game con il Real Piedimonte in vantaggio per 1-0.
Dopo la penalità inflitta al proprio capitano, il Genzano torna in campo mansueto come un agnellino e quasi svuotato di ogni energia,mentre i rossoblu sono carichi a molla e, con l’ennesimo turno da oscar al servizio del loro capitano Alessandro Pittiglio, piazzano un break che taglia le gambe agli ospiti, e che permette di poter gestire la parte restante della frazione con tranquillità. Genzano ha infatti tirato completamente i remi in barca, non riuscendo più a contrastare le iniziative del Piedimonte, e rassegnandosi alla sconfitta bel prima di essere in vista del traguardo finale. Per il Real Piedimonte è una passerella trionfale, e il 25-16 finale è lo specchio nemmeno tanto reale di quello che succede in campo, perché la metà dei punti del Genzano sono regali che i rossoblu concedono nel finale di frazione.
Vittoria meritatissima quindi per i ragazzi allenati da Alfredo Izzo, che vendicano la sconfitta dell’andata e restano all’inseguimento del Victoria Volley Frosinone secondo in classifica, oltre ad allontanare le inseguitrici, ormai a 5/6 lunghezze di distanza. Adesso i rossoblu dovranno fare punteggio pieno nel recupero della tredicesima giornata contro la Globo Sora, e poi giocare al meglio il match contro il Victoria per provare ad agganciare la seconda piazza.

Condividi la notizia!