lunedì 3 Ottobre 2022
B1-970x250-TUNEWS24
HomeAttualitàVeroli - Obiettivo raggiunto oltre le aspettative

Veroli – Obiettivo raggiunto oltre le aspettative

Al termine dell’estate intervista al sindaco Simone Cretaro. Oggi vi proponiamo una parte del nostro dialogo

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

Finita l’estate, terminati gli ozi augustei abbiamo voluto fare il punto con il sindaco Simone Cretaro su ciò che Veroli ha inteso proporre con l’estate verolana.
Tanti eventi, tanti fondi investiti dal Comune, da enti e dai privati (Fasti Verolani, Festival della filosofia, Festival dello sport ed altri ancora)

“Vorrei sgombrare il campo da inutili e faziose illazioni”.
Prego.
“Noi da anni abbiamo fondi regionali e di altri Enti oltre che da sponsor per le nostre manifestazioni e, come nel caso dei Fasti, abbiamo financo fatto pagare un biglietto d’ingresso ed anche per gli spazi per location culinarie a tal punto che le casse comunali non ne hanno risentito molto se non per la sola logistica che rientra nella normalità di una gestione mirata”.


Vi eravate prefissati diversi obiettivi come hai avuto modo spesso di evidenziare tu sindaco con la delegata alla cultura. Soprattutto sulla bontà delle varie proposte e sul numero delle persone che pensavate arrivassero nella cittadina ernica.
“E’ vero che sono stati tanti i visitatori che approfittando dei nostri eventi sono arrivati nella nostra città. Premesso che gli appuntamenti sono stati tutti di alta validità posso affermare che l’obiettivo della ‘estate verolana’ ha superato ogni aspettativa. Con proposte altamente culturali siamo riusciti a favorire la promozione, la conoscenza e la valorizzazione delle risorse e delle numerose bellezze della nostra terra”.

Non solo, anche ritorno economico

- Pubblicità -

“Due gli aspetti, uno di carattere culturale e l’altro economico favorendo di conseguenza la presenza numerosa di tanti visitatori.
La nostra estate ha avuto anche una valenza sociale perché eventi di spessore culturale della nostra città hanno contribuito alla crescita culturale e, come dicevo sopra, con un impatto economico sul territorio con la presenza di migliaia persone venute a Veroli, generando quindi un ritorno economico sul territorio, aspetto questo molto importante in un periodo di crisi dopo pandemia. E’ stato un elemento fondante che ha permesso la ripresa delle attività commerciali della nostra Veroli”.

Veroli ricca di eccellenze quasi in esclusiva

“Quelle che definisci ‘eccellenze’ scaturiscono da una organizzazione, da una capacità che Veroli negli anni ha avuto nel programmare dopo aver fatto scelte che potevano sembrare azzardate. Per esempio, come dicevo prima, l’introduzione del biglietto per poter partecipare alla lunga kermesse dei Fasti oppure per assegnazione delle aree pubbliche”.
Anche alcune strutture hanno contribuito ad organizzare manifestazioni di alto rango.
“Abbiamo fatto delle scelte investendo nelle strutture. Veroli è uno dei pochi paesi in Provincia e non solo che ne ha diverse a norma e quindi autorizzate per fare eventi di un certo livello. Investire nelle strutture ci ha spesso fatto registrare e quindi di subire, purtroppo, tante critiche, ad esempio sul Polivalente, sul PalaCoccia ed altre. Ma, come si vede anche con questa estate così ben organizzata si sono avuti ritorni importanti a livello gestionale. Sia come Comune che privati”

Anche i privati nell’estate verolana

- Pubblicità -

Questo è vero anche perché le tre sere della Verevent al Polivalente hanno saputo dare molta cultura con i sui spettacoli di alta qualità.
“Vedi! Questa è la dimostrazione che se hai strutture a norma puoi programmare ed organizzare. E questo ben consci delle normative vigenti che sono di una rigidità molto fiscale per organizzare manifestazioni di un certo livello. Se hai strutture a norma da mettere a disposizione del privato anche questo può gestire eventi autofinanziabili, perchè con i soli soldi pubblici sarebbe molto difficile attuarli. E tu ne sai qualcosa organizzando il Premio Veroli ed altri due concerti. Però hai avuto una struttura a norma”
Per dovere di cronaca questo è vero.


Al PalaCoccia Basket da Champion League

A proposito di strutture, il PalaCoccia potrebbe ospitare la squadra di basket di serie A Ucraina per le partite di Champion League.
“Vedi. Questa richiesta che ci è stata fatta dalla Budilvelnik di Kiev è la dimostrazione di quanto parlavamo delle strutture a norma. Veroli che ha avuto passati storici ed importanti nel Basket ritengo che con questa eventualità, riportare lo sport del Basket di un certo livello nella nostra città, potrà ricompensare i nostri sforzi anche economici per un investimento in strutture, investimento in impianti sportivi e luoghi di cultura, vedi Palazzo Campanari, che possono ospitare simili appuntamenti. L’opportunità del Basket è una possibilità per questa città con una prospettiva che altrimenti non avrebbe avuto. E’ la risposta a chi dice ‘a che serve investire nelle strutture’


Anche una estate di ‘fattacci’

- Pubblicità -

Sindaco, Veroli dovuto registrare in piena estate alcuni fattacci
“Che noi abbiamo subito condannato. Certo vedere Veroli su tutti i giornali e nei resoconti dei vari TG locali per ciò che è accaduto in centro storico non ha dato una immagine bella. Lasciami però dire che oggi questo tipo di fenomeno è un fenomeno che assume sempre dimensioni preoccupanti non a livello locale ma anche nazionale. Non è questa però una scusante per giustificare i ‘fattacci di Veroli’. È preoccupante e quindi da condannare quanto si verifica con questo tipo di reazioni per futili motivi e quindi spropositate che oltre ad essere condannate credo che le stesse istituzioni debbano sforzarsi nel capire il perché di simili situazioni”.
Forse perché ci vuole anche una certa prevenzione?
“Non intendo entrare nel merito specifico perché forse dovrei dire cose che potrebbero essere fraintese ma oggi dobbiamo capire il disagio e la ragione sociale per cui si arriva a questi ingiustificati e preoccupanti gesti”.


La videosorveglianza


La videosorveglianza vi sta dando una mano come nel caso specifico riuscendo ad individuare i protagonisti delle risse che però si sono ripetute un paio di volte a pochi metri di distanza.
“L’aspetto della sicurezza non si risolve con le telecamere, che sono tuttavia uno strumento che aiuta le indagini. Come dicevo ci vuole una attività preventiva che va fatta in altre sedi. E qui aggiungo della bontà di investimenti in cultura, in attività sportive per creare ambienti favorevoli che sicuramente ci aiuteranno anche a creare cittadini migliori. E’ bene anche chiarire che sotto l’aspetto dell’ordine pubblico il sindaco è a disposizione e collabora con la Polizia locale, con la Questura e la Prefettura. E quando si collabora si riescono ad avere risultati importanti. Per quanto riguarda il post ‘fattacci’ la giustizia ha i suoi tempi ed oggi il discorso del provvedimento del Questore ha il suo iter per la parte amministrativa e poi c’è il corso giudiziario che va avanti. Noi viviamo in uno stato di legalità ed è evidente che la reazione emotiva deve essere collocata all’interno di quelli che sono i canali legati alle Istituzioni con quello che anche noi facciamo”


Con il sindaco Simone Cretaro abbiamo toccato almeno tanti altri punti importanti che vi proporremo nei prossimi giorni. Non è stato un eccidio settimanale ma una ‘buona domenica’

- Pubblicità -
Egidio Cerellihttps://www.tunews24.it
Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

Donne iraniane dalla scintilla di Oriana Fallaci, indietro non si torna

Donne iraniane in lotta, oggi come mai prima d’ora e ci sono voluti più di quarant’anni. E’ lontana l’epoca dello Scià che iniziò le...
- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24