mercoledì 5 Ottobre 2022
B1-970x250-TUNEWS24
HomeSportCalcioQatar 2022: le grandi star assenti

Qatar 2022: le grandi star assenti

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

Come giusto che sia, i volti principali di Qatar 2022 saranno coloro che metteranno piede sul rettangolo verde, ossia i calciatori. Le 32 migliori Nazionali si sono guadagnate l’opportunità sul campo, superando (eccezion fatta per il Paese organizzatore) i gironi di qualificazione o, tutt’al più, i play-off.

Il limitato numero di posti in palio ha, però, portato anche a tagli eccellenti. E così diversi campioni di caratura internazionale saranno costretti a seguire l’evento a casa. Di chi parliamo? La lista è lunga, piena di talenti in ogni reparto.

Qatar 2022: il vuoto dell’Italia

- Pubblicità -

Gli italiani che sognavano di piazzare delle scommesse Mondiali sui loro beniamini hanno inghiottito un grande boccone amaro. Ancora una volta, dopo essere stati esclusi dalla precedente kermesse in Russia, gli Azzurri non saranno della partita. Invece della Svezia, il carnefice si è rivelato essere la ben più modesta Macedonia del Nord, che comunque non sarà presente, in quanto estromessa dal Portogallo.

Reduce dal trionfo agli Europei 2020, i ragazzi di Roberto Mancini sembravano avere le credenziali giuste per dare filo da torcere alle maggiori favorite. Resteranno, pertanto, fuori le due stelle del Paris Saint-Germain, Gianluigi Donnarumma e Marco Verratti.

- Pubblicità -

Ma anche lo juventino Leonardo Bonucci e il suo storico partner della retroguardia Giorgio Chiellini.

Gli altri giganti della difesa

Gli attaccanti avversari saranno poi ben felici di non doversi misurare con Milan Skriniar, da anni uno dei maggiori esponenti del ruolo. Il centrale slovacco non è riuscito a staccare il pass, così come il portiere Jan Oblak, suo connazionale. Nonostante stelle di tale calibro la Slovacchia non è riuscita nemmeno a contendersi fino in fondo le proprie chance negli spareggi.

- Pubblicità -

Del resto, spesso un singolo può non bastare. E l’esempio di David Alaba calza a pennello. Avendo trent’anni, il pilastro del Real Madrid, e in passato del Bayern Monaco, potrà comunque avere almeno un’ulteriore chance a disposizione. Stavolta gli è risultata fatale la sconfitta rimediata tra le fila austriache nel “dentro o fuori” con il Galles. In ogni caso, vale la pena sottolineare come l’ultima partecipazione del Nationalteam risalga al 1998.

Le colonne del centrocampo

Per quanto riguarda la linea mediana, Franck Kessie non rappresenterà la Costa d’Avorio. Il Presidente, passato dal Milan al Barcellona in estate, non è riuscito a trascinare i compagni nemmeno agli spareggi CAF. La selezione africana è una di quelle con più talento rimaste escluse, data peraltro la presenza di Sébastien Haller, Wilfried Zaha, Nicolas Pepe e Jeremie Boga.

I cinque gol realizzati da Riyad Mahrez del Manchester City per l’Algeria sono, invece, valsi gli spareggi contro il Camerun. Dopo il successo in trasferta, l’incredibile passo falso a Blida ha mandato però i piani in fumo.

Identico il destino di Mohamed Salah del Liverpool, beffato in due occasioni dal Senegal. Sempre sbagliando dal dischetto, la stella egiziana di Jurgen Klopp ha perso prima la finale della Coppa d’Africa e, quindi, i play-off per andare in Qatar.

Veste da poco la casacca dei Reds lo stesso Luis Diaz. L’operoso e abile esterno colombiano ha concluso al secondo posto nella classifica CONMEBOL: insufficiente per strappare un pass.

Qatar 2022: Haaland e Aubameyang “in tribuna”

Chi sperava di ammirare le prodezze di Erling Haaland è destinato a rimanerci male. Il prolifico centravanti, grande colpo estivo del Manchester City di Pep Guardiola, dovrà attendere il suo momento. A tre punti dalla zona play-off, gli otto gol in cinque presenze si sono dimostrati vani. Il tutto malgrado la Norvegia contasse tra le sue fila pure il gioiello dell’Arsenal Martin Ødegaard.

Infine, salterà l’appuntamento Pierre-Emerick Aubameyang. Le prestazioni del bomber del Barcellona hanno lasciato abbastanza a desiderare, con appena due centri in un raggruppamento che ha visto prevalere l’Egitto. Quasi certamente il debutto a un Mondiale rimarrà per lui un sogno nel cassetto, sicché nel 2026 avrà 37 anni. 

- Pubblicità -
Redazionehttps://www.tunews24.it
SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Facebook: TuNews24 e TuSport24
Instagram: TuNews24 e TuSport24
Youtube: TuNews24
Telegram: TuNews24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

Il Frosinone ingaggia Aliou Traorè

L’operazione numero 46 tra entrate e uscite per il Frosinone arriva un mese dopo il suono del gong della sessione estiva di mercato. Il...
- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24