giovedì 11 Agosto 2022
B1-970x250-TUNEWS24
HomeIn EvidenzaElezioni Frosinone – Mastrangeli, onori e oneri. Via al ‘toto-assessori’

Elezioni Frosinone – Mastrangeli, onori e oneri. Via al ‘toto-assessori’

Passaggio di consegne tra Ottaviani e l'ex assessore al bilancio, nuovo primo cittadino di Frosinone. Difficile, ora, la scelta delle deleghe assessorili: praticamente impossibile non scontentare nessuno

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

di Dario Facci

Col passaggio della campanella e il passaggio del trono di Palazzo Munari da Nicola Ottaviani a Riccardo Mastrangeli si è chiuso un capitolo che sembra già, a pochi giorni dallo spoglio, un lontano ricordo. è finita come era scontato che finisse a scanso di miracoli. Il vantaggio di Mastrangeli/Munazio Planco su Memmo Marzi era troppo ed è risultato tale anche al secondo turno. Questa sera la grande festa al Matusa, dalle 21, con The Gloves un gruppo di ventennale esperienza dei quali ho avuto l’onore di scrivere prima di tutti.

- Pubblicità -

La trasformazione di M, il riferimento dello Zar, in Munazio Planco, cioè il legato di Cesare e seguace di Cicerone, braccio e cervello, era cosa già scritta da quei 500 voti presi più delle liste che lo sostenevano. L’elettorato aveva già espresso il suo gradimento e poi, che al ballottaggio di riparte alla pari è spesso una favoletta. Dipende, e qua dipese.

Tecnicamente il nuovo sindaco di Frosinone, Riccardo Mastrangeli, è “civico”. Non milita in un partito. La definizione, però, non gli si attaglia per niente. Infatti Munazio è un politico di esperienza trentennale ed è sempre stato un uomo di centrodestra. Parlamentare all’esordio di Forza Italia era stato prima, giovanissimo, presidente della Circoscrizione Scalo. Poi è stato un sacco di altre cose e, soprattutto, negli ultimi dieci anni, ha tenuto i conti del Comune di Frosinone quale assessore alle Finanze e braccio destro dello Zar. Questi, lo Zar Nicola Ottaviani, con questa campagna elettorale ha guadagnato sul campo i galloni di leader della coalizione di centrodestra e lo scettro di vero antagonista di Francesco De Angelis. “Con l’elezione di Riccardo Mastrangeli a sindaco del comune di Frosinone – ha detto a risultato acquisito – vince non soltanto il centrodestra, ma un diverso metodo di intendere la politica e l’amministrazione (…). Queste elezioni sono state caratterizzate da un’inutile e deleteria campagna acquisti, iniziata qualche anno fa, quando qualcuno, all’interno del PD, aveva pensato di acquisire un gruppo dell’allora maggioranza attraverso nomine (…) come se la politica ruotasse attorno agli incarichi e non ai progetti”.

- Pubblicità -

Il futuro dello Zar per molti è al Parlamento, per altri alla Regione. Lui ha detto che certamente è nel suo studio legale ma non ha posto limiti alla Provvidenza.

In  queste ore il segretario provinciale del Pd, Luca Fantini, è alle prese con la tradizionale discussione sul voto. Una prassi temibile quando si è perso ma, proprio in questi casi, quando è vera e profonda, si rivela utile. Il Pd, risultato il primo partito, riparte certamente da questo risultato acquisito. Non potrà certo evitare, però, di riconoscere una cocente sconfitta: il centrodestra ha centrato il bersaglio dell’amministrazione capoluogo per la terza volta di seguito. Certamente ragioneranno sul mancato accordo con i Socialisti, con i quali a Frosinone si deve sempre fare i conti e, tra l’altro, senza i quali non si può parlare di centrosinistra unito. Il loro candidato, Vicenzo Iacovissi, ha preso il 6% da solo. E’ andato benissimo.

- Pubblicità -

Ora siamo già in pieno toto/assessore. Un rito che deve consumarsi, una fase di gomitate alla bocca dello stomaco tra alleati, accoltellamenti alle spalle del contendente, sotterfugi, minacce. Il sindaco Munazio ha messo le mani avanti e ha risposto a quanti lo chiedevano che avrebbe iniziato ora, divenuto sindaco di tutti, a sentire i rappresentanti delle liste e dei partiti per formare la Giunta. Ha anche detto che non avrà fretta. Di problemi ne ha:

1) Fabio Tagliaferri, ex vice sindaco in aperto dissidio con lo Zar, divenuto coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia e protagonista di un putiferio finito addirittura sul tavolo del coordinamento regionale dei Fratelloni in aperta battaglia con l’altro ex assessore Pasquale Cirillo e il Vate Alfredo Pallone, è in predicato per un assessorato? Il solo pensarlo, pare, sembra, si dice farebbe inferocire diversi esponenti della maggioranza oltre, ovviamente, Pasquale.

2) Alessandra Sardellitti. Le voci pettegole del Palazzo sussurrano che esisterebbe un accordo per vederla assessora nella giunta di Munazio. Le medesime voci spifferano altrettanto che importanti nonché potenti (numericamente) componenti della maggioranza non sarebbero affatto d’accordo e anche su questa opzione si sarebbe già aperta una “simpatica” discussione che porrebbe in seria difficoltà l’opzione Sardellitti. Ovviamente si tratta di chiacchiere indiscrete, prive di qualsiasi riprova e dunque bisognose di trovare ufficialità.

C’è anche un’altra questione che tiene banco e che riportiamo solo per contribuire al pettegolezzo sfrenato che pervade la corte di Munazio, in grandissima parte ereditata direttamente dallo Zar e avvezza ai sotterfugi e ai colpi bassi: una conferma di Adriano Piacentini alla guida dell’Assise Civica colmerebbe la rappresentanza di Forza Italia? Sul quesito, infarcito di dubbi, menzogne e ipocrisie si starebbe insinuando un altro grattacapo per il plenipotenziario di Palazzo Munari, cioè Munazio. Ciò perché anche il partito azzurro conterebbe un esterno in predicato di entrare nell’Olimpo.

Insomma, a quanto pare, il problema del Sindaco  potrebbe, in gran parte, essere costituito dagli assessorati da assegnare a personalità non presenti nel Gran Consiglio, cosa, anche questa, che potrebbe essere considerata di prammatica e che il seguace di Marco Tullio Cicerone certamente non teme.

- Pubblicità -
Redazionehttps://www.tunews24.it
SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Facebook: TuNews24 e TuSport24
Instagram: TuNews24 e TuSport24
Youtube: TuNews24
Telegram: TuNews24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

Fervono i preparativi per il 1° Torneo Open WeSport Città di Frosinone

Cresce l’attesa per il 1° Torneo Open WeSport Città di Frosinone Autotrasporti Pigliacelli che si terrà presso il circolo sportivo WeSport Frosinone (ex Enal di Via...
- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24