Neve in Ciociaria: il “generale inverno” irrompe e porta gelo, vento e tanti fiocchi bianchi. Le previsioni

Condividi la notizia!

Il “generale inverno” è arrivato prepotente anche in provincia di Frosinone. E lo ha fatto in maniera brusca con temperature in picchiata, vento, nubifragi, pioggia battente e neve. Pochi giorni fa la prima imbiancata a Filettino con la stazione di Campo Staffi imbiancata da una fitta coltre bianca. Stanotte, e ancora stamattina, invece, i fiocchi bianchi hanno fatto la loro apparizione su tutti i rilievi montuosi della Ciociaria: dallo stesso Campo Staffi a Campocatino, da Prato di Campoli alla Valcomino con Prati di Mezzo e le altre cime della zona.  

La quota neve si abbassa
E in serata arriva il grande gelo

Al momento la quota neve è fissata tra i 1000 e i 1300 metri, ma dalla sera di oggi, domenica 28 novembre, secondo gli esperti dovrebbe abbassarsi fino a scendere a 6-700 metri e nelle zone più esposte anche al di sotto interessando anche le zone pianeggianti. Insomma, come scrivono i meteorologi di ilmeteo.it, “è piombato l’inverno su molte zone del nostro Paese dove già in queste ore la neve ha raggiunto quasi le aree pianeggianti per effetto di un freddo maltempo che attraverserà praticamente da nord a sud tutta l’Italia provocando inoltre un deciso crollo delle temperature”.

Ma non c’è solo la neve a caratterizzare il quadro meteorologico. Piogge sparse e qualche rovescio temporalesco si segnalano nelle zone del veronese, su molti angoli del Centro-Sud come su MarcheUmbria, zone interne del Lazio, sull‘Abruzzo, sulla Campania e sull’area sud-orientali della Sicilia dove sono in atto in queste ore forti temporali specie tra il ragusano e il siracusano.

Insomma, pare ovvio come ci siano tutti gli ingredienti per vivere un giorno di festa davvero turbolento sul fronte meteorologico ed infatti nel corso della restante mattinata saranno praticamente le medesime regioni a subire maggiormente i capricci del tempo. L’improvviso ingresso di venti freddi – avvertono ancora gli esperti di ilmeteo.it – potrebbe dar origine ai classici temporali nevosi accompagnati dal fenomeno della gragnolaneve tonda o meglio conosciuto in termini tecnici come Groupel. Durante questi forti rovesci sarà persino possibile udire qualche colpo di tuono”.  

Ma la fase più attiva del brutto tempo si registrerà soprattutto tra il pomeriggio e la sera a carico delle regioni del Centro-Sud in particolare sul comparto tirrenico dove temporali e locali nubifragi potranno colpire in particolare il Lazio, la Campania fino al Nord della Calabria. Anche su queste zone i monti saranno avvolti da belle nevicate con quota neve anche molto bassa per la stagione e prossima ai 700/800m sul comparto appenninico centrale, sui monti della Sardegna e a quote più alte sui rilievi del Sud”.

LEGGI ANCHE 

Condividi la notizia!

Redazione

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Instagram: Tu News 24 e Tu Sport 24
Youtube: Tu News 24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE