Veroli – Surroga del dimissionario Fabrizio Cretaro del M5S, al suo posto Gianluca Primi

Condividi la notizia!

Questa sera alle ore 19 di nuovo consiglio comunale presso l’Aula Magna del Liceo. In molti ci hanno fatto notare che forse l’orario ormai diventato canonico intorno alla cena va spostato

di Egidio Cerelli

Ormai sta diventando una prassi quasi consolidata la convocazione del Consiglio comunale per le ore 19. Anche in tempo di Covid con tutte le restrizioni e delimitazioni temporanee esistenti. Diversi consiglieri avevano tentato di far capire al sindaco, alla maggioranza ed al presidente del Consiglio di trovare un orario più consono anche per qualche cittadino che volesse parteciparvi. Non si chiede una sorta di ‘porte aperte’ a tutti, ma almeno un po’ di rispetto per qualche auditore in presenza nella assise pubblica ci vorrebbe. Non si chiede nemmeno il consiglio streaming. Anche perché il costo sarebbe elevato senza peraltro dare un servizio richiesto da tutti, visto che neanche le Messe in streaming hanno fatto registrare  spettatori virtuali numerosi.

Ne ricordiamo di sedute mattutine o convocate per il primo pomeriggio. Che non si dica  che si è impegnati nel lavoro. A parte che il consigliere dipendente privato o pubblico  ha comunque la sua remunerazione come da contratto e poi quando un candidato si presenta per essere eletto sa che va incontro a sacrifici per il bene della gente. Ed allora, cari amministratori, cercate di rivedere questa situazione che possiamo definire anomala o comunque non certo favorevole e giusta per il cittadino. Tra l’altro, bisogna chiudere la seduta entro le ventidue ed allora se le cose dovessero prolungarsi oltre questo limite di orario imposto? Oppure, vi immaginate chi viene di proposito da lontano come può poi tornare a casa? La nostra è una riflessione a voce alta, visto che i lor consiglieri, coloro che poi si lamentano ma non hanno il coraggio di esternare le loro legittime idee in merito sono i soliti ‘cacciunelli del cruscotto’. Ma il cittadino va coinvolto anche con le attuali restrizioni nella gestione della cosa pubblica. A che cosa è servito infatti trasferirsi una volta al Palasport e poi in Aula Magna? Si poteva rimanere in aula consiliare dove, se posizionati bene, ai consiglieri era sufficiente quello spazio.

Qualcuno già immaginiamo che dirà… ”parli tu perché sei vecchiottelo e un po’ rincitrullito per cui dalle 19 in poi devi avere la ritirata”. Cari sindaco e presidente del Consiglio pensate invece alle cose serie e tra queste c’è anche la scelta dell’orario del Consiglio comunale.

Tra l’altro, non si è mai puntuali nel far suonare la campanella per l’inizio seduta. Questa sera oltre alla surroga del consigliere dimissionario Fabrizio Cretaro, al suo posto siederà il primo dei non eletti del M5S Gianluca Primi, c’è la voce sulle interrogazioni e interpellanze. Ma ce ne saranno di succulenti o quantomeno di interessanti?

Condividi la notizia!

Egidio Cerelli

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.