Frosinone: non c’è solo Dzemaili nel mirino per gennaio

Condividi la notizia!

L’Italia ormai si può considerare una seconda casa per Blerim Dzemaili, centrocampista che difende i colori della nazionale svizzera e che per tanti anni ha militato nel nostro campionato. L’ultima esperienza è stata, però, in un Paese molto lontano, ovvero la Cina, visto che ha vestito la maglia dello Shenzhen.

Un’avventura, quella cinese, che non è andata per il verso giusto e, ora, si stanno creando nuovamente i presupposti per un suo ritorno in Italia. Al momento non ci sono squadre della massima serie che stanno pensando al nazionale svizzero, ma sono tre le compagini della serie cadetta che si stanno contendendo le sue prestazioni.

Il mese di gennaio potrebbe riservare altre grandi sorprese in fatto di calciomercato, non solamente in Serie B, ma anche nella categoria superiore. Si riparte da quanto è stato compiuto nell’ultima, stranissima estate, anche se poi il calciomercato ha chiuso ufficialmente i battenti il 5 ottobre. Quindi, per avere una panoramica migliore delle mosse che sono state realizzate da parte dei vari club, c’è un articolo interessante che è stato pubblico su L’insider. Un approfondimento che può tornare utile anche ai tanti appassionati di scommesse calcio che possono trarre dati estremamente utili per la scelta delle quote migliori su cui puntare.

Dzemaili non è l’unico nome sulla lista del Frosinone

Come detto, su Dzemaili non c’è solamente il Frosinone, ma anche Empoli e Salernitana ci stanno lavorando. Un ingaggio che si profila molto complicato, quello del 34enne ex giocatore del Bologna, la cui avventura in Cina è ormai giunta, però, al capolinea. Il Frosinone, però, non vuole affatto farsi trovare impreparato ed è questo il motivo per cui sta lavorando anche su delle strade alternative.

Insomma, la sensazione è che la dirigenza qualcosa voglia fare nel calciomercato di gennaio e il centrocampo è sicuramente il reparto che probabilmente andrà rinforzato, con l’aggiunto di un tassello che possa portare in dote un bel po’ di esperienza.

In difesa, infatti, il Frosinone di Alessandro Nesta non pare avere particolari problemi, dal momento che in queste prime partite ha mostrato una solidità non indifferente nella retroguardia che è scesa in campo. Pecca a volte di cinismo, visto che si corre poi il rischio, senza riuscire a concretizzare tutte le varie occasioni da gol che vengono create, di mantenere aperto il match per troppo tempo, permettendo agli avversari di poter rimettere in piedi il risultato. C’è tanta consapevolezza dei propri mezzi in questo momento e anche Nesta ne è perfettamente conscio. D’altra parte, in Serie B ogni partita è una vera e propria battaglia e tutte le vittorie devono essere sudate e non poco.

Si continua a lavorare sui rinnovi

Intanto, anche se il Frosinone è sempre molto attento a ogni possibile occasione di mercato, è interessante sottolineare come ci sia un’attenzione costante, da parte della dirigenza, verso le operazioni di prolungamento dei contratti che andranno in scadenza nel corso della prossima estate. Non sono pochi, in effetti, i calciatori del Frosinone che vedranno il loro contratto spegnersi il prossimo 30 giugno. Di conseguenza, si prova a trovare già adesso un’intesa sui rinnovi, per evitare di perdere ancora una volta altri giocatori a parametro zero e ritrovarsi a dover contrattare proprio nelle ultime settimane.

In fondo, si tratta di uno smacco che non si può accettare, a maggior ragione quando si tratta di giocatori che hanno un valore di tutto rispetto. In questo momento, quindi, la società gialloblu sta cercando di lavorare per il prolungamento dei contratti di Dionisi, Salvi, Capuano e Ariaudo.

Condividi la notizia!