Americo Marinelli, pianista, organista e compositore di colonne sonore

Condividi la notizia!

Lo chiamano anche il ‘nomade’ per l’amicizia con Beppe Carletti dei Nomadi, il suo gruppo musicale sono i… Son

di Egidio Cerelli

A Castrocielo lo conoscono come il… Nomade ed anche come l’organista. Lui è Americo Marinelli pianista, organista, compositore di colonne sonore, laureato al conservatorio di Frosinone l’11 Luglio 2005
“Prima della frequenza al Conservatorio già all’età di sette anni cominciai con Suor Eleodora nell’Istituto Santa Maria di Castrocielo, che mi insegnò a poggiare le mie manine sulla tastiera”.
Dopo alcuni anni Americo passa allo studio dell’organo liturgico ed elettronico con il Maestro Pomella
“All’età di 13 anni con il maestro Pompeo Vernile ritornai allo studio del pianoforte ed entrai con il massimo dei voti al Conservatorio di Frosinone nella classe di Pianoforte ed Organo”. 

DIPLOMATO AL CONSERVATORIO DI FROSINONE

L’impegno formativo musicale al Conservatorio di Frosinone è stato lungo è di grande risultato con insegnanti di spicco internazionale.
“E’ vero. Con la professoressa Ornella Grossi seguii il percorso pianistico mentre con Antonio D’Anto’ armonia e composizione e con Alfredo Gasponi storia della musica. Non posso dimenticare gli approfondimenti con il maestro Luigi Mastracci e Master di tecnica pianistica perfezionista con il pianista internazionale Marco Grilli”. 
Americo Marinelli non era più l’allievo di grandi insegnanti. Anche tu diventasti il ‘maestro’.
“E ne fui orgoglioso per i sacrifici che avevo fatto. E poi grazie all’incontro con Vittorio Nocenzi (tastierista e fondatore del Banco del Mutuo Soccorso) mi avvicinai quasi per gioco al fantastico mondo della composizione di colonne sonore e musica inedita per solo piano”.

L’INIZIO DI UN VIAGGIO E’ IL SUO PRIMO ALBUM

Nel dicembre 2016 il maestro Americo termina la registrazione dell’album. “Fu ‘l’inizio di un viaggio’ (il titolo dell’album, presso gli studi di Damiano Parravano; tale lavoro venne apprezzato subito da Beppe Carletti (tastierista e fondatore dei Nomadi) e dallo stesso Vittorio Nocenzi, definendo… “l’inizio di un viaggio composizioni che arrivano dal cuore…”.
Fondamentale fu l’incontro con il discografico Guido Palma della Top Records di Milano.
“Credette nelle qualità del giovane compositore che ero io, promuovendo e distribuendo l’album “L’Inizio di un Viaggio” in tutto il mondo”.
Altra data importante delle numerose tappe del maestro Marinelli fu il 5 Novembre 2017.
“Infatti eseguii negli auditorium e chiese del territorio numerosi concerti per solo piano presentando il mio CD che si chiamava ‘L’inizio di un viaggio’

TANTI I PREMI RICEVUTI

Arriva il primo.
“Fu in occasione del ventiquattresimo Festival Severino Gazzelloni che venni gratificato con il premio per le mie  composizioni per solo piano”.
Si registrò un momento importante per un musicista come il maestro Marinelli.
“Il nuovo disco venne così apprezzato che venni invitato il 28 Settembre 2019 a tenere un concerto per solo piano al centro di Spoleto nel palazzo Menotti durante il Festival Art Menotti. Devo dire che suonare al palazzo Menotti è stata un’emozione unica. La cosa più bella è che ebbi l’onore di esibirmi addirittura con il piano del maestro Menotti”.
Un momento della tua carriera importante ed emozionante che ringraziasti il direttore artistico Tania Di Giorgio per la possibilità che ti venne offerta.
Il Maestro Americo Marinelli ha avuto il riconoscimento dal consolato generale italiano in Germania come musicista internazionale. Ancora oggi fa parte dell’orchestra dell’ambasciata tedesca che in diversi periodi dell’anno organizza concerti sulla storia di Fabrizio De André. 

“Per questo permettimi di ringraziare il console generale Pierluigi Ferraro che ha creduto in me e nelle mie qualità”. 

ALTITUDINE IL SUO SECONDO ALBUM CON 11 COMPOSIZIONI PER SOLO PIANO E L’INCONTRO CON BEPPE CARLETTI

Siamo ai giorni nostri . “Il 1 Aprile di quest’anno è uscito il mio secondo album dal titolo ‘Altitudine’. Sono 11 composizioni per solo piano supportate dalla sperimentazione  di strumenti elettronici”.
Non possiamo sottacere il tuo rapporto con i Nomadi.
“Sono amico di Beppe Carletti fondatore con Augusto Daolio dei Nomadi. Ci siamo conosciuti diversi anni fa ed intatta è rimasta la nostra amicizia. Non posso non evidenziare le numerose partecipazioni del sottoscritto sul palco dei Nomadi invitato come ospite da  da Beppe Carletti. Questa passione ha portato a far nascere il gruppo dei SON sulle Orme dei Nomadi nel 2007 grazie al supporto del loro leader”.
Non c’è un concerto dei Nomadi nel Lazio, in Abruzzo ed in Campania dove il maestro Marinelli chiude il concerto dei Nomadi suonando al fianco del tastierista cofondatore della band di Novellara, dove riposa il grande Augusto.
“Un grande onore per me. Tieni presente che con i SON suoniamo solo canzoni dei Nomadi oltre alle nostre inedite”.

Altre collaborazioni? 
“Con Michele Bon tastierista delle Orme gruppo storico rock progressivo. Nel 2016 venni invitato durante un concerto come ospite dal gruppo delle Orme. Ho collaborato anche con Franco Ceccarelli del Equipe 84 nella registrazione di un album”. Mi dicevi che avevi quasi pieno il calendario del vostro tour estivo. Poi… “Non tutto è perduto con il lockdown. Nei mesi di luglio e agosto sono previsti nelle norme di sicurezza alcuni concerti di presentazione dell’album Altitudine”.
In bocca al lupo, “Viva il lupo!”

Condividi la notizia!

Egidio Cerelli

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *