Formule di guida e costi RC auto, quale scegliere per risparmiare

Condividi la notizia!

Nel calcolo del premio assicurativo le compagnie tengono conto di numerosi fattori che incidono sul costo della RC auto in maniera differente.

Tra questi la formula di guida è un parametro che può influire significativamente sul prezzo finale della polizza.

Le assicurazioni infatti ne tengono conto per calcolare il cosiddetto rischio assicurativo: il livello di esposizione a possibili incidenti stradali proporzionalmente al numero e all’esperienza dei potenziali guidatori.

In tal senso le formule assicurative si dividono in tre fasce principali.

FORMULA DI GUIDA LIBERA

Una clausola che consente a qualunque soggetto di guidare il proprio veicolo beneficiando della copertura assicurativa.

La formula di guida libera concede quindi una maggiore flessibilità soprattutto nel caso di utilizzo dello stesso mezzo da parte di più componenti del medesimo nucleo familiare, ad esempio.

Se si sceglie questa opzione però bisogna tener conto del maggior rischio incidenti a cui si espone la propria auto e del premio assicurativo più alto.

FORMULA DI GUIDA ESPERTA

Questa soluzione consente un maggior risparmio sul costo della RC auto perché vincola la copertura assicurativa esclusivamente alla guida da parte di automobilisti esperti. Tale variabile fa presupporre infatti un margine di rischio assicurativo inferiore all’ipotesi precedente.

Anche in questo caso è previsto un margine di flessibilità sul numero di potenziali guidatori che, però, dovranno rientrare in una fascia di età non inferiore a 23-25 anni e aver conseguito la patente da almeno 2-3 anni.

FORMULA DI GUIDA ESCLUSIVA

La guida esclusiva prevede infine la copertura assicurativa solo per il conducente principale del veicolo, dopo aver comunicato le proprie generalità al momento della stipula contrattuale.

Una formula idonea a tutti quei casi in cui il titolare del mezzo non prevede di cedere la propria guida ad altri soggetti.

Questa clausola consente un notevole risparmio sulla RC auto, soprattutto se il guidatore esclusivo rientra nella fascia di guida esperta.

Se si tratta di neopatentato, invece, il margine di risparmio si riduce proprio in virtù della minore esperienza del guidatore e del maggior rischio di sinistri.

L’aspetto più importante da tenere a mente è che la copertura assicurativa viene garantita solo se al momento dell’incidente il veicolo era guidato dal conducente principale e non da altri soggetti. Diversamente la compagnia potrebbe procedere alla rivalsa nei confronti dell’assicurato con relativa restituzione parziale o totale delle spese di copertura.

A prescindere dalla formula di guida che si intende adottare ci sono molte altre possibilità per ottenere un risparmio sul premio finale.

La compagnia assicurativa Genertel mette a disposizione dei clienti un sistema di analisi della guida (Quality Driver), che permette di ricevere uno sconto sul costo dell’assicurazione auto in base all proprio stile di guida in ottica del rispetto del codice della strada.

ALTRE GARANZIE ACCESSORIE

Il guidatore può scegliere tra numerose garanzia accessorie in base al proprio stile guide e alle proprie esigenze.

La polizza 4 zampe a bordo, ad esempio, copre eventuali lesioni subite dal proprio animale domestico a bordo del mezzo assicurato, in caso di incidente.

La formula che include la copertura danni in seguito a collisione con animali selvatici invece può essere indicata per i guidatori che tendono a viaggiare spesso su strade di campagna.

Anche i danni subiti in seguito a furto o incendio del proprio mezzo o a causa di atti vandalici, eventi atmosferici e cristalli possono rientrare nel contratto di copertura assicurativa.

Senza dimenticare l’assistenza legale o stradale che coprono le spese assistenziali o di soccorso in caso di sinistro.

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *