Ferentino – Fondi per la messa in sicurezza di scuole, dissesto idrogeologico ed efficientamento energetico

Condividi la notizia!

Messa in sicurezza di strutture pubbliche e plessi scolastici, incluse le verifiche su soffitti e solai delle scuole; interventi su aree in dissesto idrogeologico; efficientamento energetico e pubblica illuminazione: il Comune di Ferentino è risultato destinatario di importanti finanziamenti ministeriali e regionali per migliorare gli edifici della città e garantire sicurezza e manutenzione, con particolare attenzione a quelli che presentano le criticità più urgenti e rilevanti.

Pioggia di finanziamenti per il Comune di Ferentino

Ad annunciare l’arrivo delle risorse, che consentiranno all’Amministrazione comunale di procedere con interventi necessari, è lo stesso sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, che si dice molto soddisfatto per l’ottimo e proficuo lavoro condotto dagli uffici e dai funzionari comunali, che hanno permesso di centrare obiettivi importanti.

Nel dettaglio: il Comune rientra tra gli enti che beneficeranno del Fondo per la progettazione, destinato al cofinanziamento statale per progetti di messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche, per un totale di circa 120.000 euro, di cui il 20% a carico dell’ente di piazza Matteotti; altri 28.000 euro sono, invece, destinati a un piano straordinario per le verifiche sui solai e sui controsoffitti degli edifici scolastici: scuola Capoluogo, scuola Belvedere, scuola Colle Silvi e scuola Giorgi (per ciascun edificio riconosciuto il finanziamento richiesto di 7.000 euro).

Ulteriori 135.575,15 euro sono le risorse erogate dalla Regione Lazio per la sistemazione e la messa in sicurezza dell’area in dissesto idrogeologico in località Belvedere: è già stato affidato l’incarico per la progettazione esecutiva e, nei prossimi giorni, si provvederà a indire la gara di affidamento dei lavori.

La progettazione delle opere pubbliche

Il Ministero dell’Interno, inoltre, ha riconosciuto a Ferentino un finanziamento di 130.000 euro per investimenti destinati a opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile per l’anno 2020.

Ma non è tutto: il Comune è in graduatoria anche per altri finanziamenti, come quelli relativi agli interventi di adeguamento/miglioramento sismico di edifici strategici e rilevanti. Presenti in elenco, infatti, quattro strutture comunali: la scuola G. B. Paolini; la scuola Belvedere; la scuola Stazione e l’edificio dell’ex scuola elementare e materna in località Roana (attualmente sede della Protezione Civile).

Per l’anno in corso, infine, l’Amministrazione ha presentato richiesta per ulteriori due finanziamenti: uno relativo alla messa in sicurezza della zona all’interno del centro storico urbano, a ridosso di Villa Gasbarra (la progettazione riguarda la messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico) e l’altro per l’allargamento della strada di via Bagni Roana e via Bagnatore per il miglioramento della viabilità e della sicurezza stradale, nonché di quello idraulico (in questo caso si tratta della messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti).

Le dichiarazioni del sindaco Antonio Pompeo

«Tra i progetti già finanziati, quelli inseriti in graduatoria e le richieste avanzate per il 2020commenta il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo – l’Amministrazione comunale ha messo in campo una serie di interventi e azioni finalizzati a rendere più sicura e più moderna la città di Ferentino. Progettare, intervenire e realizzare importanti opere pubbliche, così come garantire la sicurezza e l’ammodernamento di edifici, strade e scuole, sono tutte misure che rientrano in nell’agenda operativa che stiamo rispettando, nonostante le difficoltà e i tempi legati alla burocrazia. Grazie a un lavoro di squadra e all’impegno costante di tutti, siamo in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini e alle continue necessità del territorio, attraverso il reperimento di risorse necessarie che ci consentono di far fronte non soltanto alle emergenze ma, soprattutto, di eseguire interventi che contribuiscono a rendere Ferentino una città proiettata verso il futuro. Ringrazio, quindi – ha concluso Pompeo – gli uffici, i dirigenti comunali, i funzionari e quanti lavorano quotidianamente per centrare obiettivi importanti in settori delicati e strategici per lo sviluppo e la crescita» conclude infine il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo.

Il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Cassino con una tesi dal titolo “Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie”. Collabora con il quotidiano online “TuNews24.it” e con il settimanale cartaceo “Tu News”, dove all’interno cura anche la rubrica enogastronomica “Tu Food”. In passato ha collaborato anche con il quotidiano “Ciociaria Oggi” e con il quotidiano online “L’Unico – Quotidiano Indipendente di Roma”.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *