Serie B, Frosinone ancora fermato dai pali: a Pisa è 0-0

Condividi la notizia!

PISA (4-3-1-2): Gori; Birindelli (28’ pt Pinato), Ingrosso, Aya, Lisi; Marin, Gucher, Siega; Minesso (36’ st Di Quinzio); Fabbro (25’ st Moscardelli), Masucci.

A disposizione: D’Egidio, Perilli, Verna, Belli, Giani, Liotti, Fischer, Perazzolo.

Allenatore: D’Angelo.

FROSINONE (3-5-2): Bardi (22’ pt Iacobucci); Brighenti, Ariaudo, Krajnc; Paganini, Gori, Maiello (41’ st Haas), Tribuzzi, Beghetto; Ciano (21’ st Novakovich), Dionisi.

A disposizione: Bastianello, Zampano, Citro, Salvi, Matarese, Vitale, Szyminski, Trotta, Eguelfi.

Allenatore: Nesta.

Il Frosinone si ferma al palo. Continua anche a Pisa la sfortuna dei giallazzurri che colpiscono un legno per tempo e raggiungono quota 12 pali in campionato, nettamente la squadra cadetta che ne ha colpiti di più.

Primo tempo – Il Pisa si schiera con il 4-3-1-2, mentre gli ospiti rispondono con il consueto 3-5-2. Sono proprio i canarini a partire meglio conquistando diversi corner nel giro di pochi minuti. Al 10′ duro scontro di gioco tra Bardi e Ariaudo, con il portiere ex Livorno che sembra avere la peggio. Dieci minuti più tardi il Frosinone prende il montante: calcio di punizione di Ciano che scheggia il palo e termina a lato. Un minuto più tardi ancora l’attaccante di Marcianise vicino al sigillo personale. Dionisi imbuca in area per il numero 28 che da posizione defilata manda alto sopra la traversa. Poco dopo Bardi richiama l’attenzione della panchina e chiede la sostituzione, al suo posto Iacobucci. Al 42′ la migliore occasione del primo tempo: Ciano crossa dal vertice destro dell’area di rigore, palla che arriva a Beghetto che stoppa, dribbla un avversario ma tira debolmente a pochi passi da Gori. Si fa vedere il Pisa all’ultimo dei sei minuti di recupero concessi da Illuzzi: cross di Gucher, impatto di testa di Masucci che trova Iacobucci pronto a bloccare in tuffo.

Secondo tempo – La ripresa inizia con il Frosinone che prova a sbloccare la contesa. Al 53′ clamorosa traversa colpita da Dionisi: angolo di Ciano, spizzata di Ariaudo che trova Dionisi libero in piena area di rigore, tiro di sinistro che centra in pieno la traversa a Gori battuto. Il Pisa risponde un minuto più tardi con Ingrosso che con un tiro al volo impegna Iacobucci, sulla respinta del portiere canarino Masucci è pronto a ribadire in rete ma in evidente posizione di fuorigioco. Il gioco nell’ultima mezz’ora è molto spezzettato, con nessuna delle due squadre che riesce a sbloccare la partita. Dopo quattro minuti di recupero la gara termina 0-0. Altri rimpianti per il Frosinone che si arrende ancora una volta ai legni e alla sfortuna.

Foto Frosinone Calcio

Condividi la notizia!

Antonio Visca

Giornalista dei quotidiani online "TuNews24.it" e "Frosinone Today", del settimanale "Tu Sport" e del quindicinale "Alé Frosinone". In passato ha collaborato anche con "Radio Day".