CALCIO, SERIE B – Focus sull’avversario: partenza a razzo per la Virtus Entella

Condividi la notizia!

A punteggio pieno dopo due giornate, la Virtus Entella si candida ad essere una delle outsider del campionato cadetto. La squadra guidata da Roberto Boscaglia ha ottenuto due successi con il minimo scarto contro Livorno e Cremonese, una delle compagini più accreditate per la vittoria finale. C’è grande entusiasmo nell’ambiente biancoceleste dopo il ritorno in Serie B a distanza di appena una stagione dall’amara retrocessione di due anni fa. I diavoli neri hanno trionfato nel girone A di Serie C soltanto all’ultima giornata, grazie al successo di misura firmato Mancosu in casa della Carrarese e alla contemporanea sconfitta della ex capolista Piacenza a Siena.

A guidare i liguri in questa impresa c’è un tecnico esperto come Roberto Boscaglia, che con il suo 4-3-1-2 ha convinto tutti al “Comunale”. A difesa dei pali ecco l’italo-ucraino Nikita Contini, prelevato in prestito dal Napoli e reduce da un ottimo campionato disputato con la Robur Siena in Serie C. Il portiere classe ’96 ha mantenuto la porta inviolata nelle prime due uscite di campionato. Alle sue spalle troviamo il veterano Andrea Paroni, alla dodicesima stagione in biancoceleste, e il prodotto del vivaio Daniele Borra. Al centro della difesa Michele Pellizzer fa coppia con Marco Chiosa, con l’ex Carpi Fabrizio Poli come prima alternativa. Sulla fascia destra spazio all’ex Latina Mauro Coppolaro, mentre sull’out di sinistra agisce il talentuoso Marco Sala, fresco di convocazione nell’Under-21 azzurra, che ha scalzato l’ex Pro Vercelli Carlo Crialese. A disposizione del tecnico ex Trapani diversi elementi di prospettiva, come Ivan De Santis (1997), Federico Bonini (2001), Leonardo Sernicola (1997) e Federico Valietti (1999).

La cabina di regia è affidata all’esperto Andrea Paolucci, con il classe ’97 scuola Palermo Marco Toscano pronto a insidiarlo. Sulle mezzali troviamo Mirko Eramo e il capitano Luca Nizzetto, ma mister Boscaglia può contare su diverse opzioni. In primis l’ex Cittadella Andrea Settembrini e l’ex Latina Marco Crimi, cui si aggiungono il giovane senegalese Mamadou Coulibaly, l’ex Pro Vercelli Francesco Ardizzone, il classe ’96 Simone Icardi e l’ex Como Manuel Cicconi. Sulla trequarti il club ligure ha piazzato il colpo Andrea Schenetti, protagonista lo scorso campionato con 6 gol e 7 assist nel Cittadella che ha sfiorato la Serie A, verso la panchina, invece, l’ungherese ex Liverpool Krisztián Adorján. Il tandem offensivo sarà composto dal bomber Matteo Mancosu, tornato in Italia a gennaio dopo tre stagioni in MLS al Montreal Impact, e dal neo acquisto Claudio Morra, prelevato in questa sessione di mercato dalla Pro Vercelli. Panchina lunga anche in avanti per Boscaglia che può contare su elementi validi come la “Zanzara” Giuseppe De Luca, sul canterano Michele Currarino, sull’ex Lecce Salvatore Caturano e sul prodotto del settore giovanile del Torino Manuel De Luca. La rosa della Virtus Entella abbina il giusto mix di esperienza e gioventù e l’ottima partenza ha galvanizzato l’ambiente chiavarese. Per il Frosinone di mister Nesta non sarà affatto una passeggiata lungo il fiume Entella, ma si prospetta una battaglia contro una compagine storicamente ostica per i colori giallazzurri.

Condividi la notizia!

Stefano Pantano

Laureato in Scienze della Comunicazione a Roma 2 con una tesi sulla prima, storica, promozione del Frosinone Calcio in Serie A. Giornalista pubblicista, collabora con il quotidiano online "TuNews24.it", con il settimanale "Tu Sport" e con il quindicinale "Alé Frosinone" oltre che con i portali "CalcioMercato.com" e "MondoSportivo.it", di cui è caporedattore.