CALCIO – Il Frosinone è chiamato al pronto riscatto

Condividi la notizia!

Esordio di campionato a dir poco amaro per il Frosinone. Contro il Pordenone è stata una sconfitta netta, dove i limiti di questa squadra sono venuti tutti a galla. È mancata la giusta mentalità prima che gli aspetti tecnico-tattici, che comunque non possono passare in secondo piano. È evidente che a questa rosa manchi ancora qualcosa, come un centrale forte nel gioco aereo e soprattutto un attaccante che la butti dentro. Con la partenza di Daniel Ciofani verso Cremona, al Frosinone manca come il pane una prima punta capace di protegger palla, far salire i compagni nei momenti di difficoltà ed occupare bene l’area di rigore, cose che solo un centravanti può fare. Il parco attaccanti attuale dei ciociari vede infatti tante seconde punte e nessun vero e proprio punto di riferimento. L’unico dotato di qualità fisiche, oltre che tecniche, è Marcello Trotta, ma l’ex Crotone e Sassuolo ama agire più come seconda punta, svariando su tutto il fronte d’attacco e ha sempre dato il meglio di sé con una boa vicino (vedi Castaldo ai tempi dell’Avellino). In questi ultimi giorni di mercato (e probabilmente sarà proprio l’ultimo quello decisivo per la punta) Salvini e Frara proveranno a colmare questo gap, intanto c’è da pensare al match di domenica sera contro l’Ascoli.

Esordio in campionato al Benito Stirpe per Gori e compagni che devono necessariamente rialzarsi dopo i tre schiaffoni presi ad Udine. Il “Picchio” è una delle candidate ad essere la rivelazione di quest’anno. Per quanto riguarda l’undici scelto da mister Nesta, complice i numerosi acciacchi dei nuovi arrivati, non si dovrebbe discostare di molto da quello visto con il Pordenone. In porta ci sarà Bardi. La linea a quttro difensiva vedrà Salvi sulla destra, il duo Ariaudo-Brighenti in mezzo e sulla sinistra Beghetto. Possibile impiego dal 1’ di Zampano per Salvi che a Pordenone ha evidenziato qualche difficoltà di troppo. A centrocampo dovrebbe esserci l’unica novità rispetto alla sconfitta con i ramarri: Haas dovrebbe prendere il posto di Gori come mezzala mancina. Confermati invece Maiello e Paganini. In avanti, viste le condizioni non ottimali di Dionisi, le cose non cambiano. Nel 4-3-1-2 di mister Nesta, Ciano giocherà da trequartista a supporto di Citro e Trotta.

Giornalista dei quotidiani online “TuNews24.it” e “Frosinone Today”, del settimanale “Tu Sport” e del quindicinale “Alé Frosinone”. In passato ha collaborato anche con “Radio Day”.

Condividi la notizia!

Antonio Visca

Giornalista dei quotidiani online "TuNews24.it" e "Frosinone Today", del settimanale "Tu Sport" e del quindicinale "Alé Frosinone". In passato ha collaborato anche con "Radio Day".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *