“Al grottino” compie mezzo secolo: la pizzeria frusinate premiata dall’assessore Testa

Condividi la notizia!

“Al Grottino” compie 50 anni. La storica pizzeria del centro storico di Frosinone spegne 50 candeline e per l’occasione il Comune consegna una targa di riconoscimento ai proprietari, per l’impegno che in questi anni hanno profuso.

Aldo Donnarumma, pizzaiolo campano di San Giuseppe Vesuviano, approdò a Frosinone per aprire una pizzeria alla fine del 1968. Insieme ai figli e alla moglie Anna Coppola mise in piedi un locale sul belvedere di Frosinone. Il 20 giugno del 1969, giorno dei santi patroni di Frosinone, Silverio e Ormisda, aprì i battenti il Grottino, esercizio commerciale che la scorsa settimana ha compiuto mezzo secolo. Una delle pochissime attività ad aver raggiunto questo traguardo.

al grottino pizzeria frosinone aldo francesco franco donnarumma Anna Coppola

L’assessore al Centro Storico Rossella Testa ha conferito loro una targa di riconoscimento per l’importante traguardo. A ritirarla, in occasione di un piccolo rinfresco organizzato all’esterno del locale proprio per festeggiare la ricorrenza, Francesco Donnarumma, figlio del fondatore dell’attività Aldo.

“Il Grottino ha un po’ rappresentato la nostra generazioneha commentato l’assessore Testa a margine della cerimonia – tutti siamo cresciuti in questa pizzeria. E l’importante è che oggi rimanga al centro storico soprattutto con le nuove generazioni. Aprono tante pizzerie, ma Francesco e la famiglia Donnarumma rimangono qui. Quindi era doveroso da parte dell’Amministrazione e da parte mia donargli una targa in ricordo di questi 50 anni di duro ma proficuo lavoro”.

al grottino pizzeria frosinone aldo francesco franco donnarumma Anna Coppola

Condividi la notizia!

Marco Ceccarelli

Marco Ceccarelli è giornalista e fotoreporter, attualmente Direttore Responsabile di TuNews24.it. La sua carriera inizia nel 2004 presso il quotidiano Ciociaria Oggi, occupandosi prima di cultura e spettacolo come collaboratore e passando successivamente alla cronaca come redattore, quindi diventando responsabile della cronaca nera provinciale fino al 2014. Nel frattempo ricopre anche il ruolo di Direttore Responsabile di alcune riviste locali, come Beautycase, ed è corrispondente del quotidiano nazionale Il Giornale per le province di Frosinone e Latina. Quindi, dopo aver fondato nel 2013 la società di Comunicazione e Marketing Globalpress S.r.l., entra a far parte del Gruppo Editoriale Perté, ricoprendo in un primo momento il ruolo di Direttore Editoriale del mensile Perté Magazine e di Radio Perté, successivamente anche del settimanale cartaceo Perté Week e del quotidiano web Perté Online. Sempre nell’ambito di tale progetto, presta servizio presso l’emittente Lazio Tv, dove idea diverse trasmissioni televisive e radiotelevisive. Dopo tali esperienze, nel 2015 decide, con l’avvento del Frosinone Calcio in serie A, di fondare il settimanale Tu Sport di cui è Direttore Responsabile e, pochi mesi dopo, dà vita anche al settimanale generalista Tu News. Nel frattempo accetta l’incarico di Direttore Responsabile della rivista mensile Frosinone In Vetrina e in seguito anche di Ciociaria & Cucina Excellence". Quindi dà vita al quindicinale cartaceo Non Solo Annunci,  alla rivista mensile poket patinata Ciociaria da Vivere e ai quotidiani online TuNews24.it e Il Corriere della Provincia. Negli anni 2019 e 2020 intraprende la gestione del canale provinciale di Frosinone di Lazio Tv, accetta l'incarico di Direttore Responsabile del mensile web nazionale Valori e Cultura e riporta in vita lo storico marchio dell'informazione ciociara La Provincia Quotidiano. Da ultimo (ma solo per ora) prende la direzione della testata culinaria Il Pappamondo.