Frosinone – Incendio Mecoris, i risultati delle analisi: diossina 300 volte più bassa rispetto ad altri roghi

Condividi la notizia!

Giunti poco fa a Frosinone i risultati delle prime analisi dell’aria per l’incendio che si è verificato domenica 23 giugno nel deposito dello stabilimento di rifiuti speciali Mecoris, nella zona industriale di Frosinone. L’Arpa Lazio è arrivata sul posto nella giornata di domenica e ha installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA), PCB e diossine. Lunedì 24 giugno il personale tecnico dell’Arpa Lazio ha prelevato il primo campione (tempo di campionamento pari a circa 12 ore) ed avviato le analisi.

Diossine, valori fortunatamente abbastanza bassi

“Per quanto riguarda le diossine – spiegano dall’Arpa – non esiste un riferimento normativo in aria ambiente. Concentrazioni di tossicità equivalente (TEQ) in ambiente urbano di diossine e furani sono stimati (dati World Health Organization WHO nel documento Guidelines for Europe 2000) pari a circa 0,1 pg/m3, anche se è elevata la variabilità da zona a zona, mentre concentrazioni in aria di 0,3 pg/m3 o superiore sono indicazioni per fonti di emissione localizzate”.

incendio mecoris frosinone ciociaria arpa lazio diossina analisi

Il valore del primo campione (23-24 giugno) è inferiore al valore di riferimento di 0,3 pg/m3 individuato dall’OMS come indicativo della presenza di sorgenti.

Nei passati incendi il valore arrivava ad essere circa 300 volte maggiore

“Al fine di fornire ulteriori elementi di valutazione – spiegano ancora dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente – si segnala che in prossimità dell’incendio Eco X (Via Pontina Vecchia, Pomezia) nel 2017 i valori massimi di diossine misurate sono stati paria a 77.5 pg/m3 e quelli massimi rilevati presso l’impianto durante l’incendio del TMB (via Salaria, Roma) nel 2019 pari a 11.9 pg/m3”.

mecoris incendio fabbrica stabilimento rifiuti speciali fumo tossico nube frosinone ciociaria vigili del fuoco nicola ottaviani ordinanza sindaco vincenzo savo

Polveri sottili, nessuno sforamento dal 21 al 24 giugno

incendio mecoris frosinone ciociaria arpa lazio diossina analisi

Anche per quanto riguarda, invece, la concentrazione media giornaliera dei valori di PM10 (le famigerate polveri sottili, per contrastare le quali spesso si dispongono i blocchi del traffico) tutto è nella norma. Registrati dalle centraline della rete più vicine all’area dell’incendio a partire dal 21 giugno, e precisamente nel periodo 21-24 giugno, non si sono registrati superamenti del valore limite giornaliero stabilito dalla normativa e pari a 50 μg/m3.

Condividi la notizia!

Marco Ceccarelli

Marco Ceccarelli è giornalista e fotoreporter, attualmente Direttore Responsabile di TuNews24.it. La sua carriera inizia nel 2004 presso il quotidiano Ciociaria Oggi, occupandosi prima di cultura e spettacolo come collaboratore e passando successivamente alla cronaca come redattore, quindi diventando responsabile della cronaca nera provinciale fino al 2014. Nel frattempo ricopre anche il ruolo di Direttore Responsabile di alcune riviste locali, come Beautycase, ed è corrispondente del quotidiano nazionale Il Giornale per le province di Frosinone e Latina. Quindi, dopo aver fondato nel 2013 la società di Comunicazione e Marketing Globalpress S.r.l., entra a far parte del Gruppo Editoriale Perté, ricoprendo in un primo momento il ruolo di Direttore Editoriale del mensile Perté Magazine e di Radio Perté, successivamente anche del settimanale cartaceo Perté Week e del quotidiano web Perté Online. Sempre nell’ambito di tale progetto, presta servizio presso l’emittente Lazio Tv, dove idea diverse trasmissioni televisive e radiotelevisive. Dopo tali esperienze, nel 2015 decide, con l’avvento del Frosinone Calcio in serie A, di fondare il settimanale Tu Sport di cui è Direttore Responsabile e, pochi mesi dopo, dà vita anche al settimanale generalista Tu News. Nel frattempo accetta l’incarico di Direttore Responsabile della rivista mensile Frosinone In Vetrina e in seguito anche di Ciociaria & Cucina Excellence". Quindi dà vita al quindicinale cartaceo Non Solo Annunci,  alla rivista mensile poket patinata Ciociaria da Vivere e ai quotidiani online TuNews24.it e Il Corriere della Provincia. Negli anni 2019 e 2020 intraprende la gestione del canale provinciale di Frosinone di Lazio Tv, accetta l'incarico di Direttore Responsabile del mensile web nazionale Valori e Cultura e riporta in vita lo storico marchio dell'informazione ciociara La Provincia Quotidiano. Da ultimo (ma solo per ora) prende la direzione della testata culinaria Il Pappamondo e del magazine di salute e benessere Medical Group.