Milan-Frosinone, i nostri perché

Condividi la notizia!

Nell’ultima trasferta stagionale il Frosinone è atteso dalla sfida prestigiosa con il Milan. Alla Scala del Calcio i giallazzurri di mister Baroni cercheranno di ben figurare contro un avversario a caccia di punti per la corsa Champions. Andiamo a scoprire i nostri perché sul match di domani pomeriggio (calcio d’inizio alle ore 18:00).

Perché Milan

Il “Diavolo” si gioca le ultime chance di qualificazione alla Champions League contro il “Leone”. I rossoneri hanno dato il meglio di loro tra le mura amiche, avendo raccolto la bellezza di 37 punti sui 62 totali. Le vittorie con Bologna e Fiorentina hanno dato carica alla squadra meneghina che proverà a infilare il terzo successo di fila nel match di domani pomeriggio. In avanti Gattuso punterà sul tridente Suso-Piatek-Borini per scardinare la retroguardia ciociara.

Perché Frosinone

I giallazzurri non hanno più niente da chiedere al proprio campionato, se non chiuderlo nella maniera più dignitosa possibile. Le ultime uscite stagionali serviranno ai giocatori in organico per mettersi in mostra in vista del prossimo calciomercato, tra chi aspira a rimanere in A e chi vuole riconquistarla con la maglia canarina. I precedenti fanno ben sperare i ciociari, visti i due pareggi negli scorsi incontri tra i club. Chissà che la storia non possa ripetersi…

Laureato in Scienze della Comunicazione a Roma 2 con una tesi sulla prima, storica, promozione del Frosinone Calcio in Serie A. Collabora con il quotidiano online “TuNews24.it”, con il settimanale “Tu Sport” e con il quindicinale “Alé Frosinone” oltre che con i portali “CalcioMercato.com” e “MondoSportivo.it”, di cui è caporedattore.

Condividi la notizia!

Stefano Pantano

Laureato in Scienze della Comunicazione a Roma 2 con una tesi sulla prima, storica, promozione del Frosinone Calcio in Serie A. Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it", con il settimanale "Tu Sport" e con il quindicinale "Alé Frosinone" oltre che con i portali "CalcioMercato.com" e "MondoSportivo.it", di cui è caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *