Il senatore che si ‘photoshoppa’ con il pubblico di Salvini

Condividi la notizia!

Neanche il tempo di salire sul palco: ad accoglierlo un fragoroso scroscio di applausi durato svariati minuti; i flash dei fotografi sembravano impazziti, i cameraman facevano a spallate per riprendere dalla migliore angolazione e, per un attimo, è stato necessario anche l’intervento delle forze dell’ordine nelle prime file, dove gli ammiratori più indisciplinati hanno tentato di scavalcare le alte transenne per salire sul palco ad abbracciare il proprio beniamino politico. Pressappoco questo dev’essere stato l’ologramma che stamane si è materializzato nella mente del senatore della Repubblica italiana Gianfranco Rufa, mentre in pantofole, da poco sveglio, seduto sulla poltrona di casa con il pc portatile sulle ginocchia, si apprestava abilmente a ritagliare una foto con Photoshop.

Niccolò Machiavelli gli fa un baffo

“Il fine giustifica i mezzi” deve aver pensato il senatùr mentre procedeva con precisione chirurgica al taglio dei suoi compagni di palco. Via ogni scrupolo e… zac! Il gioco è fatto. Il machiavellico Gianfranchino già stava pregustando la carrellata di like in arrivo sul “binario” di Facebook mentre caricava la foto e inseriva la didascalia, condita con un adolescenziale cuoricino verde Lega, una manciata di puntini a caso, spazi qua e là quanto basta e una decina di punti esclamativi, tanti quanti le guardie del corpo che, sempre nella sua immaginazione, l’avrebbero scortato, a fine comizio, nel tunnel di folla dal palco all’auto blu.

Gianfranco Rufa Lega Palco Matteo Salvini primo maggio Civitavecchia Frosinone Ciociaria Veroli
Rufa a un angoletto sul palco di Salvini insieme al candidato sindaco di Civitavecchia

Il senatùr ruba i supporter al ministro dell’Interno e al candidato sindaco

Il selfie dal palco, con un senatore dal sorriso smagliante che dà momentaneamente le spalle al pubblico per fotografare se stesso e la folla di persone giunte per l’occasione, naturalmente è vero. Ma le presenze sono dovute al “capitano” Matteo Salvini, giunto il primo maggio a Civitavecchia per sostenere la candidatura a sindaco di Ernesto Tedesco, non di certo all’ex consigliere comunale con la pagina Wikipedia più corta della storia della politica italiana, come invece lascia senz’altro intendere la foto abilmente tagliata e inserita sul proprio profilo Facebook con i “papalini” saluti domenicali.

Gianfranco Rufa wikipedia Lega Palco Matteo Salvini primo maggio Civitavecchia Frosinone Ciociaria Veroli

Circa 400 like in meno di 3 ore, commenti come se piovesse, condivisioni, reazioni, faccine, saluti, auguri di buon “lavoro” e… chi più ne ha, più ne metta. L’obiettivo è stato raggiunto. Provato dalla missione, senza neanche rispondere ai propri seguaci, il buon Rufa decide così di ritirarsi nelle sue camere per prepararsi alla colazione.

Gianfranco Rufa Lega Palco Matteo Salvini primo maggio Civitavecchia Frosinone Ciociaria Veroli
Il folto pubblico giunto a Civitavecchia per Salvini, non di certo per il senatore ciociaro

Chef Rufa da Veroli a sostegno della Lega

Ma il problema non è tanto quello degli amici di Facebook del senatore, ormai abituati alle “manie di grandezza” del verolano, bensì quello dei suoi compagni di palco del primo maggio. Pare infatti che in molti, sempre componenti della Lega, si siano chiesti chi fosse quel simpatico ometto che sgambettava sul palco felice come un bambino, sfiorando così l’incidente diplomatico e rischiando la cacciata dal partito da parte dei probiviri, che dopo la segnalazione dell’interessato avrebbero potuto contestare, a grandi linee, la lesa maestà. Fortunatamente, però, un componente del direttivo si sarebbe velocemente avvicinato agli ignoranti leghisti (nel senso che ignoravano), rimediando alla loro deficienza (mancanza d’informazioni): “L’omino con la barba brizzolata – avrebbe spiegato il tizio del direttivo, placando così ogni altra domanda – è un famoso chef laziale, che ci sostiene grazie alle sue mirabolanti creazioni culinarie.

(LEGGI ANCHE: A Frosinone il ‘capitano che Lega’ non c’è)

Gianfranco Rufa chef Lega Palco Matteo Salvini primo maggio Civitavecchia Frosinone Ciociaria Veroli
Gianfranco Rufa chef

Condividi la notizia!

Marco Ceccarelli

Marco Ceccarelli è giornalista e fotoreporter, attualmente Direttore Responsabile di TuNews24.it. La sua carriera inizia nel 2004 presso il quotidiano Ciociaria Oggi, occupandosi prima di cultura e spettacolo come collaboratore e passando successivamente alla cronaca come redattore, quindi diventando responsabile della cronaca nera provinciale fino al 2014. Nel frattempo ricopre anche il ruolo di Direttore Responsabile di alcune riviste locali, come Beautycase, ed è corrispondente del quotidiano nazionale Il Giornale per le province di Frosinone e Latina. Quindi, dopo aver fondato nel 2013 la società di Comunicazione e Marketing Globalpress S.r.l., entra a far parte del Gruppo Editoriale Perté, ricoprendo in un primo momento il ruolo di Direttore Editoriale del mensile Perté Magazine e di Radio Perté, successivamente anche del settimanale cartaceo Perté Week e del quotidiano web Perté Online. Sempre nell’ambito di tale progetto, presta servizio presso l’emittente Lazio Tv, dove idea diverse trasmissioni televisive e radiotelevisive. Dopo tali esperienze, nel 2015 decide, con l’avvento del Frosinone Calcio in serie A, di fondare il settimanale Tu Sport di cui è Direttore Responsabile e, pochi mesi dopo, dà vita anche al settimanale generalista Tu News. Nel frattempo accetta l’incarico di Direttore Responsabile della rivista mensile Frosinone In Vetrina e in seguito anche di Ciociaria & Cucina Excellence". Quindi dà vita al quindicinale cartaceo Non Solo Annunci,  alla rivista mensile poket patinata Ciociaria da Vivere e ai quotidiani online TuNews24.it e Il Corriere della Provincia. Negli anni 2019 e 2020 intraprende la gestione del canale provinciale di Frosinone di Lazio Tv, accetta l'incarico di Direttore Responsabile del mensile web nazionale Valori e Cultura e riporta in vita lo storico marchio dell'informazione ciociara La Provincia Quotidiano. Da ultimo (ma solo per ora) prende la direzione della testata culinaria Il Pappamondo.