Apertura delle Dimore Storiche del Lazio

Condividi la notizia!

In occasione dell’apertura delle Dimore Storiche del Lazio, l’evento che si terrà nei giorni dal 25 al 28 aprile, il Comune di Anagni sarà presente nel circuito con la Badia della Gloria e Palazzo Bonifacio VIII; con la possibilità di una visita straordinaria anche al Palazzo comunale “Jacopo da Iseo”.

Le visite guidate

Le visite in entrambi i siti sono a numero chiuso. Per prenotarsi è necessario seguire le istruzioni contenute nel sito ufficiale del circuito delle “Dimore Storiche del Lazio”: http://www.retedimorestorichelazio.it/.

L’amministrazione comunale ha istituito un servizio di trasporto alla Badia della Gloria tramite navette che partiranno da Piazza Innocenzo III, di fronte alla sede della Pro Loco.

La locandina dell’evento “Dimore Storiche del Lazio”

Il programma dell’evento

L’appuntamento è alle ore 10 ed il termine delle visite è fissato per le ore 13.

Inoltre, sabato 27 aprile, alle ore 12 presso la Badia della Gloria è prevista la performance di concerto acustico de “I Cimbali”, mentre alle ore 17 presso il Palazzo Bonifacio VIII si terrà il concerto di musica improvvisata al pianoforte di Antonio Arcieri.

A seguire, domenica 28 aprile alle ore 12 spazio ai prodotti enogastronomici tipici del nostro territorio con un percorso a tema presso Palazzo Bonifacio VIII.

Le dichiarazioni dell’assessore alla Cultura, Carlo Marino

L’assessore alla Cultura Carlo Marino dichiara: «L’apertura delle dimore storiche della nostra città è un modo utile per far conoscere al grande pubblico il nostro patrimonio storico, artistico e culturale.

Per rilanciare il turismo ad Anagni abbiamo fornito, come amministrazione, il supporto logistico ed organizzativo alla Regione ma anche implementato il programma originario inserendo tra le possibilità di visita il nostro splendido palazzo comunale, esempio unico di architettura civile medievale.

Inoltre, grazie al proficuo lavoro svolto insieme all’assessore al Commercio ed ai Prodotti Tipici, Floriana Retarvi abbiamo voluto fornire un ampio spazio alla promozione dei prodotti tipici enogastronomici del territorio, una risorsa fondamentale della nostra produzione d’eccellenza» conclude infine l’assessore alla Cultura, Carlo Marino.

L’assessore alla Cultura, Carlo Marino

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".