Ferentino – Storia, cultura, fede e tradizioni per la festa del Santo patrono Ambrogio

Condividi la notizia!

La Città di Ferentino si prepara a celebrare il patrono, il martire Ambrogio per la festa del 1° maggio: una ricorrenza molto sentita e partecipata, manifestazione di autentica fede nel segno di antiche tradizioni e che ha nell’aspetto sociale la sua più alta espressione d’identità culturale e forte unione comunitaria.

L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Associazione Pro Loco, ha definito il programma dei festeggiamenti 2019: previste manifestazioni culturali, musicali, artistiche e folkloristiche.

Il programma dell’evento

Il programma dei festeggiamenti per Sant’Ambrogio

Il programma: domenica 21 aprile, inizio della Novena di ringraziamento; mercoledì 25 aprileFesta della Liberazione, alle ore 20, Commemorazione delle Vittime Civili della Seconda Guerra Mondiale nella Cappella nel criptoportico dell’Acropoli; a seguire, martedì 30 aprile, alle ore 11, esposizione della Statua di S. Ambrogio, opera in argento del 1641.

Riccardo Fogli in concerto il 1° maggio

Alle ore 19.45 la processione con la sacra Reliquia, con l’usanza dei lampadini e delle “pantàsume” ad illuminare il percorso nel centro storico; mercoledì 1° maggio, la Fiera Mercato e alle ore 10, la santa messa presieduta dal Vescovo Spreafico e la tradizionale processione con la statua del Patrono con la grande macchina, opera dello scultore romano Filippo Cianfarani (1729-1754), portata a spalla da oltre 150 incollatori, suddivisi nelle antiche Confraternite. Alle ore 21.30, in Piazza Matteotti, si terrà il concerto del 1° maggio, protagonista il cantante Riccardo Fogli.

A chiudere i festeggiamenti, il tradizionale spettacolo pirotecnico, la sera del 2 maggio in Piazza Duomo, dopo la reposizione della statua; infine, venerdì 3 maggio, nella biblioteca comunale, presentazione del libro “Vado a Roma a fare il Cinema” di Fernando Popoli.

La locandina dell’evento

Le dichiarazioni del sindaco Antonio Pompeo

«La festa patronale a Ferentinoha spiegato il sindaco Pompeo è un evento straordinario che richiama migliaia di persone.

La Città si prepara a festeggiare il suo santo martire nel rispetto delle antiche tradizioni.
È occasione di grande collaborazione tra l’Amministrazione, la Pro Loco, enti, istituzioni e associazioni.

Un grande ringraziamento a tutti coloro che sono impegnati per la riuscita dei festeggiamenti» ha concluso infine il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo.

Il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo

Il commento dell’assessore Angelica Schietroma

«Oltre ai riti religiosi, previsti diversi appuntamenti per arricchire l’evento – ha dichiarato l’assessore Angelica SchietromaSant’Ambrogio rappresenta la nostra storia e la nostra più autentica tradizione e vogliamo che la Città si presenti con la sua immagine più bella» ha concluso l’assessore Angelica Schietroma.

L’assessore Angelica Schietroma

Il pensiero del presidente della Pro Loco, Luigi Sonni

«La festa del 1° maggio è occasione per molti di tornare in Cittàha aggiunto, infine, il presidente della Pro Loco, Luigi Sonni – evidenzia il forte legame dei ferentinesi con la propria terra, la devozione e la dedizione totale verso Sant’Ambrogio.

La nostra Città è da tutti apprezzata e riconosciuta come un’antica Città, ricca di storia e di cultura, una Città d’arte che ha saputo e vuole continuare a conservare le migliori tradizioni» ha concluso il presidente della Pro Loco, Luigi Sonni.

Il presidente della Pro Loco, Luigi Sonni

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Cassino con una tesi dal titolo “Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie”. Collabora con il quotidiano online “TuNews24.it” e con il settimanale cartaceo “Tu News”, dove all’interno cura anche la rubrica enogastronomica “Tu Food”. In passato ha collaborato anche con il quotidiano “Ciociaria Oggi” e con il quotidiano online “L’Unico – Quotidiano Indipendente di Roma”.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *