ARTI MARZIALI – La Ciociaria ai mondiali di Muay Thai

Condividi la notizia!

In programma in questo mese a Bangkok in Thailandia. Quattro dei sei atleti sono della provincia di Frosinone

Sarà il Lazio, in particolare atleti ciociari e romani, a rappresentare l’Italia ai mondiali di Muay Thai che si terranno in questo mese di marzo a Bangkok in Thailandia. Si tratta di Alessia Ramieri di Frosinone, Federico Carlini di Ceccano, Loris Cantagallo di Ferentino, Luca Rocca di Broccostella, Riccardo Tulli e Mattia Ceci di Roma e capeggiata dal Maestro Mauro Magliocchetti, affiancato dal Maestro Maurizio Maracchion di Roma e dall’istruttore Alessandro Bortone di Frosinone.
Proprio il maestro Mauro Magliocchetti illustra questa disciplina e presenta i mondiali in Thailandia “Sono nato a Ceccano – esordisce – All’età di 17 anni, ho iniziato ad avvicinarsi al mondo della Muay Thai, arte marziale di origine thailandese. Ho conseguito il titolo di istruttore per iniziare quindi le prime competizioni riportando ottimi risultati a livello nazionale ed internazionale. Nel 2008 ho fondato e aperto la “Maluma Martial Arts”, prima ed unica accademia di arti marziali e sport da combattimento di Frosinone e provincia”.
Una disciplina che ha preso sempre più piede? “In effetti, negli anni a seguire, è continuata la promozione e la diffusione delle arti marziali in generale e nello specifico della Muay Thai, organizzando e partecipando ad eventi locali e nazionali come il Festival dell’Oriente. Personalmente negli anni ho consolidato ottimi rapporti con grandi esponenti del mondo thailandese come il maestro Chinnawoot Sirisompan, a capo dell’associazione KMA. La celebre scuola di cui il maestro fa parte è il Siamyout, fondata dal maestro Sane Tubtitong. della quale sei anni fa sono stato nominato rappresentante italiano”.
Oggi quindi la Muay Thai è molto praticata? “La scuola del siamyout negli anni si è impegnata tantissimo nella diffusione della muay thai in Europa e nel mondo grazie anche al maestro Ekger Mono che ha con me un solido rapporto di amicizia e collaborazione, e agli altri maestri Ralf Kussler e Paraskos Paraskeva. Proprio a luglio 2018 tutti e quattro ci siano riuniti a Frosinone nella scuola “Maluma” per il summer camp europeo”.
A livello personale hai anche raggiunto ottimi risultati? “Grazie ai costanti viaggi in Thailandia e alla grande attività in Italia, nel 2015 ho conseguito il grado di Ajarn (Maestro)m,titolo tailandese presso la KMA (Kru Muay Thai Association, unico ente tailandese riconosciuto dal governo per la diffusione e promozione nel mondo della Muay Thai Tradizionale). Nell’anno appena trascorso finalmente sono stato nominato rappresentante italiano della WMBF (World Muay Boran Federation) e mi è stato affidato il compito di selezionare e formare la nazionale che parteciperà ai prossimi mondiali di Muay Thai direttamente a Bangkok (Thailandia) in questo mese”.
Con quali prospettive parteciperete? “A causa del breve tempo a disposizione – conclude il maestro Mauro Magliocchetti – non è stato possibile organizzare gare nazionali di selezione. Tuttavia, grazie alla collaborazione con la WKFL, sarà possibile nei prossimi anni effettuare una selezione che comprenderà tutte le regioni italiane. Intanto parteciperemo a questo evento con tanto entusiasmo, sperando di ottenere il massimo. Ce la metteremo tutta per rappresentare e onorare al meglio l’Italia in questa competizione iridata”.

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *