Juventus-Frosinone 3-0, le pagelle dei canarini

Condividi la notizia!

di Roberto Mercaldo

La sfida impossibile dello Stadium non ha prodotto il miracolo. Stavolta niente zuccata vincente al 93′, il responso del campo è stato quello che la classifica indicava quale estremamente probabile. Eppure nel Frosinone sconfitto a Torino dalla Juventus di Allegri si è percepito quel vento nuovo che sembra poter spingere i ragazzi di Baroni oltre i gorghi della lotta salvezza. La squadra ora gioca con più raziocinio e lotta fino all’ultimo minuto e su questi presupposti inseguire la permanenza in massima serie non sarà impossibile. Ma vediamo come sempre le prestazioni individuali dei ragazzi giallazzurri.

SPORTIELLO 5,5

Il missile che parte dal sinistro di Dybala non può intercettarlo, solo guardarlo con legittimo sconforto. Sui due gol successivi però poteva forse fare un po’ meglio, sebbene non possano essere classificati come suoi errori.

GOLDANIGA 5,5

Stavolta non è impeccabile nelle chiusure e va in confusione in un paio di occasioni, ma complessivamente la sua prova è dignitosa e volitiva.

SALAMON 6

Un paio di bellissime chiusure a danno dei celebrati avversari di giornata dicono forte e chiaro che il ragazzo è in crescita di condizione e di convinzione. Non la prova perfetta di Genova, ma comunque una prestazione autorevole.

CAPUANO 5

Piccolo passo indietro per l’ex Cagliari e Crotone, che al cospetto degli attaccanti bianconeri smarrisce alcune delle certezze ritrovate, mostrando qualche impaccio di troppo nei duelli individuali.

PAGANINI NG

Finalmente in campo l’esterno romano, per pochi ma significativi minuti. Un’arma importante in più da utilizzare nella corsa salvezza.

ZAMPANO 5

Intenzioni lodevoli, cui non sempre corrispondono azioni proficue. Spinge con una certa audacia, ma con esiti non sempre esaltanti, sulla corsia di competenza.

CHIBSAH 5,5

La qualità del centrocampo bianconero rende se non vano un po’ meno efficace il suo consueto arrembare. Lotta a prescindere, anche quando l’ampio passivo indurrebbe a più miti consigli.

GORI NG

Spiccioli di gara anche per il centrocampista alatrense, che mette qualche altro minuto nelle gambe in attesa del rush finale.

VIVIANI 5

Dai suoi piedi buoni stavolta non escono giocate degne di nota e peraltro Ciano è impietoso nel prendersi tutti i calci da fermo, sottraendogli una possibile fonte di gloria. La condizione non è ancora ottimale, ma si è già calato bene nel contesto del team giallazzurro.

CASSATA 6

Al netto del solito cartellino evitabile, una buona gara per quantità e qualità, dispensate con un pizzico di sfrontatezza al cospetto del club nel quale è cresciuto.

MOLINARO 5

Contro la sua ex squadra più importante, gioca con tanta buona volontà e non senza qualche interessante spunto, ma purtroppo ribadisce con un paio di cross perfettibili di non essere ancora il miglior Molinaro.

CIOFANI 5,5

Sua la prima conclusione del match, con un colpo di testa che non fa male ai bianconeri. Ci riprova nella ripresa, ma nemmeno quella è la volta giusta. Lotta in modo encomiabile, ma non è una novità.

PINAMONTI 5

Una mezz’ora allo Stadium abbastanza anonima per la punta di scuola nerazzurra. Vorrebbe incidere, ma tra i buoni propositi e la realtà ci sono i marpioni della retroguardia bianconera.

CIANO 6,5

Sfiora il gol su punizione in chiusura di primo tempo e chiama in causa Szczesny in almeno altre due occasioni. Il più incisivo e pericoloso degli avanti ciociari.

BARONI 5,5

Non era questa la gara in cui mostrare come e quanto sia cresciuto, nel gioco e nella convinzione, il suo Frosinone. Però anche questa sfida impossibile ha regalato la sensazione che la salvezza non sia più una chimera.

(foto Frosinone Calcio)

Giornalista del quotidiano online “TuNews24.it”, è stato Caposervizio dei quotidiani “Ciociaria Oggi” e “Il Quotidiano della Ciociaria” e responsabile delle pagine sportive del quotidiano “La Provincia”.

Condividi la notizia!

Roberto Mercaldo

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it", è stato Caposervizio dei quotidiani "Ciociaria Oggi" e "Il Quotidiano della Ciociaria" e responsabile delle pagine sportive del quotidiano "La Provincia".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *