Sora vs Civitanova, sale l’attesa del match contro la big

Condividi la notizia!

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora al settimo turno del girone di ritorno della SuperLega Credem Banca, al PalaCoccia di Veroli domenica alle ore 18 arriva la Cucine Lube Civitanova.

“Con Civitanova sarà un match interessante – spiega il secondo allenatore Maurizio Colucci -, nel quale servirà assolutamente fare un’ottima partita in quanto il valore del nostro avversario è tantissimo.

Vogliamo lottare, giocare con responsabilità, e approfittare di una gara contro un avversario così forte. Un match dove avremo tutto da guadagnare.

Rispetto all’ultima gara con Milano però, dovremo migliorare in attacco e dare continuità al servizio. In campo dobbiamo mettere quello che sappiamo fare e giocare con più personalità, responsabilità e consapevolezza di quello che possiamo fare. In tutto l’arco della partita, bisogna saper soffrire, gestire al meglio le occasioni e le opportunità”.

Anche questo match dunque, regalerà tantissime emozioni sia dentro che fuori il campo da gioco dove Sora e Veroli si preparano ad accoglie i prestigiosi ospiti a partire da coach Fefè De Giorgi che dopo Bernardi, Giani, Velasco, Cantagalli, Sartoretti, aggiunge una preziosa presenza alla “Generazione di Fenomeni” passata per il PalaCoccia. Sotto la sua guida campioni mondiali quali il palleggiatore brasiliano Bruno, l’opposto bulgaro Sokolov, lo schiacciatore cubano con passaporto italiano Juantorena, l’altro nato a Cuba ma con nazionalità sportiva brasiliana Leal, o il centrale cubano Simon.

Una rosa ben abituata a giocare ogni tre giorni e lo fa per tutta la stagione impegnata tra Campionato Italiano, Coppe Italiane e quelle Europee. A Veroli arriva infatti dopo due settimane dal doppio impegno, in quest’ultima, proprio ieri sera tra le sue mura amiche, la sfida della prima giornata di ritorno della fase a pool della Champions League dove, dopo la vittoria netta contro i cechi del Karlovarsko, gongola a punteggio pieno (Pool B) e festeggia la conquista matematicamente del primo posto nel girone con due turni di anticipo, garantendosi così la qualificazione ai Quarti di finale della massima competizione europea.

Durante la scorsa settimana invece un doppio impegno contro lo stesso avversario, il Vero Volley Monza, uno valevole per la Final Four della Del Monte Coppa Italia SuperLega 2019 e l’altro per la sesta giornata del girone di ritorno.

Giovedì 24 gennaio, alla Lube sono serviti cinque set, più di due ore e mezzo di gioco e ben 6 match point annullati agli avversari, per batterli all’Eurosuole Forum e guadagnare il sudatissimo pass per l’Unipol Arena di Casalecchio di Reno dove il 9 e 10 febbraio si terrà la Final Four della Del Monte Coppa Italia che in semifinale la vedrà in scena contro Trento. Domenica scorsa invece, match a senso unico, una gara ben diversa dalla maratona di tre giorni prima. Sempre tra le mura amiche, i cucinieri conquistano la vittoria per 3-0 in un game che ha sempre condotto.

Prestazione queste che dimostrano le qualità di una rosa completa fino alla panchina nonostante la pesante assenza Osmany Juantorena costretto a fermarsi durante la gara della Del Monte Coppa Italia, nel secondo set, a causa di un problema muscolare a livello dorso-lombare la cui entità, causa versamento, è di difficile valutazione, per cui non si conoscono neanche i tempi di recupero.

Con la vittoria contro Monza in campionato, Civitanova conferma il terzo posto in classifica a quota 44 punti dopo sedici gare vinte di cui quattro tie break, e tre perse nettamente con Perugia sia all’andata che al ritorno, e con Milano all’andata.

È a 4 lunghezze di distanza dalla prima Perugia, -3 dalla seconda Trento, e a +2 dalla quarta Modena. E dunque, nel pieno rispetto della classifica, nel girone di ritorno ha perso 3-1 in casa della Sir Safety, però ha accorciato le distanze sul Trentino vincendo lo scontro diretto alla BLM Group Arena per 3-1, mentre con Modena se la vedrà dopo Sora e dopo il week and di Coppa Italia, il 17 febbraio tra le sue mura amiche.

“Della Lube, temiamo sicuramente il livello di gioco – dichiara coach Mario Barbiero -. Riescono a esprimere un livelli di gioco altissimi su tutta la rete per cui, o noi facciamo una partita straordinaria in battuta, o diventa complicato gestire un trend così. Chiaramente però, stiamo studiando la partita, conosciamo bene gli avversari e abbiamo le nostre idee, le nostre convinzioni, i nostri metodi, e cercheremo di sfruttare il tutto il più possibile per evitare che il loro livello salga in maniera esponenziale.

Chiederò ai miei ragazzi di rimanere con i piedi per terra, essere tranquilli e pensare all’allenamento, perché la nostra squadra deve camminare con questo passo. E’ stata costruita e pensata per crescere durante la stagione, e possiamo esserne soddisfatti. Chiederò di provarci a tenere di più mentalmente in quanto questo è un piccolo neo nelle nostre prestazioni. Quando c’è da spingere infatti, nei momenti dove si necessita di esperienza, fatichiamo un pochino. Chiederò di credere di più nei loro mezzi e giocarsi il tutto per tutto”.

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *