Al Casaleno non c’è storia: un’autoritaria NPC Rieti supera la Virtus Cassino con il risultato di 75-85

Condividi la notizia!

Una prova autoritaria per i ragazzi di coach Rossi, che dopo la bella vittoria esterna contro Trapani, confermano ciò che di buono la formazione laziale sta costruendo in questa regular season. Una squadra solida, affamata e vogliosa nel portare a casa il match, una compagine desiderosa di dimostrare all’intero campionato che non è un caso la posizione di classifica che Jones e compagni in questo momento occupano. A farne le spese, la BPC Virtus Cassino, una formazione ferita ed alla ricerca disperata di punti dopo le ultime sconfitte esterne con Casale Monferrato e Capo D’Orlando, chiamata ad una prestazione d’orgoglio per fermare la ‘furia’ della squadra sabina. I ragazzi di coach Vettese ci hanno provato, hanno tentato di fermare una NPC in questo momento in stato di grazia, con tutti i suoi interpreti in grande fiducia, ma davanti alle rotazioni profonde di coach Rossi e alla prova al tiro strabiliante da parte di Carenza e compagni, davvero poco hanno potuto.
Nelle ultime 5 partite, dunque, diventano altrettante le vittorie per la compagine del patron Cattani, che può al termine della gara, gioire insieme a tutti i suoi ragazzi, nonché alla nutrita rappresentanza di pubblico arrivata al palazzetto di viale Olimpia per sostenere capitan Gigli e soci.
Per la Virtus arriva invece la terza sconfitta consecutiva.
Passando alla cronaca del match, la Virtus parte subito con due sorprese in quintetto, Paolin al posto di Sorrentino e Guaccio al posto di Castelluccia, affiancati da Hall, Pepper e Raucci, mentre i viaggianti partono con i soliti Gigli, Jones, Tomasini, Toscano e Adegboye.
Gli uomini di Vettese, sembrano iniziare con il piede giusto la gara, e la scelta di un “quintetto” più combattivo che qualitativo, pare inizialmente pagare.
Raucci piazza un parziale tutto suo di 8-0 con il quale viene inaugurato il match, al quale rispondono Tomasini e Jones che portano la NPC sull’11-8. Le squadre si rispondono colpo su colpo ed è un canestro di Hall dalla lunga distanza a far andare le formazioni al primo mini-intervallo sul risultato di 15-18 per la Zeus. Nel secondo periodo, sono i canestri di Casini a tagliare le gambe alla Virtus e a scavare un solco importante tra le due compagini, e permette ai suoi di andare all’intervallo lungo sul 33-45.
Al rientro sono Pepper e Hall a suonare la carica. Castelluccia non è in serata, e dopo essere stato messo da parte da coach Vettese per problemi relativi ai falli nel secondo periodo, non farà più il suo ingresso in campo; Raucci dopo essere partito bene, si va via via spegnendo, ed Ingrosso non riesce ad essere incisivo sotto le plance, nonché a sfruttare la sua atipicità anche fuori dalla linea dei 3 punti durante tutta la gara. Gli unici a tenere botta, sono Sorrentino e Paolin, che sia in termini di gioco che di qualità provano a sostenere la coppia di stranieri della Virtus Cassino, seppur la formazione di casa al termine del match non ne tragga benefici. All’ultimo mini-break il tabellone del Casaleno recita 56-64 per la NPC Rieti.
Nell’ultimo quarto sono i canestri di Carenza, Nikolic e Gigli a scrivere la parola ‘fine’ sul match, che si conclude sul risultato di 75-85.
Queste le parole nel post-gara del DS Leonardo Manzari: “Faccio i miei più sinceri complimenti a Rieti per come hanno gestito la gara e per come hanno raggiunto la vittoria. Attualmente giocare contro di loro non è assolutamente cosa semplice, e la loro attuale posizione di classifica lo dimostra. Hanno un roster di assoluto livello, profondo, con una delle coppie di stranieri più forti dell’intera lega. Noi ci abbiamo provato, abbiamo lottato e non mi sento di essere pessimista oltremodo questa sera, rispetto alle precedenti uscite sui campi di Casale e Capo D’Orlando. Ho visto una squadra viva, che ha dato tutto quello che poteva dare, ma che ha dovuto cedere il passo al cospetto di una formazione in questo momento in stato di grazia in tutti i suoi interpreti. La chiave di lettura del match, sta sicuramente nelle loro migliori percentuali al tiro. Abbiamo le stesse identiche palle perse e la stessa quantità di rimbalzi catturati. La differenza è stata semplicemente quella. Hanno tirato fuori dal cilindro delle conclusioni complicate dopo delle nostre buone difese, che poi ci hanno sfiduciato a lungo andare durante la gara. Carenza e Casini su tutti, hanno messo dei tiri in alcuni momenti cruciali da grandi giocatori e mi devo complimentare con loro per la solidità mentale che hanno dimostrato nel trovare poi alla fine il fondo della retina. La situazione si fa sicuramente più complicata adesso con questa sconfitta, ma lo sapevamo che non sarebbe stato semplice. Non penso, tuttavia, che sia tutto perduto. Ci giochiamo tanto del nostro futuro nelle prossime tre gare adesso, prima con Siena e poi nel doppio turno casalingo con Agrigento e Trapani. Saranno quelle in particolar modo le partite che non dovremo in alcuna maniera fallire”.
Prossima partita, per i lupi rossoblù, in trasferta contro la Mens Sana Siena, domenica 03 febbraio alle ore 18:00.

BPC Virtus Cassino – Zeus Energy Group Rieti 75-85 (15-18, 18-27, 23-19, 19-21)

BPC Virtus Cassino: Dalton Pepper 20 (7/10, 1/7), Michael Hall 16 (6/10, 1/4), Francesco Paolin 13 (1/1, 3/6), Gennaro Sorrentino 10 (4/6, 0/3), Davide Raucci 8 (1/4, 2/5), Tommaso Ingrosso 6 (2/5, 0/2), Luca Castelluccia 2 (0/0, 0/1), Angelo Guaccio 0 (0/0, 0/0), Fabrizio De ninno 0 (0/0, 0/0), Davide Bianchi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 12 – Rimbalzi: 27 9 + 18 (Michael Hall 12) – Assist: 13 (Dalton Pepper, Michael Hall 4)
All. Vettese
Zeus Energy Group Rieti: Juan marcos Casini 15 (2/4, 3/4), Simone Tomasini 14 (2/5, 1/2), Bobby Jones 10 (2/2, 1/1), Giovanni Carenza 10 (2/2, 2/5), Alberto Conti 9 (2/4, 1/3), Angelo Gigli 8 (4/4, 0/0), Ogooluwa Adegboye 6 (3/5, 0/2), Aleksa Nikolic 5 (1/1, 1/2), Daniele Toscano 4 (2/2, 0/4), Federico Bonacini 4 (2/3, 0/0), Paolo Annibaldi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 16 – Rimbalzi: 27 2 + 25 (Bobby Jones 9) – Assist: 12 (Federico Bonacini 5)
All. Rossi

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *