Ceccano – Veleni nel fiume, il ministro fa intervenire il Reparto Ambientale Marino

Condividi la notizia!

Veleni nel fiume a Ceccano, stavolta la denuncia è stata pesante: in migliaia, da ieri sera (quando è tornata a scorrere sull’acqua la maledetta schiuma bianca) a stamattina si sono mobilitati per dire basta a questa situazione vergognosa e i risultati si sono visti. Stamattina all’alba, infatti, il prefetto di Frosinone Ignazio Portelli si è recato in città per fare un sopralluogo di persona sul luogo dei fatti. E sulla questione si è mobilitato anche il Ministro dell’Ambiente Costa.

prefetto frosinone ignazio portelli ciociaria
Il prefetto Ignazio Portelli

All’alba sopralluogo del Prefetto insieme al sindaco Caligiore

A raccontare dell’arrivo della mobilitazione del prefetto è il sindaco di Ceccano Roberto Caligiore, che ha raccontato: “Mentre ero in giro con la Polizia Municipale per monitorare il livello del fiume a causa delle forti piogge, ho ricevuto la telefonata del Prefetto di Frosinone che stava arrivando a Ceccano.  Ci siamo incontrati nei pressi della passerella di Santa Maria a Fiume e mi ha riferito che sono in atto indagini approfondite, anche se ancora non terminate. Ho ripetuto per l’ennesima volta la preoccupazione e la disperazione di tutta una comunità che ogni volta, dopo episodi come quello di ieri, si sente colpita nella propria dignità. Lunedì – ha annunciato Caligiore – chiamerò personalmente tutti i consiglieri comunali, i sindaci del territorio e i parlamentari eletti nella nostra provincia, i consiglieri regionali, i rappresentanti delle associazioni per concordare azioni congiunte. Chiedo a tutti di unirsi non sotto bandiere politiche ma per un motivo troppo più grande”.

ministro ambiente sergio costa cinque stelle frosinone ciociaria ceccano
Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa

Il ministro Costa: “Chi inquina paga, e pagherà”

Anche il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, sensibilizzato dai parlamentari ciociari dei Cinque Stelle, poco fa è voluto intervenire pubblicamente sull’argomento: “Immediatamente mi sono attivato con le autorità competenti e ho allertato il Reparto Ambientale Marino che è alle dipendenze dal Ministero dell’Ambiente. La Capitaneria di Porto di Gaeta ha invitato le pattuglie per campionare le schiume come pure ha fatto l’Apra Lazio. È la terza volta che accade sempre di notte e sempre con le piogge. So che i cittadini sono preoccupati e li capisco. Noi andremo fino in fondo e interesserò tutti gli organi politici. Chi inquina paga, e pagherà”.

Marco Ceccarelli è giornalista e fotoreporter, attualmente Direttore di TuNews24.it. Ha iniziato la sua carriera presso il quotidiano “Ciociaria Oggi”, occupandosi prima di cultura e spettacolo come collaboratore e passando successivamente alla cronaca nera come redattore. Nel frattempo ha ricoperto il ruolo di direttore responsabile di alcune riviste locali, come “Beautycase”, e ricoperto il ruolo di corrispondente del quotidiano nazionale “Il Giornale” per le province di Frosinone e Latina. Quindi è entrato a far parte del Gruppo Editoriale Perté, ricoprendo in un primo momento il ruolo di Direttore Editoriale del mensile “Perté Magazine” e della web radio “Radio Perté”, successivamente anche del settimanale cartaceo “Perté Week” e del quotidiano web “Perté Online”. Sempre nell’ambito di tale progetto ha prestato servizio presso l’emittente Lazio Tv, dove ha ideato diverse trasmissioni televisive e radiotelevisive. Dopo tali esperienze ha deciso, con l’avvento del Frosinone Calcio in serie A, di fondare il settimanale “Tu Sport” di cui è Direttore Responsabile e, pochi mesi dopo, ha dato vita anche al settimanale generalista “Tu News”. Nel frattempo ha accettato l’incarico di Direttore Responsabile della rivista mensile “Frosinone In Vetrina”. In ultimo (ma solo per ora) ha dato vita al settimanale “Non Solo Annunci”, al settimanale web “Il Corriere della Provincia” e al quotidiano online “Tu News 24”, aggiornatissimo portale d’informazione al quale verrà affiancata anche un’app per smartphone, per trasformare un innovativo progetto editoriale in un ambizioso esperimento web che affonda le proprie radici nell’informazione ma si prefigge di trattare molti altri temi e allargare le vedute oltre i confini e le barriere che oggi molte testate giornalistiche online si costruiscono intorno per barricarsi in un anacronistico tugurio d’autorevolezza. Poco costruttivo, poco democratico. Poco TuNews24.it

Condividi la notizia!

Marco Ceccarelli

Marco Ceccarelli è giornalista e fotoreporter, attualmente Direttore di TuNews24.it. Ha iniziato la sua carriera presso il quotidiano “Ciociaria Oggi”, occupandosi prima di cultura e spettacolo come collaboratore e passando successivamente alla cronaca nera come redattore. Nel frattempo ha ricoperto il ruolo di direttore responsabile di alcune riviste locali, come “Beautycase”, e ricoperto il ruolo di corrispondente del quotidiano nazionale “Il Giornale” per le province di Frosinone e Latina. Quindi è entrato a far parte del Gruppo Editoriale Perté, ricoprendo in un primo momento il ruolo di Direttore Editoriale del mensile “Perté Magazine” e della web radio “Radio Perté”, successivamente anche del settimanale cartaceo “Perté Week” e del quotidiano web “Perté Online”. Sempre nell’ambito di tale progetto ha prestato servizio presso l’emittente Lazio Tv, dove ha ideato diverse trasmissioni televisive e radiotelevisive. Dopo tali esperienze ha deciso, con l’avvento del Frosinone Calcio in serie A, di fondare il settimanale “Tu Sport” di cui è Direttore Responsabile e, pochi mesi dopo, ha dato vita anche al settimanale generalista “Tu News”. Nel frattempo ha accettato l’incarico di Direttore Responsabile della rivista mensile “Frosinone In Vetrina”. In ultimo (ma solo per ora) ha dato vita al settimanale "Non Solo Annunci", al settimanale web "Il Corriere della Provincia" e al quotidiano online “Tu News 24”, aggiornatissimo portale d'informazione al quale verrà affiancata anche un'app per smartphone, per trasformare un innovativo progetto editoriale in un ambizioso esperimento web che affonda le proprie radici nell'informazione ma si prefigge di trattare molti altri temi e allargare le vedute oltre i confini e le barriere che oggi molte testate giornalistiche online si costruiscono intorno per barricarsi in un anacronistico tugurio d'autorevolezza. Poco costruttivo, poco democratico. Poco TuNews24.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *