venerdì 12 Aprile 2024
B1-970x250-TUNEWS24
HomeAttualità#LiberediEssere: la Provincia di Frosinone in campo contro la violenza di genere

#LiberediEssere: la Provincia di Frosinone in campo contro la violenza di genere

La consigliera con delega alle Pari Opportunità, Stefania Furtivo ha detto: «#LiberediEssere è un inciso che deve essere presente nelle nostre menti non solo il 25 novembre. È pensando in questo modo che possiamo creare una vera sensibilità culturale da contrapporre alla violenza di genere».

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

#LiberediEssere. È il monito che si è alzato dalla Provincia di Frosinone nell’ambito dell’evento celebrativo organizzato dalle consigliere provinciali Valentina Cambone, Antonella Di Pucchio, Stefania Furtivo e Rossana Carnevale in stretta collaborazione con la Prefettura e la Questura di Frosinone, per la “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne”.

La manifestazione

Una manifestazione a cui ha partecipato il Prefetto, Ernesto Liguori, il Questore Domenico Condello, il Procuratore Capo della Repubblica, Antonio Guerriero e in rappresentanza dell’Ordine degli Avvocati del capoluogo, Fabrizio Zoli. Ovvero tutti i firmatari del protocollo d’intesa interistituzionale finalizzato al sostegno e alla tutela delle donne per il contrasto alla violenza di genere.

- Pubblicità -

Gli ospiti dell’evento

Presenti anche diversi sindaci del territorio, in rappresentanza della Consulta delle Elette, Eleonora Campoli, la consigliera di Parità della Provincia di Frosinone, Giuseppina Bonaviri e gli studenti dei Licei Artistici di Frosinone, Cassino, Sora e Anagni. #LiberediEssere, infatti, è anche il titolo del concorso artistico indetto dalla Provincia di Frosinone proprio per questo evento.

Le parole della vicepresidente della Provincia di Frosinone, Valentina Cambone

«Dall’inizio dell’anno 106 donne sono state vittime di omicidio, di cui 82 uccise in ambito familiare affettivo. Sono dati drammatici – ha detto, nel suo saluto introduttivo, la vicepresidente della Provincia di Frosinone, Valentina Cambone – e gli ultimi episodi di cronaca ci indicano che bisogna rafforzare l’impegno per debellare dalla nostra società una piaga ancora troppo diffusa come la violenza di genere. Ogni femminicidio è una sconfitta clamorosa per qualsiasi comunità. Lo spirito di questi eventi deve, però, andare oltre le ricorrenze celebrative e permeare la coscienza dei singoli territori affinché questo fenomeno sia contrastato in modo netto ed efficace».

- Pubblicità -
La vicepresidente della Provincia di Frosinone, Valentina Cambone

Il commento delle consigliere provinciali Stefania Furtivo, Antonella Di Pucchio e Rossana Carnevale

«Ringrazio tutti i presenti per aver collaborato alla riuscita di questo evento. #LiberediEssere – ha detto la consigliera con delega alle Pari Opportunità, Stefania Furtivo è un inciso che deve essere presente nelle nostre menti non solo il 25 novembre. È pensando in questo modo che possiamo creare una vera sensibilità culturale da contrapporre alla violenza di genere».

La consigliera con delega alle Pari Opportunità, Stefania Furtivo

«Coinvolgere gli studenti in queste iniziative rappresenta un mezzo per riuscire a sensibilizzare le nuove generazioni ad un percorso di vita che sia fondato su valori come il rispetto reciproco e l’uguaglianza di genere. Grazie a loro – ha detto Antonella Di Pucchio, consigliera provinciale con delega alla Pubblica Istruzione – potremmo costruire un mondo più giusto e scevro da comportamenti violenti e discriminatori. La lotta contro la violenza di genere richiede un impegno collettivo e costante: una collaborazione attiva tra scuole, famiglie e comunità locali è fondamentale».

- Pubblicità -
Antonella Di Pucchio, consigliera provinciale con delega alla Pubblica Istruzione

«Bisogna lavorare e trovare le giuste soluzioni affinché le donne vittime di violenza, – ha invece dichiarato la consigliera provinciale, Rossana Carnevale – non solo fisiche, ma anche psicologiche, trovino coraggio e sostegno per denunciare i soprusi. Fondamentali sono le campagne di comunicazione e sensibilizzazione per contribuire ad una svolta radicale nella lotta contro la violenza sulle donne».

La consigliera provinciale, Rossana Carnevale

Le scuole vincitrici del contest

Al termine della manifestazione sono stati premiati gli studenti dei licei artistici della provincia che hanno risposto presente al concorso artistico #LiberediEssere. A “vincere” il contest il Liceo Artistico “Antonio Valente” di Sora con l’opera “Roses without Thorns” di Claudio De Vellis, Classe 4b.

Secondo classificato il Liceo Artistico “G. Colacicchi” di Anagni, con l’opera “A testa alta” delle classi 4/A Grafica e 4/C Moda.

Al terzo posto “Look into my eyes” di Manuel Saraniero, 3/A figurativo del Liceo Artistico “Vittorio Miele” di Cassino. Quarto classificato “Gli specchi della vita” del Liceo Artistico “Anton Giulio Bragaglia” di Frosinone delle classi 4/A e 4/D.

- Pubblicità -
Monica D'Annibale
Monica D'Annibalehttps://www.tunews24.it
Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24