mercoledì 29 Giugno 2022
B1-970x250-TUNEWS24
HomeApprofondimentiMamme italiane invadenti, produttrici di mammoni!

Mamme italiane invadenti, produttrici di mammoni!

Non si può negare che siamo un popolo di poeti, santi, navigatori, ma anche di inguaribili mammoni, ma ci danneggia questa malattia atavica?

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

Mamme italiane invadenti, le più famose al mondo, nel bene e nel male. 

Mamme italiane invadenti

Tanti di noi sentono la mamma anche venti volte al giorno, anche se ci troviamo a Londra o a Buenos Aires. Esistono le mamme elicottero, quelle investigatrici e si comportano come delle dee Calì. Sono ovunque, controllano, lavano, stirano e corrono in giro per la città per le esigenze del pargolo; specie se è maschio.

- Pubblicità -

Mamme italiane invadenti - madre con bimba

Già, lui, l’erede, “il prescelto”, il cocco di mamma sua, che tarda a spiccare il volo. Sarà che negli ultimi decenni, con il calo delle nascite vertiginoso, non si fa che stare attorno a quei pochi bimbi che si aggirano per le case come dei “dittatori”, distruggendo e imbrattando pareti e mobili e che le hanno sempre tutte vinte. Le case straripano di giocattoli, che non sono mai abbastanza e per l’abbigliamento del “cucciolo”, si spendono cifre astronomiche. Le chat scolastiche sono roventi e guai a restare indietro.

Suocere invadenti

- Pubblicità -

Nel resto del mondo i bambini ricevono quasi sempre un’educazione molto diversa; e si cerca di renderli il più possibile indipendenti, soprattutto dal punto di vista emotivo. Certamente le intenzioni sono sempre buone, poiché nessuno mamma vorrebbe mai il male del figlio, eppure non tutte approcciano al “pupattolo”, specie se maschio nel modo più adeguato. Talvolta s’incontra delle donne che sembravano equilibrate, ma poi con l’arrivo del figliolo, tutto cambia. Sgravano sovente a ridosso della quarantina, o anche oltre e si trasformano nelle schiave dei loro marmocchi.

padella - madre con padellina

- Pubblicità -

Adorano il sultano, sentono che la vita gli sta sfuggendo di mano, e temono il deserto che potrebbe stagliarsi attorno. Cercano di instillare nel figlio loro stesse, le loro abitudini e vogliono renderlo quasi un clone; rendendolo dipendente. Qualcuno ora alzerà il sopracciglio, eppure molti studi lo dimostrano. Il messaggio è che “solo mamma ti ama e nessuno ti amerà mai come la mamma”.

Rapporti disfunzionali

Il piccolo sultano riceve sovente in modo subdolo questo messaggio come la goccia che scava la roccia, e se si rivolge in malo modo, che importa!? Alcune mamme hanno difficoltà a staccarsi dal loro bambino perché pensano che lui, o lei, senza la sua indispensabile presenza non potrà muoversi liberamente nel mondo. In realtà lei crede che senza il figlio non avrà più motivo di esistere.

Mamme italiane invadenti - trocolore

Spesso il problema sta nella struttura della personalità della madre, e anche della coppia di genitori e dalle dinamiche familiari che si sono venute a creare. Un figlio che viene cresciuto a pane e ansie diventerà a sua volta un adulto ansioso e insicuro, fragile o aggressivo; poiché fuori difficilmente troverà tutti ai suoi piedi. Con una buona possibilità cercherà partner dominanti dai quali farsi guidare nella speranza di ricevere in cambio cure e sostegno psicologico di genitoriale memoria.

Italiani mammoni

L’amore di una madre, talvolta, si fa cappio. Diventa morbosamente asfissiante. Toglie l’aria, gli spazi vitali, tarpa le ali alla crescita e alla dimensione adulta dell’esistenza del figlio. Alcune madri, per struttura di personalità, perché a loro volta sono state cresciute da madri ingombranti e onnipresenti delle quali ripropongono le orme. Cercano di avere il controllo su tutto pensando di sapere quale sia la scelta migliore per il loro bambino, atteggiamento che si acuisce quando il bambino cresce e inizia a prendere le proprie decisioni in autonomia.

sfondo lilla - sfondi e madre

Quale liceo frequentare, quale fidanzato o fidanzata amare e iniziano i problemi. Le coppie che esplodono in Italia per via dell’ingerenza delle famiglie di origine è esorbitante. Il problema è che il bambino che diventa adulto lascia un vuoto incolmabile per donne simili, che virano in una dimensione di egoismo, narcisismo e manipolazione.

Cocco di mamma

Una madre diventa fagocitante non per cattiveria, ma a causa dell’infanzia che ha vissuto, che tende a riproporre. Si tratta di madri che a loro volta hanno subito madri o genitori ingombranti. Queste madri sono rimaste intrappolate nella loro infanzia che hanno tentato di curare instaurando un legame di tipo compensatorio con i loro figli e molto esclusivo. Si ripetono antichi copioni relazionali, anche i più disfunzionali. super eroina - mamma che volaIn altri casi, il comportamento delle madri manipolatrici è dovuto a tratti caratteriali difficilmente modificabili. Donne dal carattere forte e dominante che hanno bisogno di tenere sempre tutto sotto controllo, di controllare, di comandare. Un altro caso di infelicità dei figli è dato dalla loro permanenza all’interno di nuclei familiari disfunzionali. Promuovono a partner sostitutivo il figlio, lo fanno diventare un fidanzato, un amante, un marito o il migliore amico.

Mamme italiane invadenti, pizza e mandolino

Il figlio sente sulla sua pelle le maglie della stretta materna, ma non le vede, non sa come allentarla, come liberarsene. Ha paura di ferirla e di deluderla, di causarle un ulteriore dolore con il suo comportamento autonomo. Di amare in libertà, di vestirsi come vuole e di scegliere il lavoro che gli piace. Insomma, di diventare sé stesso. Le madri/donne irrisolte e invadenti considerano i figli come se fossero di proprietà personale. Un bene prezioso di cui occuparsi e preoccuparsi, sempre e per sempre. In ambito amoroso e sessuale un bambino che diventa adulto vivrà in legami d’amore in maniera zoppicante: da un lato desidera amare ed essere amato, dall’altro teme inconsciamente di tradire la madre e di trovare una donna fagocitante come lei.

© Riproduzione riservata

 

- Pubblicità -
Simona Aiuti
Giornalista, web editor, blogger e autrice di romanzi, Simona Aiuti collabora con il quotidiano online TuNews24.it. Ama lo sport, l’arte in tutte le sue declinazioni e andare per musei e mostre. Si occupa da sempre di costume, italiani nel mondo, eccellenze tricolore e di trovare così le nostre tracce sovente profonde all’estero, anche e soprattutto nella stratificazione storica. Ama la storia, i dettagli dell’archeologia nascosta, la scultura, la poesia e l’arte in generale, in molte delle sue sfaccettature.
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24