Veroli – La Bovillense vince il derby della ‘viva il parroco’

Condividi la notizia!

Al La Mosca di fronte a non molti spettatori si è giocata una partita forse troppo vivace. Due gli espulsi, ma potevano esserne di più. I gol scaturiti da tiri di punizione.  Anche se era una partita di seconda categoria non servivano tutte quelle imprecazioni. Il gioco è divertimento,  rispetto e non  ‘maleducazione’

di Egidio Cerelli

Poiché il La Mosca è a qualche centinaio di metri da casa, non ho resistito ad avvicinarmi al di sopra degli spalti e non dentro. Attratto come sono stato da tre olè dei tifosi, non certo delle grani occasioni, che sedevano sulle gradinate. Due super boati di gioia per i due gol realizzati e per  il terzo su rigore assegnato e poi fallito.  Abbiamo dovuto annotare sul taccuino del cervelletto con ancora ottimi ‘ram’ di memoria tante bestemmie, senza che i due allenatori riprendessero il peccatore di turno.  Non ci siamo annoiati ma non abbiamo nemmeno goduto lo spettacolo messo in campo alle 11 di mattina da due formazioni contro le quali gli allievi del buon Roberto Carnevale lo zio di mister Carnevale (allenatore dell’Atletico) avrebbero fatto non la loro bella figura ma avrebbero dato una lezione di vero calcio.

Qualcosina in più hanno fatto vedere gli undici che Di Rienzo (Bovillense) ha proposto contro quelli del compaesano Carnevale. Bello l’abbraccio finale tra i due. Ma poco il calcio giocato che una volta veniva definito alla ‘viva il parroco’.  Si vede che non c’è dietro la prima squadra che milita in seconda categoria una scuola calcio. Viene spontanea la riflessione che due come il bomber Carnevale o il fantasista una volta consacrato il Garrincha di Veroli, Marco Di Rienzo ancora farebbero la loro bella figura. Soprattutto all’Atletico Veroli manca un difensore con gli attributi, in difesa, un centrocampista ed un novello Carnevale. Non di meno però al team allenato da Di Rienzo. In altre parole cari presidenti e dirigenti dei due sodalizi era questa un’operazione da fare pescando nelle tante squadre  della nostra terra l’estate passata. Non si possono fare i matrimoni con pizza e fichi. Veroli sta per prepararsi al debutto nel Cereate.

Non vogliamo e non possiamo credere che si possa ospitare una squadra poco attraente nel gioco e nel risultato. Basti pensare che i due coach hanno avuto modo di conoscere e persino di giocare anche nella seconda categoria con gente come Falamesca, Fantauzzi, per poi misurarsi con Intraina e Pierluigi Testa oppure Celenza. Troppa roba! Ma guardarsi attorno con quello che una volta veniva chiamato direttore tecnico, beh un piccolo pensiero andava fatto. Il risultato finale premiava gli ospiti di Boville (i gol tutti su palle ferme) che di seguito di tifosi come una volta non ce ne erano domenica al La Mosca. Veroli li  raddoppiava anche con la presenza del sindaco Cretaro che pure lui aveva giocato al La Mosca. In tanti se la son presa con l’arbitro, Mattia Iacoucci di Frosinone,  che è stato al di sopra delle parti, pur se un errore forse due li ha  fatti: non espellendo buona parte di una panchina  e qualche altro giocatore oltre ai due verolani mandati anzitempo sotto gli spogliatoi. Un giovanissimo arbitro che aveva come collaboratori con la bandierina in mano un dirigente rispettivamente dei due club non ha avuto facile giornata, ma ha saputo portare a termine una partita molto sentita.  Bravo!

Campo “La Mosca – Adolfo Zeppieri”

ATLETICO VEROLI – BOVILLENSE 1-2

ATLETICO VEROLI: Fiormonte L., Cinelli, Colapietro, Capogna, Bartolomucci, Bartolomucci, Coratti M (63’ Bracaglia), Perciballi (55’ Verrelli), Pagliarella (72’ Coratti), Saccoccia, Mastroianni. A disposizione: Pagliaroli, Bojescul, Mastrantoni P., Venditti, Recchia, Quattrociocchi. 

All: Davide Carnevale.

BOVILLENSE: De Filippis, Scarsella, Villani L. (57’ Palmigiani), Verrelli A., Diamanti, Caldaroni, Osvaldi, Micheli (80’ Capogna D.), Paglia L., Partigianoni (64’ Cellupica), Paglia S. A disposizione: Fiorini, Fiacco M., Cellupica, Campoli, Palmigiani, Capogna D., Reali.

All: Marco Di RIenzo.

ARBITRO: Mattia Iacoucci di Frosinone.

MARCATORI: 8’ Diamanti , 14’ Capogna,  68’ Samuele Paglia

Foto: di Gian Luca Franconetti

Condividi la notizia!

Egidio Cerelli

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.