Frosinone – Guardie zoofile: si parte

Condividi la notizia!

L’Amministrazione Ottaviani promuoverà un avviso pubblico ad hoc per la selezione di guardie zoofile. La Giunta ha, infatti, approvato la delibera presentata dall’assessore alla Polizia Municipale, Nohemy Graziani, di concerto con l’assessorato all’Ambiente, predisposta dal Dirigente del Corpo di Polizia Municipale.

Tutela e valorizzazione del benessere degli animali

Tra gli obiettivi di questa Amministrazione, infatti, particolare rilevanza rivestono la tutela e la valorizzazione del benessere animale, con particolare riferimento al controllo dei canili, al contenimento del fenomeno del randagismo, alla promozione della cultura zoofila e all’applicazione delle Leggi, Regolamenti e Ordinanze in materia di tutela degli animali.

L’obiettivo dell’iniziativa

L’obiettivo, dunque, è di effettuare una ricerca di disponibilità di associazioni di volontariato che annoverino al proprio interno guardie zoofile munite di decreto prefettizio per lo svolgimento del servizio di vigilanza in materia di tutela e benessere degli animali, consentendo così di svolgere l’attività di prevenzione e di sensibilizzazione.

I compiti richiesti alle Associazioni saranno, in primo luogo, di farsi parte attiva nella promozione, verso la Cittadinanza, dell’istituto dell’adozione dei cani abbandonati attualmente detenuti nei canili pubblici e convenzionati, in collaborazione con il Corpo di Polizia Municipale per lo svolgimento dell’attività di contrasto di tutti gli illeciti in materia di conduzione, protezione e tutela degli animali da affezione.

Il servizio sarà svolto a titolo gratuito; sarà previsto esclusivamente un contributo annuo a carico dell’Amministrazione Comunale per il rimborso delle spese di assicurazione dei volontari e delle spese strettamente connesse all’attività della convenzione debitamente documentate e, comunque, nei limiti della disponibilità del PEG.

La Giunta ha dato quindi mandato al Dirigente della Polizia Municipale di porre in essere tutti gli atti e provvedimenti necessari finalizzati alla pubblicazione di un avviso pubblico per la ricerca di disponibilità di associazioni di volontariato che annoverino al loro interno guardie zoofile munite di decreto prefettizio per lo svolgimento del servizio di vigilanza in materia di tutela e benessere degli animali.

Il lavoro delle guardie zoofile

Le guardie zoofile opereranno in materia di abbandono, randagismo, decoro urbano, maltrattamenti, omesse custodie, igiene e sanità.

Come guardie particolari giurate, effettueranno un servizio di vigilanza, in affiancamento alla Polizia Locale, in materia di tutela e benessere degli animali, consentendo così di svolgere l’attività di prevenzione, per la cittadinanza, dei rischi connessi al randagismo, di sensibilizzazione della popolazione sul tema dell’abbandono dei cani di proprietà e di svolgere l’attività di identificazione mediante dispositivi di lettura di microchip, dei cani di proprietà lasciati liberi e/o abbandonati per assicurare l’idonea custodia degli animali e, da ultimo, garantiranno il rispetto del decoro urbano, sanzionando in caso di mancata raccolta di deiezioni.

Saranno, infine, un punto di riferimento per i privati cittadini che desiderano informazioni o segnalare la presenza di una situazione inadeguata per gli animali.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".