Boville Ernica – La consigliera Marta Diana, come il lupo, cambia il pelo ma non il vizio

Condividi la notizia!

Non si era data per dispersa la consigliera di Uniti per Boville ma aveva chiesto solo un po’ di tempo per cambiare look posando per una foto diversa dalle altre. Numerose le interrogazioni durante la seduta consiliare di giovedì: dalla mancata manutenzione sulle strade al cimitero, dalle trattative private alla raccolta differenziata e tanto altro.


di Egidio Cerelli

Marta Diana, capogruppo consiliare della lista civica Uniti Per Boville non ci sta ai proclami quasi giornalieri che gli amministratori dettano al loro addetto stampa con tanto di scenografiche foto di rito. Non ci sta ed allora soprattutto sulla rete viaria comunale non le manda a dire a nessuno scrivendo lei stessa pagine con interrogazioni specifiche e tecniche sulla arteria viaria comunale per lei in uno stato derelitto. Ne ha per i tanti problemi irrisolti, secondo lei, da tempo sul territorio come anche il cimitero, trattative private ed altro. Ma vediamo insieme, leggendole, le sue interrogazioni presentate durante l’ultima seduta consiliare al sindaco e ad i suoi collaboratori subalterni con deleghe specifiche.

Problema strade

“Sig. Sindaco i cittadini chiedono una urgente manutenzione della strada che collega Via Delle Fornaci a Via Colle San Paolo. Essa infatti è diventata vergognosamente pericolosa e quindi necessita di manutenzione urgente per evitare incidenti e rotture degli automezzi circolanti. Ed ancora necessario è l’intervento su Via Pizzutello, strada comunale più volte segnalata all’amministrazione, diventata impercorribile persino con i trattori. Si invitano tutti consiglieri comunali ad appurare il totale stato di abbandono in cui versa questa strada. E’ improrogabile prevedere la dovuta manutenzione per ricominciare a consentire la circolazione”.
Si procede e la consigliera ricorda che serve la manutenzione per la strada che collega Via Scrima con Via Galoppino. Anche questa strada più volte segnalata all’amministrazione è completamente impercorribile e pericolosa”. Ma non si ferma qui perché è necessaria la manutenzione Via Pantano-Spulla. Con l’avvicinarsi dei mesi invernali, non avendo risolto le problematiche di rischiosità, il tratto continua purtroppo ad essere scenario di impercorribilità e grave pericolosità. C’è poi nella stessa precaria condizione la strada che conduce alla palestra di San Lucio dalla strada di Via Ponte San Lucio, con il centro sportivo frequentatissimo da genitori e ragazzi\ anche con minicar che quotidianamente si allenano. La strada è fortemente pericolosa, si rischiano giornalmente incidenti e\o rotture di automezzi. Si chiede d’intervenire con la massima urgenza”.

Non dimentica nemmeno il Renarone all’entrata della città

E che dire “della pulizia grotta e passerella del Renarone e tutta la zona di Madonna del Latte, segnalata continuamente all’amministrazione; diventata uno scenario vergognoso per gli automobilisti che raggiungono il nostro borgo dalla via Rotabile, ed assolutamente indecoroso e pericoloso per il centro storico e per i cittadini che lo frequentano e lo abitano”. Non parliamo poi se non richiedere la sistemazione Strada Fosso Rio. Strada più volte segnalata all’amministrazione perché impercorribile. Tale strada di collegamento vista l’incuria in cui versa, e diventata anche molto pericolosa visto che, con le intemperie dello scorso anno, sono stati sradicati alcuni alberi che cadendo, si sono appoggiati su altri alberi visibilmente deboli. Si chiede la sistemazione e la messa in sicurezza della strada in quanto, con l’avvicinarsi della stagione fredda, quasi certamente con il primo vento gli alberi appoggiati, cadranno a terra con il rischio di poter arrecare danni irreversibili a persone o cose”. Per chiudere discorso strade la consigliera chiede la “sistemazione di tutte le strade comunali visto che l’intero territorio è visibilmente abbandonato e le strade sono diventate fortemente pericolose. Con la sistemazione delle strade, l’ente oltre a dare il giusto servizio ai cittadini, sarà sgravato da futuri risarcimenti danni visto che, con le condizioni attuali delle strade, giustamente si presenteranno innumerevoli denunce di danni a persone o mezzi”.

Scuolabus

Passiamo ora allo scuolabus. “Questo argomento lo abbiamo trattato anche ed ampiamente nel consiglio comunale scorso. Si chiede di gestire e programmare più compiutamente gli orari ed il numero degli scuolabus, perché rappresentando le lamentele delle mamme, sembrerebbe che gli stessi automezzi vengano impiegati per la scuola primaria e scuola secondaria di I° grado che hanno orari di entrata ed uscita molto simili. Diventa quindi una vera e propria corsa, l’entrata e l’uscita dei bambini dalla scuola primaria. Fatto totalmente inaccettabile, trattandosi sopratutto di bambini! Si chiede all’amministrazione di sincerarsi su quanto esposto”.

Cimitero

Si avvicina la commemorazione dei defunti ed allora Marta Diana invita l’amministrazione a riprendere quel discorso lasciato fermo …”dopo il vento del lontano febbraio 2019, quando l’amministrazione, attraverso i responsabili preposti, dette mandato ad una ditta di tagliare molti alberi al cimitero, ma… dovevano essere piantati nuovi alberi. Dopo quasi tre anni vediamo un cimitero sempre più abbandonato ed invecchiato e, cosa molto grave, nessuno si è ancora interessato a far piantare i nuovi alberi che darebbero oltremodo decoro al nostro luogo sacro più caro. Quando si deciderà d’investire una discreta somma del bilancio per programmare lavori di ordinaria manutenzione al cimitero?”.

Montorli e trattative private

Ce n’è anche per il Montorli. “E’ stato pubblicato un avviso per la manifestazione d’interesse per l’installazione al centro sportivo Montorli di un sistema di diffusione wi fi tramite antenne, per dare la possibilità all’intera zona di avere una buona ricezione. Mah…. ed i lavori per la fibra ottica, inaugurati a giugno 2018 a che punto sono? Chi si sta interessando? Quanto tempo ancora devono aspettare i cittadini per usufruire della banda larga, essenziale per lo studio e per il lavoro?”. Sembrava che fosse terminato il suo intervento durante l’assise consiliare ma anche le “Trattative Private hanno avuto la loro parte di attenzione. Continuano le vostre trattative private su ogni acquisto. Sarebbe opportuno stilare un elenco delle imprese presenti sul nostro territorio e, a rotazione democratica ed imparziale affidare i lavori. Purtroppo invece, si leggono sempre i soliti nomi o nomi riconducibili alle stesse imprese. Le tasse le pagano tutti, ed è giusto dare a tutti la stessa possibilità di lavorare”. Centri Sportivi Montorli e San Lucio da troppi anni abbandonati. Alberi tagliati, ordinaria e straordinaria manutenzione inesistente. Bocciodromo diventato una vergognosa piscina naturale di acqua piovana, parcheggi diventati discariche. Eppure, non molti anni or sono, i nostri erano due centri sportivi invidiati da tutta la provincia. Investendo sugli stessi si aiuterebbero i genitori a non migrare verso paesi vicini per far divertire o allenare i propri figli, e contestualmente si riporterebbero i due centri all’antico splendore che meritano”.

Raccolta differenziata e Covid

Nei giorni scorsi dalla sala stampa di palazzo Simoncelli sono uscite a più riprese note compresa anche quella della “consegna kit per raccolta differenziata. Visto che si continua imperterriti a prorogare illegittimamente la ditta per la raccolta dei rifiuti, sarebbe doveroso per ogni amministratore comprendere che il nostro paese è popolato anche da cittadini che non sono iscritti ai social. Quindi, sarebbe cosa buona e giusta far recapitare a casa i kit ai cittadini, visto che ognuno di noi comunque li paga ma molti, non essendo sui social non hanno la possibilità di saperlo. Chiedo quindi che si torni all’informazione da avvisi pubblici su strada e, alla consegna porta a porta”.
Non parliamo poi di ciò che sta facendo l’amministrazione Perciballi nell’emergenza Covid. E lei, la bionda-castano consigliera invece scrive…” Tornano i buoni spesa per l’acquisto di beni di prima necessità. Vi comunico fin da ora che la scrivente chiederà copia delle richieste e delle autorizzazioni. L’assistenza attraverso i buoni spesa deve essere attenzionata approfonditamente, in modo da evitare che i “furbetti” del nostro paese, abbiano la meglio su chi ha reale bisogno”.
Poiché il consiglio comunale si teneva giovedì 14 la consigliera chiedeva “Quali sono le misure adottate dall’ente per l’ottemperanza al Dpcm che impone da domani 15-10-21 il Green Pass obbligatorio nei luoghi di lavoro?”

Dulacis in fundo… una frecciatina a sindaco e preti non poteva non esserci

“Si richiede – conclude Marta Diana della lista Uniti per Boville – di concertare con le autorità ecclesiastiche presenti sul territorio, una giusta regolamentazione e pubblicazione degli orari di accesso al pubblico nelle nostre chiese, per organizzare compiutamente itinerari turistici con agenzie, turisti e guide che, come me, credono nelle potenzialità del patrimonio storico-culturale del nostro borgo risultando strategico a livello turistico”.
Commenti? No, una domanda agli amministratori…: “Ma è tutto vero quello che vi ha chiesto la dottoressa Marta Diana”? Se volete rispondere per le rime noi siamo qui a vostra disposizione ma non solamente con i comunicati stampa del vostro addetto. Sarebbe cosa buona e giusta una intervista o magari una conferenza stampa.

Condividi la notizia!

Egidio Cerelli

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.