Boville Ernica – Buoni alimentari e sostegno per le utenze domestiche

Condividi la notizia!

Emergenza Covid-19, il Comune di Boville Ernica ha pubblicato l’avviso per poter nuovamente accedere ai buoni alimentari e al sostegno al pagamento delle utenze domestiche (LEGGI QUI L’AVVISO PUBBLICO).

Il sindaco Perciballi e l’assessore Verrelli spiegano come accedere agli aiuti per l’emergenza Covid

Il sindaco Enzo Perciballi e l’assessore ai Servizi sociali, Anna Verrelli spiegano le modalità per avere le prestazioni: ne hanno diritto i cittadini residenti nel Comune di Boville Ernica alla data di presentazione dell’istanza; che abbiano la cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione Europea, oppure siano muniti di permesso di soggiorno o carta di soggiorno; che abbiano un Isee massimo pari a 8mila 265 euro. Per un nucleo familiare può effettuare la richiesta un solo componente.

Come e quando presentare la domanda

Alla domanda, il cui modello (allegato D) è pubblicato sul sito internet istituzionale del Comune insieme al bando (SCARICA DA QUI) va allegata la seguente documentazione: fotocopia del documento di riconoscimento del richiedente, in corso di validità; per stranieri: titolo di soggiorno; modello Isee e copia di una bolletta pagata nel periodo dal primo luglio al 30 settembre 2021.

La domanda dovrà essere trasmessa entro il 10 dicembre 2021 preferibilmente tramite e-mail a: avvisi.boville@gmail.com; in alternativa potrà essere consegnata a mano presso l’ufficio protocollo del Comune di Boville Ernica (primo piano) dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:30 ed il sabato dalle ore 8:30 alle ore 12:30.

Tipologia del beneficio

Verranno assegnati buoni spesa per l’acquisto di prodotti alimentari, di prima necessità e farmaceutici. I buoni potranno essere utilizzati presso gli esercizi commerciali presenti sul territorio di cui all’elenco che verrà pubblicato sul sito del Comune di Boville Ernica.

L’ammontare dei buoni spesa è il seguente: una persona 100 euro; due persone 200 euro; tre persone 300 euro; quattro persone 400 euro; da cinque a più persone 500 euro.

Per ogni beneficiario verrà erogato anche un contributo economico diretto a sostegno delle spese sostenute per le utenze domestiche, quali acqua, luce, gas, Tari, nella misura del 50 per cento del rimborso di una delle bollette (a scelta del richiedente) pagate nel periodo dal primo luglio al 30 settembre 2021.

Modalita di gestione dei buoni spesa

Il buono spesa è nominativo e pertanto nel caso di nuclei familiari dovrà presentare domanda il soggetto che provvederà ad utilizzarlo in forma esclusiva. In caso di smarrimento non ci sarà rimborso. I buoni spesa, del valore di 20 euro cadauno, andranno spesi obbligatoriamente nella loro interezza in occasione di ogni acquisto e dovranno essere utilizzati entro il 31 marzo 2022.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".