Cassino – Furto di cavi al depuratore: Acea Ato 5 presenta denuncia

Condividi la notizia!

Il depuratore Acea Ato 5 di Cassino, che si trova in via Agnone, nelle scorse ore è stato oggetto di un furto. Ignoti, infatti, sono riusciti ad introdursi all’interno e ad asportare un importante quantitativo di cavi elettrici, al fine di recuperare i filamenti di rame.

Indagini in corso

In totale sono stati asportati oltre 600 metri di cavi, di vario spessore, e una bobina da 200 metri. Il responsabile della struttura di depurazione in nome e per conto di Acea Ato 5 ha sporto denuncia al locale commissariato. Le indagini sono in corso.

Evitati disagi

Grazie al sistema di sicurezza gestionale il temporaneo blocco del normale funzionamento dell’impianto non si è protratto per lungo tempo. Si sono evitati, così, ricadute sull’ambiente e i disagi alla cittadinanza. Il fatto di cronaca dimostra come investire nella sicurezza sugli impianti di depurazione è una scelta opportuna e necessaria, non a caso ormai da tempo Acea Ato 5 ha messo in campo una serie di interventi su tutti gli impianti di depurazione, gli ultimi in ordine di tempo a Fiuggi e Monte San Giovanni Campano.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".