Veroli – Ini Città Bianca torna Covid Free

Condividi la notizia!

Da lunedì le dimissioni degli ultimi pazienti ricoverati nel reparto Covid. Sono funzionanti i poliambulatori a ritmo pieno e non c’è più un ricoverato per Covid


di Egidio Cerelli

Dal cocuzzolo di Foiano di Veroli, dove insiste la Clinica INI Città Bianca si respira aria salubre. Dopo mesi di impegno profuso per fronteggiare l’emergenza pandemica, la struttura della famiglia Faroni torna Covid free.
Ad inizio settimana le dimissioni, infatti, degli ultimi pazienti ricoverati nel reparto Covid che solo grazie alla bontà di impegni del personale hanno trovato una assistenza unica nel suo genere, ricevendo persino elogi dagli stessi parenti. E lo si nota ancora con le vaccinazioni di prima e seconda dose. Con l’ambulatorio convenzionato per il trattamento del long Covid non si ferma l’iter sociale e sanitario ma continua l’impegno di Città Bianca a supporto dei pazienti affetti dai postumi del virus
 


Covid free e chiusura del reparto Covid

Dunque, dopo mesi di grande impegno e sacrificio nel fronteggiare l’emergenza pandemica sul territorio e oltre 1300 pazienti ricoverati e curati nel reparto covid della struttura di Veroli del Gruppo INI, Città Bianca torna Covid free e chiude il reparto dedicato ai pazienti affetti da coronavirus.
Già nella giornata di lunedì scorso si era registrato lo “stop” ai ricoveri nel reparto Covid che chiude ufficialmente lunedì 21 giugno con le dimissioni degli ultimi pazienti ricoverati.

Il dottor Mariniello Risk manager del Gruppo Ini

“Naturalmente ci auguriamo di non doverlo riaprire mai più”- afferma il Dott. Carmine Romaniello, Risk Manager del Gruppo INI, impegnato sul campo fin dai primi giorni della pandemia con un team di medici, infermieri e operatori e li ha voluto ringraziare pubblicamente rivolgendo “un grazie infinito per aver svolto in questi mesi un lavoro straordinario, per essere riusciti a stare vicino ai pazienti, averli accuditi, confortati, incoraggiati, correndo il pericolo voi stessi di poter contrarre il virus”.
In effetti la clinica di INI Città Bianca ha lavorato ed operato in modo sodo da ricevere apprezzamenti ovunque, pur con grandi difficoltà a volte logistiche ma non dipendenti dalla struttura verolana e dal suo personale.
“Sono stati mesi difficili – sottolinea il dottor Romaniello – ma le tante attestazioni di stima e riconoscenza che i nostri pazienti ci hanno voluto affidare con messaggi e lettere sono stati per tutti noi una ricarica costante”.
 


L’ambulatorio ‘post Covid’

L’impegno di Città Bianca non termina qui ma prosegue con l’ambulatorio convenzionato “post Covid”.
“Tantissimi pazienti che hanno contratto il Covid si trovano ora a fronteggiare i postumi dell’infezione, sintomi di varia natura che permangono anche a distanza di molte settimane dalla negativizzazione. Per citarne alcuni: fatica cronica, disturbi gastrointestinali, respiratori come la tosse, problemi della visione, ma non solo. INI Città Bianca è un presidio fondamentale in tal senso: con l’ambulatorio del Dott. Fernando Lunèdi, seguiamo e curiamo proprio il cosiddetto “Long Covid”- è ciò che fa sapere la proprietà della clinica verolana.


Quasi tutti i reparti riaperti mentre proseguono con ottimi risultati le vaccinazioni

Nella struttura di Veroli sono già riprese a pieno regime le attività di riabilitazione, i servizi ambulatoriali, i reparti RSA e R2 di cui avremo modo di parlare nei prossimi giorni. Ed infine un ‘grazie di cuore’ a tutta la famiglia Faroni per quanto sono riusciti a predisporne la funzionalità dal momento che venne indicata come una struttura di ‘appoggio’ alla ASL di Frosinone durante il lungo periodo della pandemia. Un binomio, proprietà e personale che è riuscito a camminare su un binario che ha permesso di rivedere la luce dopo tanti sacrifici dentro ad un tunnel che sembrava troppo lungo ed invece la professionalità di tutti ha comportato un riconoscimento di vera ‘eccellenza’ della sanità regionale.
Intanto le vaccinazioni oltre 400 al giorno stano toccando record inaspettati anche per questo servizio di cui tutti ne riconoscono la grande professionalità.
 

Condividi la notizia!

Egidio Cerelli

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.