Trasporto rifiuti, il prefetto Portelli emette un’altra interdittiva antimafia

Condividi la notizia!

Resta alta l’operatività delle principali consorterie criminali campane in provincia di Frosinone per la gestione del trasporto dei rifiuti. Ma altrettanto alta resta la guardia da parte della Prefettura.

La decisione

“E’ stata emessa un’interdittiva antimafia contro un’impresa legala a due delle peggiori famiglie camorriste“. Lo ha annunciato il prefetto di Frosinone Ignazio Portelli sulla pagina istituzionale del palazzo di Governo. “Le attività svolte riguardano il traporto dei rifiuti e di altri materiali, la solita, grande passione della malavita. L’impresa si era insediata ed occultata in un paese dei monti Ernici”.

“Nei giorni scorsi – ha aggiunto il prefetto – è stata revocata l’interdittiva nei confronti di un’impresa ciociara di autotrasporti perché finalmente la famiglia proprietaria si è convinta ad eliminare i rapporti economici con i Casalesi. Tuttavia, alla parte giuridico-economica non non ha corrisposto l’inequivoco comportamento etico della famiglia. E’ stato pertanto disposto il monitoraggio delle società semprechè cessino i rapporti personali e privati”.

Condividi la notizia!

Redazione

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Instagram: Tu News 24 e Tu Sport 24
Youtube: Tu News 24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE