Veroli – L’invito di don Andrea: “Viviamo questi giorni con responsabilità e non con paura”

Condividi la notizia!

Don Andrea Viselli il parroco delle Parrocchie di Veroli Centro scrive ai suoi parrocchiani con l’invito dell’Angelo… ’non abbiate paura’… Riportiamo anche il calendario delle celebrazioni che si terranno per tutta la settimana santa sino alla festa della Madonna dell’Olivella

di Egidio Cerelli

Il parroco delle Parrocchie di Veroli Centro don Andrea Viselli ha scritto una lettera ai suoi parrocchiani (e non ) accompagnando così il manifesto uscito sulle celebrazioni pasquali durante un periodo,quello triste, della pandemia per il secondo anno consecutivo, che ci permette di fare, da cristiani, ed insieme a lui alcune importanti riflessioni. Ecco quanto ha scritto don Andrea

La lettera di don Andrea

“Carissimi,sento l’esigenza di accompagnare con queste poche righe il manifesto delle celebrazioni pasquali di quest’anno.
Per il secondo anno consecutivo siamo chiamati a vivere la Pasqua nelle ristrettezze dettate dalla pandemia in atto.
La tentazione è quella di pensare, dire o addirittura credere che anche quest’anno non si possa far niente.
Seppur con le dovute accortezze, si potrà fare molto, soprattutto si potrà celebrare in presenza.
Il moltiplicarsi dei contagi delle ultime settimane nella nostra parrocchia, la serietà delle condizioni di salute di alcuni nostri parrocchiani, uniti al numero di defunti a causa del Covid, ha contribuito a creare un clima di paura.
La paura aiuta indubbiamente nel desistere da comportamenti sbagliati ma non può guidare e accompagnare la nostra vita.


Non abbiate paura


Tanto meno possiamo vivere le festività pasquali con paura.
”Non abbiate paura” è l’invito dell’angelo nella mattina di Pasqua alle donne recatesi al sepolcro di Gesù.
Forti di questo invito viviamo i prossimi giorni con responsabilità e non con paura.
La paura ci blocca, la responsabilità ci dà possibilità di vivere e di agire nel rispetto delle regole.
Il mio invito allora è quello a partecipare con responsabilità alle tante celebrazioni che ci vedranno insieme, vincendo la paura che ci vorrebbe chiusi in casa.
Abbiamo la fortuna, che altre parrocchie non hanno, di avere chiese ampie che garantiscono il distanziamento e la sicurezza.

Non perdiamo allora la possibilità di celebrare insieme il triduo pasquale, centro di tutto l’anno liturgico, custodendo e dando continuità alla fede nel Signore morto e risorto di coloro che ci hanno preceduto e che sopratutto nei momenti difficili non è mai venuta meno. Maria donna coraggiosa e responsabile ci guidi e ci protegga”.
Così il parroco don Andrea, ricordando i nostri doveri di cristiani, ma anche noi dobbiamo fare la nostra parte rispettando tutte le normative emanate, ma soprattutto ricordandoci che siamo noi i primi contagiati dal virus contagiando altri se non rispettiamo ciò che ci viene consigliato come comportamento umanitario, sociale e cristiano.

Condividi la notizia!

Egidio Cerelli

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.