Veroli – Martedì 2 marzo niente mercato settimanale

Condividi la notizia!

Non solo le scuole chiuse ma anche altre attività che potrebbero provocare assembramenti sul territorio di Veroli. Attenzione che la sconfitta del virus maledetto dipende soprattutto da noi ed allora mettiamocela tutta

di Egidio Cerelli

Dopo notizie, contronotizie, fake news e comunicati di rabbia e di contestazione il sindaco di Veroli Simone Cretaro comunica che le scuole rimarranno chiuse e tra gli altri dispositivi c’è anche l’annullamento del mercato settimanale del martedì. Ci sono poi altre restrizioni determinate dal primo cittadino che dovrebbero dapprima rallentare e quindi, si spera, frenare definitivamente le strategie di grave nocumento della molecola da noi definita subldola e nemico invisibile. Speriamo che il cittadino cui è diretto il comunicato sia responsabile prima di tutto verso se stesso e famiglia e poi verso il prossimo. Vorremmo vedere in giro sin dove si può cittadini muniti di mascherina e vedere anche le Forze dell’Orine finalmente elevare multe nei confronti dei trasgressori. Il sindaco infine dia precise disposizioni anche a chi è preposto al controllo.
Se non si controlla oggi accade poi che come nelle vicine MSGC e Torrice carabinieri, poliziotti e Vigili oltre che finanzieri debbano svolgere turni asfissianti per circondare le mura della cittadina ernica. Il sindaco ha fatto il suo dovere. Tocca a noi attenerci alla normativa e se, necessario, vigilare e controllare chi fa il suo comodo, danneggiando sia se stesso che gli altri.

Ordinanza del sindaco

“Si comunica che il Sindaco, Simone Cretaro, ha emanato un’ordinanza che dispone la sospensione per le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale dell’attività didattica in presenza, che sarà sostituita dalla didattica a distanza secondo le modalità stabilite dalla autorità scolastiche competenti a decorrere dal 02/03/2021 e sino al 14/03/2021. Tale provvedimento è stato emanato su espressa proposta del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica della ASL di Frosinone, quale conseguenza dell’aumento dei casi di positività al COVID registrati nell’ultima settimana nell’intero territorio provinciale, nonché in virtù della rilevata presenza delle varianti inglese e brasiliana di SARS – COV 2”.

Altre sospensioni da tenere in considerazione

“Inoltre, il Sindaco ha disposto la sospensione delle seguenti ulteriori attività:
1) sospensione del mercato settimanale del martedì, sia per il settore merceologico alimentare che non alimentare, e del mercato del contadino;
2) sospensione dell’esercizio dell’attività di vendita itinerante di generi alimentari e non, su tutto il territorio comunale sia su aree pubbliche che su aree private;
3) sospensione delle attività in presenza dei servizi educativi per l’infanzia (asili nido comunali e privati presenti sul territorio);
4) sospensione delle attività in presenza presso il centro diurno disabili;
divieto di accesso a tutti i parchi, i giardini pubblici, le aree verdi e le aree gioco presenti sul territorio comunale. Si invita la cittadinanza al rispetto delle disposizioni emanate”.
Chi ha orecchie da intendere intenda!

Dura lex sed lex

Dunque, atteniamoci tutti alle regole, alle normative vigenti al fine di cominciare, lo ripeto, da noi stessi a debellare il nemico invisibile. Quella che chiamano paura non occorre distinguerla dal panico o dal terrore. In questi giorni servono soprattutto buon senso, raziocinio, e prudenza, anche nelle esternazioni. Solo che troppi, rispetto alla prima e seconda ondata, questa paura non ce l’hanno più, come se averla già vissuta e scampata li avesse resi più forti, addirittura immuni: soprattutto ai divieti e alle raccomandazioni. Gettiamo via il marchio di “popolo di idioti” che da soli ci siamo affibbiati. Così come gli stessi controlli, vanno trattati, ed è tristissimo dirlo, in un solo modo: con controlli asfissianti, e multe salatissime. Perché se ci risiamo dentro fino al collo è soprattutto colpa di chi non rispetta in toto le disposizioni.
Ce la faremo se noi stessi ci impegniamo in prima persona.

Condividi la notizia!

Egidio Cerelli

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.