Boville – “O gare di appalto oppure denuncia agli organi competenti”

Condividi la notizia!

Marta Diana forse rincuorata dal voto positivo sulla sua pagella torna di nuovo alla riscossa contro la precarietà del sindaco, Giunta e maggioranza. Così la consigliera della lista Uniti per Boville in merito ai bandi per la raccolta dei rifiuti e dei servizi di mensa e trasporti scolastici


di Egidio Cerelli

Anno nuovo, vita nuova. La consigliera di minoranza Marta Diana torna alla carica per due situazioni abbastanza precarie che riguardano due gare di appalto ferme. Una relativa alla gara di appalto della raccolta dei rifiuti con una scadenza ferma a tre anni fa e l’altra relativa ai servizi di mensa e trasporto scolastico. Vediamo le due missive inviate dalla consigliera della lista civica Uniti per Boville.
Destinatari ovviamente il Comune di Boville e quindi al responsabile del Servizio Tecnico E P. C. Sindaco E.P.C. Responsabile Ufficio Finanziario.

La missiva sulla procedura della gara Servizio Raccolta Rifiuti Solidi Urbani


“Con la presente si rileva, con stupore, che a distanza di oltre 3 anni dalla scadenza del contratto relativo alla raccolta dei rifiuti, non è stata ancora esperita la procedura della nuova gara op come richiesto dalla sottoscritta nei vari documenti ufficiali, non è stata avviata la procedura di riformulare un nuovo progetto. Tutto questo nonostante la sopraindicata procedura è stata inserita nei programmi biennali di acquisti di beni e servizi 2018-2019, 2019-2020 e 2020-2021, approvate con le rispettive deliberazioni di Giunta Comunale. Tale comportamento, oltre a costituire una palese e gravissima violazione del Codice degli appalti pubblici, rappresenta un potenziale danno economico per l’Ente derivante dai possibili risparmi economici che la nuova gara avrebbero potuto generare negli anni. Con determina n. 387 del 12 Dicembre 2020 è stato prorogato ancora il servizio di raccolta rifiuti per i mesi di novembre e dicembre 2020, riportando tra l’altro la frase “gara non ancora esperita”. Sconcerta il fatto che non si sia ancora dato corso a quanto previsto dall’articolo 32 del Codice degli Appalti, in materia di determina a contrarre, per importi superiori a 40.000 Euro. Non posso credere che un responsabile del servizio, lautamente retribuito con la prevista indennità di responsabilità, non sia in grado di approntare gli atti di gara, e nemmeno giustificabile sarebbe un comportamento poco attento, o quanto meno imprudente, del responsabile che sta omettendo l’assolvimento di tali specifici compiti lavorativi. Di fatto, a distanza di oltre 3 anni dalla scadenza, la nuova gara non è stata ancora effettuata e nemmeno è stato riformulato un progetto.

Se non vi muoverete voi mi muoverò io

Pertanto corre l’obbligo, in qualità di consigliere comunale, di invitare la S.V. ad espletare la sopracitata procedura di gara, oppure a riformulare un nuovo progetto, entro e non oltre mesi 1 (uno) dal ricevimento della presente; in caso contrario e con il perdurare di tale immotivato comportamento, sarò costretta ad interessare le autorità competenti come l’ANAC ed il Prefetto di Frosinone. Ritengo che i cittadini e le imprese economiche meritino più rispetto, soprattutto da chi rappresenta lo Stato che dovrebbe, per primo e sempre, rispettare le leggi”.

Sevizio di mensa e trasporto

La seconda oltre al Comune di Boville Ernica, anche al responsabile dei Servizi Sociali E P. C. Sindaco E.P.C. Resp. Servizi Finanziari. L’oggetto: Procedure di gara Servizi Mensa e Trasporto.
Ecco quel che scrive Marta Diana.
“Con la presente si rileva, con stupore, che a distanza di oltre 2 anni dalla riorganizzazione della struttura dell’Ente, operata con Delibera di Giunta Comunale n. 76 del 7 Novembre 2018, non sono state ancora esperite le procedure di gara per i servizi di mensa e trasporto scolastico (le concessioni sono scadute nel 2018). Tutto questo nonostante le sopraindicate procedure sono state inserite nei programmi biennali di acquisti di beni e servizi 2018-2019, 2019-2020 e 2020-2021, approvate con le rispettive deliberazioni di Giunta comunale. Tale comportamento, oltre a costituire una palese e gravissima violazione del Codice degli appalti pubblici, rappresenta un potenziale danno economico per l’Ente derivante dai possibili risparmi economici che le nuove gare avrebbero potuto generare negli anni. Con determina n. 431 del 23 dicembre 2020 è stato prorogato ancora il servizio di trasporto scolastico per i mesi di dicembre 2020 e Gennaio 2021, riportando tra l’altro la frase “concessione giunta alla scadenza naturale” ed aggiungendo anche il servizio di sanificazione dei mezzi di trasporto. Sconcerta il fatto che non si sia ancora dato corso a quanto previsto dall’articolo 32 del Codice degli Appalti, in materia di determina a contrarre, per importi superiori a 40.000 Euro.

Invito al responsabile del servizio

Non posso credere che un Responsabile del Servizio, lautamente retribuito con la prevista indennità di responsabilità, non sia in grado di approntare gli atti delle gare; non sarebbe nemmeno giustificabile un comportamento poco attento, o quanto meno imprudente, del Responsabile che sta omettendo da tempo l’assolvimento di tali specifici compiti lavorativi. Di fatto, a distanza di oltre 2 anni dalla loro scadenza, le nuove gare non sono state ancora effettuate. Corre l’obbligo, in qualità di consigliere comunale, di invitare la S.V. ad espletare le sopracitate procedure di gara, entro e non oltre mesi 1 (uno) dal ricevimento della presente; in caso contrario e con il perdurare di tale immotivato comportamento, sarò costretta ad interessare le autorità competenti come l’ANAC ed il Prefetto di Frosinone. Ritengo che i cittadini e le imprese economiche meritino più rispetto, soprattutto da chi rappresenta lo Stato che dovrebbe, per primo e sempre, rispettare le leggi”.

E il sindaco con i suoi funzionari che cosa dichiarano in merito? Lo saprete se riceveremo una loro dichiarazione. Ma riteniamo che sarà molto difficile visto il rapporto poco corretto degli addetti ai lavori nei nostri confronti. Comunque confidiamo in caso contrario a ciò che ci potrà mostrare la consigliera Marta Diana se riceverà una risposta.

Condividi la notizia!

Egidio Cerelli

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.