Furbetti del reddito di cittadinanza: denunciati un 48enne di Ceprano e una 51enne di Aquino

Condividi la notizia!

Continuano le attività di controllo svolte dai carabinieri della Compagnia di Pontecorvo, finalizzate alla verifica della regolare procedura di richiesta e percezione del reddito di cittadinanza.

I carabinieri di Ceprano hanno denunciato a piede libero un 48enne, già censito per reati inerenti agli stupefacenti, il quale percepiva la misura di sostegno pur non avendone diritto. L’uomo infatti era sottoposto al regime degli arresti domiciliari e conviveva con la sua compagna titolare di reddito da lavoratore dipendente.

Il caso della donna di Aquino

Ad Aquino, inoltre, i carabinieri hanno denunciato a piede libero una 51enne del posto che percepiva l’assegno mensile, sempre del reddito di cittadinanza, avendo omesso di comunicare che alcuni componenti del suo nucleo familiare percepivano assegno da lavoratore dipendente e pensione di invalidità.

Condividi la notizia!