Creme naturali emollienti: composizione e funzioni

Condividi la notizia!

Le creme naturali emollienti possono essere davvero molto importanti per assicurare un giusto apporto di nutrienti a vantaggio della pelle. Può capitare, per condizioni interne all’organismo o a volte anche per situazioni ambientali, che la pelle vada incontro ad un’eccessiva perdita di acqua. Tutto ciò può avere delle conseguenze ben precise, perché la cute in questo modo non appare più elastica e morbida. Tuttavia, scegliendo gli adeguati cosmetici, si può rimediare a questo problema. Ma come sono composte le creme emollienti? Quali caratteristiche ha un cosmetico di questo genere e quali sono le funzioni che una crema naturale riesce a svolgere? Scopriamone di più su questi cosmetici che sono in grado di dare alla pelle sostanze che la aiutano a produrre delle cellule nuove e che hanno un’azione nutriente.

Cosa contengono le creme naturali emollienti

Una crema naturale emolliente può essere costituita da vari tipi di sostanze. Per esempio in commercio se ne trovano anche alcune a base di CBD, come quelle che puoi trovare su weed shop. Tuttavia, se vogliamo dire in generale da cosa è composta una crema di questo tipo, dobbiamo fare riferimento a due elementi fondamentali.

Una componente è rappresentata dalla fase acquosa, che costituisce una parte importante dell’emulsione. L’altra parte, invece, è rappresentata dalla fase grassa, alla quale vengono aggiunti dei principi attivi, che possono variare di volta in volta.

Dobbiamo renderci conto anche che una crema che sia emolliente, basata sulle adeguate sostanze naturali, sa essere anche particolarmente idratante. Ecco perché solitamente i cosmetici di questo genere contengono soprattutto lipidi.

Nella fase acquosa le creme emollienti sono composte da aminoacidi e fitoestratti che svolgono una funzione rigenerante. Nella fase grassa, invece, sono compresi i burri vegetali, le vitamine con funzione antiossidante, i fosfolipidi e possono esserci anche dei ceramidi vegetali.

Per esempio spesso la principale componente di una crema emolliente è costituita da oli vegetali come l’olio di mandorle dolci o da burri, sempre di origine vegetale, come il burro di karité. Entrambe queste sostanze aiutano ad integrare i lipidi dell’epidermide.

Quali sono le funzioni della crema emolliente

Abbiamo già detto, specificando le proprietà importanti della crema emolliente, il fatto che si tratta anche di una crema idratante. Infatti la principale funzione dei cosmetici naturali a vantaggio della pelle è quella di rendere la cute liscia, morbida ed elastica.

Il tutto può variare anche in base alla percentuale di lipidi contenuti in queste creme. Poi bisogna dire anche che le sostanze sono studiate appositamente, per costituire dei prodotti cosmetici che sono specifici per alcune parti del corpo, come per esempio il viso o le mani. Inoltre generalmente una crema emolliente agisce anche nel senso di riuscire ad ammorbidire la pelle secca.

Se vogliamo dire, in generale, quali sono le principali funzioni delle creme emollienti di origine naturale, dobbiamo sicuramente mettere in evidenza l’integrazione della componente lipidica che spesso nelle pelli secche è scarsa e la promozione della crescita delle cellule.

Inoltre una crema emolliente e idratante di origine naturale serve ad evitare l’eccessiva perdita di acqua che spesso è una caratteristica che ritroviamo nelle pelli secche. A seconda poi del tipo di pelle per cui le creme naturali vengono formulate, possono mettere in atto diversi tipi di funzioni.

Per esempio, nel caso di pelli grasse e miste, la crema emolliente può avere un ruolo astringente, nel caso delle pelli sensibili può avere un effetto lenitivo e, a vantaggio delle pelli mature, spesso la crema naturale idratante svolge anche una funzione antiage.

Le creme emollienti e idratanti, specialmente quelle formulate a base di sostanze non chimiche, ma tratte dal mondo naturale, sono adatte a tutti i tipi di pelle.

Condividi la notizia!