Trampolino Elastico – Compagnone punta agli europei junior di Sochi

Condividi la notizia!

È partito da circa un mese il nuovo progetto della sezione Trampolino Elastico con obiettivo gli Europei Juniores di Sochi 2021. Per sfruttare al meglio il posticipo a causa del Covid-19 della rassegna continentale, inizialmente prevista lo scorso maggio in Svezia, il direttore tecnico nazionale Giuseppe Cocciaro ha deciso di raccogliere le migliori ginnaste junior presso l’accademia di Fano. A fine agosto si sono unite a Giorgia Giampieri (Ginnastica Chiaravalle) e Silvia Coluzzi (Asd Busen), già di stanza presso l’accademia da qualche tempo, anche Sofia Pellisier (Ginnastica Fondazione Bentegodi) e Rachele Compagnone (Asd Acrobaticsport di Ceccano). Sotto la guida di Matteo Martinelli le quattro ginnaste hanno come obiettivo la partecipazione agli Europei russi del prossimo anno, sia nella gara a squadre che in quelle individuali e di sincronizzato. Ad affiancarle, approfittando della decisione di Fig ed European Gymnastics di concedere ai ginnasti nati nel 2004, che quindi a maggio avrebbero gareggiato nella categoria giovanile, di scegliere se gareggiare ancora come junior o passare direttamente alla categoria Senior, ci sarà Chiara Cecchi (Etruria Prato) che continua la preparazione presso la società di appartenenza. Il gruppo ha prospettive importanti in tutte le gare e il direttore tecnico nazionale, con questo progetto, punta ad ottenere risultati di rilievo in particolare come squadra e nell’individuale con Cecchi e Giampieri, nonostante quest’ultima sia stata rallentata nella preparazione dall’infortunio dello scorso luglio (rottura del legamento crociato posteriore del ginocchio sinistro). Ad affiancare le ragazze nell’accademia marchigiana, sempre con il traguardo di Sochi 2021 per l’Italbaby maschile, ecco Marco Tonelli (Alma Juventus Fano). Nelle sue intenzioni il direttore tecnico nazionale vorrebbe comporre anche una squadra junior maschile e per questo sta tenendo sotto osservazione i migliori ginnasti della categoria su tutto il territorio nazionale. Parallelamente presso l’accademia meneghina, sotto la guida di Luigi Meda, procede il lavoro dei big. Insieme ai veterani Flavio Cannone (GS Esercito) e Dario Aloi (SG Milano 2000) si allenano a Milano Isabella Murgo e Samuele Patisso Colonna (SG Milano 2000), fresco di passaggio alla categoria maggiore, e Marco Lavino (Ginnastica Brindisi), trasferitosi da questa stagione in Lombardia per allenarsi con i migliori ginnasti della disciplina e frequentare l’Università. Anche per loro nel mirino la kermesse europea 2021 ma anche le gare di Coppa del Mondo della prossima stagione. Le novità non finiscono qui, è stato inaugurato, infatti, questo Settembre anche il nuovo progetto di monitoraggio dei migliori allievi a livello nazionale sotto la guida di Anatoly Titov. Il Trampolino azzurro insomma procede ad ampi balzi verso il futuro.

Condividi la notizia!