Codice di autoregolamentazione per la propaganda politico elettorale per le Elezioni Amministrative 2020

Condividi la notizia!

In ottemperanza a quanto previsto dalla legge 22 febbraio 2000 n. 28, come modificata dalla legge 6 novembre 2003 n. 313, e dalle Delibere n° 323/20/CONS e n° 324/20/CONS, in occasione delle elezioni Amministrative indette per i giorni 20 e 21 settembre 2020, la società Globalpress s.r.l. comunica che intende pubblicare messaggi elettorali a pagamento in conformità delle delibere Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni sopraindicate, attraverso le testate giornalistiche settimanali Tu News, Tu Sport e i quotidiani web Tu News 24 (www.tunews24.it) e La Provincia Quotidiano (www.laprovinciaquotidiano.it).

Ai sensi e per gli effetti di tali norme, nell’ambito della propria autonomia per la raccolta di propaganda elettorale per le elezioni Amministrative, si porta a conoscenza degli utenti il seguente Codice di Autoregolamentazione:

1– Nei giorni consentiti dalla Delibera, recante disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità di accesso ai mezzi di informazione per le elezioni Amministrative 2020, la Globalpress s.r.l. raccoglierà inserzioni politiche da pubblicare sulle testate giornalistiche settimanali Tu News, Tu Sport e i quotidiani web Tu News 24 e La Provincia Quotidiano secondo le regole sotto indicate.

2– Le inserzioni di propaganda elettorale dovranno essere relative ad annunci di dibattiti, tavole rotonde, conferenze, discorsi, presentazione dei programmi delle liste e dei gruppi di candidati. Tutte le inserzioni dovranno recare la seguente dicitura “messaggio politico elettorale” con l’indicazione del “soggetto politico committente”. Non saranno accettate inserzioni pubblicitarie elettorali per pubblicazioni esclusivamente di slogan positivi o negativi, di foto o disegni, di inviti al voto non accompagnati da adeguata critica motivata nei confronti dei competitori dato che per tali inserzioni vi è espresso divieto legislativo. È fatto divieto assoluto di inserire propaganda a qualsiasi titolo nel giorno precedente e in quelli stabiliti per le votazioni.

3– Le richieste di inserzione e le prenotazioni vanno effettuate almeno 3 giorni prima della pubblicazione e devono pervenire all’indirizzo e-mail globalpress.amministrazione@gmail.com, chiamando il numero 393-6239680 oppure recandosi (previo appuntamento) in redazione.

4– Per conoscere le tariffe è possibile inviare una e-mail all’indirizzo e-mail globalpress.amministrazione@gmail.com, chiamare il numero 393-6239680 oppure recarsi (previo appuntamento) in redazione.

5– Non si praticano sconti quantità, né altri sconti. Si precisa che l’I.V.A. applicata è al 4%. Il pagamento dovrà essere effettuato contestualmente all’accettazione dell’ordine di pubblicazione o a mezzo denaro contante per prestazioni non superiori ad € 1.999,00, o con assegno circolare e/o bancario. Il mancato adempimento comporterà automaticamente la mancata accettazione della pubblicazione.

6– Gli ordini sono vincolanti, pertanto il richiedente è tenuto a dare disdetta scritta entro i 15 giorni antecedenti la partenza della propaganda. Il mancato rispetto porterà alla fatturazione totale dell’ordine.

7– In osservanza alle regole di cui alle Delibere n° 94 e n° 109 del 28/03/2019 e del 5/04/2019, al fine di garantire la possibilità di accesso in condizioni di parità e l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti interessati che ne abbiano fatto formale richiesta, qualora per la data prenotata per la pubblicazione non vi fosse, per esigenze informative o precedente carico pubblicitario di altra natura, spazio sufficiente all’esaurimento delle inserzioni regolarmente pagate, verrà attuata la seguente procedura:

a) L’Editore comunicherà ai richiedenti l’eventuale mancanza di disponibilità alla pubblicazione per la data o le date indicate. Si concorderà con l’inserzionista i tempi e gli spazi, se diversi da quelli indicati, per la pubblicazione in altra data; se ciò non fosse possibile l’Editore procederà ad una riduzione proporzionale degli spazi richiesti onde garantire l’accesso a tutte le categorie interessate.

b) Analogamente, qualora dovessero verificarsi fenomeni di accaparramento di spazi, L’Editore si riserva, per garantire concretamente la possibilità dell’accesso in condizioni di parità nonché l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti che ne abbiano fatta richiesta, di ristabilire una parità di condizioni per i richiedenti, procedendo nel modo indicato nel precedente punto a).

8– La vendita sarà effettuata come indicato al punto 4 e in base al vigente Testo Unico di Pubblica Sicurezza Art. 120. La persona che richiede un’inserzione dovrà essere identificata, con annotazione del documento di identità (carta di identità o altro documento con fotografia emesso dall’Amministrazione dello Stato). Gli ordini dovranno essere effettuati, e quindi firmati, dai segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda, previa loro identificazione e attestazione della qualifica.

9– L’Editore dovrà rifiutare richieste di propaganda elettorale da parte di Enti della Pubblica Amministrazione.

Condividi la notizia!