Veroli Centro, un appuntamento ricco di Cultura

Condividi la notizia!

Flash mob… ”Superando “C” un successo silenzioso, anche il sindaco seduto con famiglia a leggere ‘mani pulite’ di Platone, pochi i consiglieri comunali, al completo il consiglio comunale dei giovani con la prof.ssa “Pressore’”

di Egidio Cerelli

Un sole forse troppo forte pavoneggiava sul cielo sopra la città. Forse pensando al temporale del pomeriggio. Tanti i lettori e lettrici convenuti in piazza Mazzoli. La maggior parte con la mascherina sul volto. Qualcuno appesa solo ai lobi delle orecchie e pronta all’uso. Una seconda edizione del “Flash mob” della lettura a voce bassa, che ha visto protagonista ancora una volta il libro. Il più ‘vistoso’ di 800 pagine, il più piccolo si notava a malapena tra le mani dell’organizzatore Pietro Spagnoli. Il sindaco leggeva ‘Mani pulite’ non di Davigo, Colombo e Di Pietro e compagni, ma di Platone. Le forze dell’ordine con in testa il maresciallo Franzese presenti e sorridenti, il comandante della polizia Municipale con compagna seduto in lettura. Il suono delle campane del maestoso campanile di Sant’Andrea chiudeva con un suono quasi gioioso una mattinata che forse la sola mezza ora è stata troppo ‘ristretta’ per sostare con un libro in mano in piazza.

 All’interno della Concattedrale il maestro Luigi Mastracci annunciava con il “tutto ripieno’ dell’organo che la Messa era finita e che i lettori non avevano disturbato per il silenzio di tomba che aveva invaso quello slargo del centro storico. Poi la foto ricordo sul sagrato. Mancavano i pezzi da ‘90’ che alla vigilia avevano riempito le pagine di FB annunciando presenze con titoli di libri di altri tempi.

Noi siamo stati bene e qualcuno ha sussurrato quella frase in latino con cui avevamo sperato di chiudere la giornata “Hic manebimus optime”

“Abbiamo respirato aria salubre e ricca della storia della nostra terra ed interessanti sono stati i trenta minuti di lettura che ci ha permesso di pensare a quella Cultura che è l’economia della nostra città. Grazie alla organizzazione che nemmeno si accorgeva ci fosse lavorando con tanta umiltà. Alla prossima”- il commento del sindaco Simone Cretaro.

Così  l’organizzatore Pietro Spagnoli con gentile consorte Ornella.

“Che bella giornata… flash mob “Superando C”. A Veroli si è creata un’intensità veramente particolare…un grande grazie di cuore a tutti i partecipanti. Siete stati bellissimi. E’ stato tutto così perfetto che ringrazio anche chi non ha potuto o voluto partecipare”.

I ringraziamenti del delegato alla Cultura Francesca Cerquozzi

Grazie a Pietro Spagnoli ed Ornella Ricca abbiamo trascorso una domenica mattina all’insegna della Cultura.
Superando C è la prova che si può e si deve ripartire dalla C di Cultura.
È stato bello vedere bambini, ragazzi, adulti, anziani, tutti con un libro in mano, tutti con la voglia di condividere storie, passioni, fiabe.
E poi con Superando C ha fatto il suo esordio Veroli sicuramente. Mancano ancora alcuni materiali e l’organizzazione da affinare però è una grande soddisfazione vedere il protocollo anti covid applicato.
Continuiamo a lavorare perché quello della sicurezza sia un altro tratto distintivo di Veroli.
Venite a Veroli, per visitarla, per partecipare alle iniziative che faremo o semplicemente a cena, a fare un aperitivo in uno dei bellissimi locali del centro.
Veroli: magia, bellezza, gusto e sicurezza.
Grazie a Gianluca Scaccia e quindi alla Pro Loco Veroli, al personale del Comune, ai colleghi Consiglieri e Assessori, al Sindaco, ai commercianti del centro storico e a tutti coloro che stanno collaborando.

Condividi la notizia!

Egidio Cerelli

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *